Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
Insegnamento
STORIA DELLA PEDAGOGIA DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE (MOD.A)
SUP4068004, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
SF1333, ordinamento 2011/12, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum FORMAZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE [001PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF WORK PEDAGOGY AND EDUCATIONAL TRAINING (MOD. A)
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile GIUSEPPE ZAGO M-PED/02

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
SUP4068003 PEDAGOGIA DEL LAVORO E STORIA DELLA FORMAZIONE (C.I.) CARLA XODO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche M-PED/02 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/03/2016
Fine attività didattiche 11/06/2016
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: : INSEGNAMENTO PROF.SSA C. XODO
- Conoscenze di pedagogia, psicologia, sociologia, storia.
- Competenze linguistiche relative alla lingua italiana: saper leggere interpretare e studiare un testo scritto. Saper scrivere correttamente in lingua italiana
Conoscenze e abilita' da acquisire: - Presentare criticamente il rapporto tra significato del lavoro, organizzazione lavorativa e pedagogia del lavoro.
- Analizzare i significati antropologici e socio-economici del concetto di lavoro nella nostra cultura.
- Collegare la formazione professionale alla formazione generale.
- Inquadrare la cultura del lavoro come cultura educativa evidenziando difficoltà e resistenze del pregiudizio anti-lavorista ancora vigente.
- Saper analizzare la prospettiva delle competenze ( il modello comportamentista, cognitivista, personalista).
-Saper narrare per orientare e autorientarsi
Modalita' di esame: La prova finale è scritta e ha per oggetto i contenuti trattati durante le lezioni con riferimento alla bibliografia prevista dal corso integrato
Criteri di valutazione: - Saper analizzare e interpretare criticamente il concetto di lavoro ed evidenziarne la dimensione pedagogica
- Saper analizzare criticamente i diversi modelli di competenza.
- Saper utilizzare il metodo narrativo in funzione dell'orientament

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: 1. Il lavoro nell'educazione moderna e contemporanea. Teorie pedagogiche ed esperienze formative.
2. La formazione professionale in Italia nell'ultimo secolo
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: 1. Modelli educativi informali e formali: origini ed evoluzione dell’Apprendistato e della Scuola. La nascita della pedagogia del lavoro nelle teorie educative dell'età moderna. Trasformazioni dell’idea di lavoro, della figura del lavoratore e della sua formazione. Rivoluzioni industriali e sviluppi delle teorie e delle pratiche educative. Lavoro, cultura e sistema formativo nell’Italia del Novecento.
2. L'espansione dell'istruzione tecnica e professionale agli inizi del Novecento. La formazione tecnico-professionale pubblica e privata durante il Ventennio. L'apprendistato e l’ “addestramento professionale” nel secondo dopoguerra. La formazione al lavoro dopo la nascita della scuola media unica. L'istruzione e la formazione professionale dopo l'istituzione delle Regioni e le trasformazioni dell'apprendistato.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli studenti non frequentanti dovranno portare all’esame le parti indicate in bibliografia. Qualora essi scelgano la prova finale nella forma scritta (che avrà luogo unicamente alla fine del corso), dovranno sostenere, dopo il superamento della stessa, un’integrazione orale su tali parti oppure consegnare una relazione scritta (sempre sulle parti previste) preventivamente concordata con il docente.
Testi di riferimento:
  • D'Amico Nicola, Storia della formazione professionale in Italia. Milano: Franco Angeli, 2015. Per frequentanti:pp.257-450;470-478;601-633. Per non frequentanti: anche pp.545-578. Cerca nel catalogo
  • Zago Giuseppe, Il lavoro nell'educazione moderna e contemporanea. Padova: Cleup, 2002. studio integrale per frequentanti e non frequentanti. Cerca nel catalogo