Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
FARMACIA
Insegnamento
FARMACOEPIDEMIOLOGIA
MEP3051896, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
FARMACIA (Ord. 2009)
FA1732, ordinamento 2009/10, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHARMACOEPIDEMIOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze del Farmaco (DSF)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARIA CECILIA GIRON BIO/14

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline Biologiche e Farmacologiche BIO/14 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso V Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve possedere le nozioni fondamentali di farmacologia, farmacoterapia, farmacovigilanza e tossicologia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla fine del Corso lo studente dovrà essere in grado di:
˗ Comprendere gli studi clinici osservazionali ed analitici sul profilo di sicurezza di farmaci e di dispositivi medici
˗ Conoscere le caratteristiche dei diversi studi a carattere farmacoepidemiologico con particolare riguardo alle ricerche di farmacoutilizzazione con banche dati amministrative
˗ Riconoscere i fattori di confondimento e altri bias (ad esempio adjusting for confounding)
˗ Conoscere i principi della medicina basata sulle evidenze nella valutazione di farmaci e di dispositivi medici
˗ Conoscere le misure di associazione o quantificazione del rischio in tali studi e saper interpretare i risultati tenendo conto delle loro caratteristiche e dei loro limiti
˗ Conoscere le potenziali fonti dei dati (ad esempio banche dati amministrative, registri di patologia, interviste sul campo etc.) e i criteri per la loro elaborazione.
˗ Conoscere le metodiche applicative per la rappresentazione dei risultati e saper comprendere nonchè interpretare le loro rappresentazioni grafiche.
Modalita' di esame: Fra una rosa di articoli di farmacoepidemiologia pubblicati su riviste internazionali, lo studente dovrà sceglierne uno e comprendere lo studio clinico descritto in un intervallo di tempo di circa 60 minuti. La verifica di apprendimento consisterà nel successivo colloquio col docente basato su una discussione orale dello studio farmacoepidemiologico e relativa valutazione della capacità dello studente di comprendere lo scopo della ricerca, i risultati e gli aspetti critici dello studio.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà su:
- comprensione degli argomenti svolti a lezione,
- acquisizione dei concetti e delle metodologie impiegate per effettuare studi di farmacoepidemiologia
- capacità di valutare criticamente la documentazione disponibile sul profilo di efficacia e sul costo di farmaci e dispositivi medici già in commercio
- capacità di effettuare un'analisi critica sulle proprietà di impiego farmaci e dispositivi medici già in commercio basati su prove di efficacia e secondo criteri di appropriatezza d’uso ai fini di politica di risparmio compatibile con il mantenimento dei livelli adeguati di assistenza sanitaria

Questi diversi aspetti della preparazione dello studente saranno discussi in maniera omogenea e prgamatica col discente durante l'esamina di un articolo scientifico di farmacoepidemiologia pubblicato su riviste internazionali peer review.
Contenuti: - Introduzione alla farmacoepidemiologia: storia, obiettivi e significato della rilevazione dei consumi di farmaci
- Principi di statistica: parte 1 - statistica descrittiva
- Principi di statistica: parte 2 - inferenza
- Limitazioni degli studi di premarketing
- Tipologie di studi clinici: analitici, sperimentali, caso-controllo, osservazionali prospettici e retrospettivi,case series, case report etc.
- Bias di selezione e di informazione; fattori di confondimento e interazione
- Fonti di dati (database amministrativi; ad hoc; sistemi di rilevazione e monitoraggio della prescrizione farmaceutica, etc.)
- Relazioni di causalità tra farmaci e eventi avversi
- Misura di una associazione (o quantificazione del rischio), rappresentazione, lettura e significato dei dati.
- Analisi di sopravvivenza
- Potenza e dimensione dello studio
- La Defined Daily Dose: nascita, significato, caratteristiche e limiti, definizione e calcolo.
- Uso degli studi farmacoepidemiologici per studiare l'efficacia e la sicurezza dei farmaci, l'appropriatezza prescrittiva e l'aderenza e persistenza alla terapia etc.
- Principali aspetti etici nella ricerca epidemiologica
- Struttura del sistema sanitario nazionale; Commissioni ospedaliere e regionali (PTO, CTRF etc.) e degli enti regolatori nazionali(AIFA, MINSAL, ISS, Agenas etc.)ed internazionali (EMA, FDA,NICE etc.)
- Ruolo della farmacoepidemiologia in particolari popolazioni
- HTA e farmacoepidemiologia
- Presentazione critica di studi farmacoepidemiologi di coorte, caso-controllo, revisioni sistematiche e meta-analisi riguardanti
farmaci, dispositivi medici e integratori alimentari
- Farmacoepidemiologia e Farmacoeconomia: uso integrato per valutazioni comparativa in termini di benefici per il paziente, effetti collaterali e costo-efficacia nella valutazione dei costi dei trattamenti.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso consiste in 48 ore di lezioni frontali durante le quali verranno discussi gli argomenti del programma con l’ausilio di diapositive, pubblicazioni scientifiche e linee guida che faranno riferimento alla letteratura scientifica più aggiornata ed accreditata.
Gli argomenti proposti saranno oggetto di discussione collettiva e approfondimento sulla base di spunti ed eventuali quesiti emersi nel corso delle lezioni stesse.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Siti utili per l'apprendimento:
- Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute: http://www.epicentro.iss.it/default.asp
- International Society for Pharmacoepidemiology:(ISPE) http://www.pharmacoepi.org/
- Centro Interuniversitario di Epidemiologia e Farmacologia Preventiva (SEFAP): http://www.sefap.it
Testi di riferimento:
  • Brian L. Strom, Stephen E Kimmel, Sean Hennessy, Pharmacoepidemiology. --: Wiley-Blackwell, 2012. Cerca nel catalogo
  • Yi Yang, Donna West-Strum, Understanding Pharmacoepidemiology. --: McGraw-Hill Medical (LANGE Clinical Science), 2010. Cerca nel catalogo
  • Michael J. Klepper , Barton Cobert, Drug Safety Data: How to Analyze, Summarize, and Interpret to Determine Risk. --: Jones & Bartlett Learning, 2010. Cerca nel catalogo
  • Barton Cobert , Pierre Biron, Practical Drug Safety From A to Z. --: Jones & Bartlett Publishers, 2008. Cerca nel catalogo
  • M Elseviers, B Wettermark, AB Almarsdóttir, et al. Editors., Drug Utilization Research: Methods and Applications. Methods and Applications.. --: Wiley Blackwell, 2016.
  • Post-Authorization Safety Studies of Medicinal Products. The PASS Book, Ayad Ali & Abraham Hartzema. --: Academic Press, 2018.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Problem solving
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • One Note (inchiostro digitale)
  • Top Hat (active quiz, quiz)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Industria, innovazione e infrastrutture Ridurre le disuguaglianze Citta' e comunita' sostenibili