Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
MEDICINA VETERINARIA
Insegnamento
FISIOLOGIA SPECIALE ED ETOLOGIA GENERALE
AVP4068179, A.A. 2016/17

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
MEDICINA VETERINARIA
MV0991, ordinamento 2011/12, A.A. 2016/17
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SPECIAL PHYSIOLOGY AND GENERAL ETHOLOGY
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina Animale, Produzioni e Salute (MAPS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)

Docenti
Responsabile LIETA MARINELLI VET/02
Altri docenti GIANFRANCO GABAI VET/02
PAOLO MONGILLO VET/02

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
AVP4068177 FISIOLOGIA ED ETOLOGIA VETERINARIA 1 LIETA MARINELLI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative VET/02 2.0
BASE Discipline della struttura e funzione degli organismi animali VET/02 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
Turni
ESERCITAZIONE 1.0 10 15.0 2
LEZIONE 5.0 50 75.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2016
Fine attività didattiche 20/01/2017
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Lo studente dovrà conoscere l’anatomia microscopica e macroscopica delle specie di interesse veterinario, la biochimica e i principi di fisica medica.

Fisica medica e metodologie di analisi del rischio, Biochimica, Anatomia Veterinaria I e Anatomia Veterinaria II
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscere e capire l’importanza delle strategie fisiologiche adottate da cellule, tessuti ed apparati per mantenere l’omeostasi nelle specie di interesse veterinario. Conoscere i principi dell’etologia e capire l’importanza delle strategie comportamentali adottate dalle specie di interesse veterinario per soddisfare le esigenza etologiche di specie. Sviluppare capacità di analisi critica dei meccanismi fisiologici ed etologici finalizzate alla risoluzione di problemi connessi alla futura professione di Medico Veterinario.
Modalita' di esame: Sono possibili due opzioni di svolgimento dell’esame (in itinere o finale) che possono essere scelte liberamente dallo studente all’inizio del corso.
Criteri di valutazione: L’esame prevede la valutazione della parte teorica e pratica secondo gli obiettivi indicati nella sezione conoscenze ed abilità da acquisire. Lo studente verrà valutato sia per le conoscenze acquisite che per la capacità di discutere ed interpretare le stesse in un contesto applicato alla medicina veterinaria.

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Parte teorica

Il sistema nervoso. Organizzazione sensitiva e motoria con le relative strutture integratici. Organizzazione funzionale dell’arco riflesso. Classificazione dei recettori. Sensazione dolorifica e basi fisiologiche del dolore. Organizzazione e classificazione della propriocettività generale e speciale. Organizzazione funzionale del sistema nervoso centrale e periferico. Funzioni del midollo spinale. Encefalo segmentario. Tronco encefalico. Centri vegetativi e sostanza reticolare. Regolazione riflessa del tono muscolare. Cervelletto. Sistemi talamici di proiezione sulla corteccia. Basi della discriminazione sensitiva. Cenni alle funzioni corticali. Ritmi elettroencefalografici. Il sistema nervoso autonomo.

Apparato digerente. Analisi comparata della funzione digestiva negli animali domestici. Prensione degli alimenti e masticazione nei monogastrici. Funzione della saliva e controllo della secrezione salivare. Deglutizione: fasi e meccanismi riflessi. Digestione e motilità gastrica comparata. Svuotamento gastrico e regolazione della secrezione gastrica. Ruminanti: prensione dell'alimento degli animali pascolatori e raccoglitori. Riflesso della doccia esofagea. Apparato prestomacale ed abomaso: sviluppo e funzionalità. Motilità e controllo riflesso. Microbiologia ruminale. Orientamenti metabolici prevalenti. Ruolo del pancreas e meccanismi di controllo delle secrezioni esocrine del pancreas. Il fegato: composizione della bile e funzioni digestive. Caratteristiche della motilità e delle secrezioni nei diversi tratti intestinali. Digestione e assorbimento nell’intestino tenue. Ruolo dell’intestino crasso. Il riflesso gastrocolico. Ormoni gastrointestinali. Peculiarità digestive dell'erbivoro monogastrico. Defecazione.

Etologia generale. Lo studio del comportamento animale e le applicazioni alla medicina veterinaria. L’evoluzione del comportamento ed il suo significato adattivo. Domesticazione. Genetica e comportamento. Meccanismi di controllo ed organizzazione del comportamento. Emozioni. Motivazione. Apprendimento e Cognizione. Apprendimento sociale. Gioco. Aspetti relazionali uomo-animale. Comportamento del cane e del gatto.

Parte pratica

Potenziali d'azione composti. Discriminazione sensoriale. L’attività riflessa. Apprezzamento sull’animale delle manifestazioni esterne delle attività degli apparati studiati (nervoso, gastroenterico) in condizioni fisiologiche. Valutazione diretta degli effetti di diverse condizioni fisiologiche in grado di modificare suddette manifestazioni. Applicazione pratica dei principi dell’apprendimento associativo.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il modulo prevede 50 di ore di lezione frontale e 10 di attività pratica esercitazionale finalizzata a rinforzare i principi discussi durante le lezioni e permettere un’esperienza critica di interpretazione di parametri fisiologici ed etologici.
Il corso si completa con le attività previste per il tirocinio pratico-applicativo che lo studente deve eseguire in prima persona (hands on) sotto la supervisione di un docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Obiettivi didattici e idicazioni settimanali dettagliate vengono fornite su piattaforma Moodle (https://elearning.unipd.it/scuolaamv/). Sulla stessa sarà reso disponibile il materiale utililizzato per le lezioni (slides) che il docente considera utile per integrare la bibliografia consigliata.

Orario di ricevimento: Presso l'ufficio della docente in piazzetta del Donatore 4 a Legnaro, tutti i giorni previo appuntamento da concordare via email.
Testi di riferimento:
  • Ø.V. Siaastad, K. Hove, O. Sand, Fisiologia degli animali domestici. --: Zanichelli, 2013. TESTO DI RIFERIMENTO IN ITALIANO
  • J.G. Cunningham, Manuale di fisiologia veterinaria. Roma: Antonio Delfino Editore, --. 3° Edizione Cerca nel catalogo
  • P. Jensen, Etologia degli Animali Domestici. --: The McGraw-Hill Companies, 2011. TESTO DI RIFERIMENTO IN ITALIANO Cerca nel catalogo
  • M.J. Swenson, W.O. Reece, Dukes’ Fisiologia degli animali domestici. Napoli: Idelson-Gnocchi, --. Cerca nel catalogo
  • C. Carenzi, M. Panzera et al., Etologia applicata e benessere animale. --: Le Point Vétérinaire Italie, --. Primo e Secondo Volume Cerca nel catalogo
  • Ø.V. Siaastad, K. Hove, O. Sand, Physiology of Domestic Animals, 2nd Edition. --: Scandinavian Veterinary Press, --. TESTO DI RIFERIMENTO IN INGLESE
  • P. Jensen, The Ethology of Domestic Animals, 2nd Edition. --: CABI Publishing, --. TESTO DI RIFERIMENTO IN INGLESE