Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Insegnamento
MICROBIOLOGIA E PATOLOGIA
FAO2043677, A.A. 2016/17

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
FA1733, ordinamento 2009/10, A.A. 2016/17
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MICROBIOLOGY AND PATHOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze del Farmaco (DSF)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ALESSANDRA NORI MED/04
Altri docenti IGNAZIO CASTAGLIUOLO MED/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline Mediche MED/04 6.0
BASE Discipline Mediche MED/07 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 10.0 80 170.0

Calendario
Inizio attività didattiche 27/02/2017
Fine attività didattiche 09/06/2017
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2009

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/09/2019 NORI ALESSANDRA (Presidente)
BRUN PAOLA (Membro Effettivo)
CASTAGLIUOLO IGNAZIO (Membro Effettivo)
VOLPE POMPEO (Membro Effettivo)
5 Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/09/2018 NORI ALESSANDRA (Presidente)
BRUN PAOLA (Membro Effettivo)
CASTAGLIUOLO IGNAZIO (Membro Effettivo)
VOLPE POMPEO (Membro Effettivo)
4 Commissione a.a. 2016/17 01/12/2016 30/09/2017 NORI ALESSANDRA (Presidente)
CASTAGLIUOLO IGNAZIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Propedeuticità: Biologia Animale e Anatomia umanada inoltre gli studenti sono tenuti ad aver seguito Biochimica generale (medica).
Conoscenze e abilita' da acquisire: PATOLOGIA
Conoscenza e capacità di comprensione. Alla fine del corso lo studente conoscerà i principali meccanismi di risposta di cellule, tessuti ed organi ad una perturbazione dell’ equilibrio omeostatico, le principali classi di molecole implicate in tali risposte ed alcune catene di trasduzione del segnale. Conoscerà inoltre diversi effetti negativi delle risposte adattative sulla funzionalità di cellule, e tessuti. Conoscerà le principali alterazioni molecolari e cellulari che si verificano a seguito di mutazioni geniche ed alcuni esempi di patologie da esse scatenate. Conoscerà i meccanismi di morte cellulare e le principali classi di molecole implicate. Infine conoscerà l’ eziopatogenesi di alcuni processi patologici esemplificativi. Queste conoscenze permetteranno la comprensione dell’ importanza che riveste il contesto tissutale in cui avvengono un danno ed una risposta di difesa o adattativa, nel determinare il tipo di intervento terapeutico e farmacologico volto a coadiuvare la guarigione o a neutralizzare gli effetti negativi della risposta stessa. Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding) Il corso di Patologia si colloca nella costruzione delle solide conoscenze teoriche di base che permettono allo studente di affrontare la sequenza del processo multidisciplinare che porta alla produzione, formulazione e controllo dei farmaci. Le conoscenze e la comprensione sia degli aspetti peculiari che degli aspetti comuni delle risposte di organi e tessuti ad agenti perturbanti potrà essere utilizzata dallo studente quando si applicherà nello studio e identificazione di bersagli terapeutici cellulari e molecolari specifici oppure generici a seconda del problema farmacologico di interesse. Autonomia di giudizio (making judgements) Il corso di patologia svilupperà alcuni aspetti dell’ autonomia di giudizio in particolare quelli riguardanti l’ applicabilità teorica di semplici strategie terapeutiche all’ eterogenea e complessa varietà dei principali sistemi e nell’ utilizzo di modelli animali o cellulari per lo studio delle malattie. Abilità comunicative (communication skills) Le abilità comunicative attribuite dal corso saranno principalmente fornite allo studente dalla conoscenza di terminologia medica e scientifica di base e dalla formulazione di definizioni brevi di processi biologici e patologici, utili a trasferire e ricevere in modo chiaro le conoscenze ed informazioni ad interlocutori specialisti e non.

MICROBIOLOGIA:
Al termine del corso gli studenti conosceranno:
- struttura e ciclo replicativo di batteri, virus, protozoi, funghi;
- le tecniche di laboratorio necessarie a rilevare ed identificare batteri, funghi, virus, protozoi;
- i principi della genetica batterica;
- i tipi possibili di interazione ospite microbo; i meccanismi di danno microbico all'ospite; i meccanismi di difesa di cui dispone l'ospite pluricellulare contro agenti infettivi;
- il meccanismo d'azione dei principali farmaci antibatterici ed antivirali ed i meccanismi molecolari responsabili della insorgenza e diffusione delle resistenze;
- i differenti tipi di vaccini disponibili;
- controlli microbiologici richiesti nell'industria farmaceutica (test di sterilità e quantificazione delle endotossine).
Modalita' di esame: PATOLOGIA
La verifica finale, tramite elaborato scritto, sarà il completamento dell’ iter didattico e sarà volta ad accertare le conoscenze e le competenze acquisite, la capacità di formulare delle definizioni sui temi affrontati durante il corso, di verificare il progresso di apprendimento dello studente tramite collegamento logico degli argomenti trattati.

MICROBIOLOGIA
Compito scritto unico con sei domande aperte sull'intero programma
Sarà possibile discutere il compito previo appuntamento con il docente.
Criteri di valutazione: La prova finale di patologia è divisa in tre parti: due domande aperte (10 punti ciascuna) e 10 definizioni (1 punto ciascuna). Le domande aperte verranno valutate con il massimo punteggio se lo studente avrà affrontato in modo corretto l' argomento a livello di:
a- definizione del processo biologico
b- meccanismi a livello cellulare
c- meccanismi a livello molecolare
utilizzando un linguaggio appropiato.
La trattazione sufficiente sarà quella caratterizzata dalla definizione del processo biologico ed una trattazione minima del livello molecolare o cellulare.
Per le definizioni sarà sufficiente un breve testo che dimostri con linguaggio appropiato la conoscenza del significato del termine stesso.
Contenuti: L'obiettivo didattico dell'insegnamento è quello di fornire le conoscenze essenziali per la comprensione delle cause e dei meccanismi patogenetici che sono alla base delle malattie. La conoscenza dei meccanismi molecolari e cellulari è essenziale per individuare quei processi fisiologici che se potenziati e coadiuvati mediante terapia possono portare alla guarigione o al rallentamento della progressione di una specifica malattia. Il corso consta di una parte preponderante (4 CFU) che tratta le problematiche della Patologia generale e di una parte (2 CFU) erogata per la definizione di alcuni quadri di Fisiopatologia. La parte generale comprende tre aspetti: il primo è l’approfondita definizione di processo patologico, del concetto di salute, malattia, invecchiamento e la definizione di cause (eziologia) e danni cellulari che inducono lo spostamento dall’equilibrio omeostatico di un organismo considerando sia il livello molecolare-cellulare che il livello tissutale e di sistema. Nella 2.a parte vengono descritti, a livello cellulare e molecolare,i meccanismi di risposta che permettono il ritorno all’equilibrio omeostatico (risposta da stress, adattamenti, risposta infiammatoria, risposta immunitaria specifica, processi riparativi) e viene discusso come questi meccanismi possano, in alcuni casi, indurre una condizione di tipo patologico (Risposta da proteine mal ripiegate, Reazioni immunopatogene, infiammazione cronica, fibrosi). Nella 3.a vengono descritte alcune situazioni in cui la risposta dell’organismo non è sufficiente ad un ritorno all’equilibrio omeostatico (morte cellulare, processi regressivi e degenerativi, sregolazione del ciclo cellulare). I meccanismi riguardanti i processi di morte cellulare e sregolazione del ciclo cellulare vengono analizzati ed inseriti in modo mirato alla trattazione dei meccanismi patogenetici dell’insorgenza dei tumori. Di ogni argomento di Patologia gen. vengono date e spiegate delle definizioni, spesso tratte da testi diversi per lo stesso argomento e confrontate fra di loro in modo critico, dopo ciò verranno trattati i livelli cellulare, molecolare ed infine tissutale o d’organo. Questi elementi fondanti la Patologia gen. sono poi richiamati nella trattazione di alcuni quadri di Fisiopatologia gen. che possono comprendere Fisiopatologia gen. del sistema circolatorio, Aterosclerosi, Malattie del cuore, Fisiopatologia gen. del sistema muscolare. Durante il percorso didattico l’ eziopatologia di alcune malattie specifiche viene approfondita per esemplificare come lo studio dei meccanismi di base abbia permesso l’identificazione di bersagli terapeutici o di farmaci. Verranno fornite allo studente anche definizioni di alcuni modelli ed approcci sperimentali utilizzati nello studio dei meccanismi patogenetici e nell’identificazione delle molecole in essi implicate
MICROBIOLOGIA: conoscenze di base sulla struttura e ciclo replicativo di batteri, funghi, protozoi e virus; della genetica dei microrganismi e dei meccanismi di variabilità genetica responsabili dello sviluppo delle resistenze ai farmaci; sui farmaci antimicrobici e sui differenti meccanismi di azione e di resistenza; sulla interazione tra microrganismi ed ospite umano, discutendo i meccanismi di difesa aspecifici e specifici alle infezioni dell’uomo ed i meccanismi con cui i microbi causano patologie; sulle diverse forme di vaccinazione passiva ed attiva. conoscenze sui metodi di realizzazione della disinfezione e sterilizzazione e sugli aspetti microbiologici della produzione farmaceutica; conoscenze di base per interpretare i Saggi e Dosaggi Microbiologici previsti dalla Farmacopea. Conoscenze di base su alcune comuni infezioni virali e batteriche.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: All’ inizio del corso verrà illustrato il programma dell' insegnamento con riferimento in particolare agli argomenti propedeutici necessari per la comprensione e partecipazione attiva al corso. Questa parte introduttiva sarà una traccia per gli studenti degli argomenti da ripassare durante lo svolgimento del corso e permetterà al docente di inserire gli argomenti propri dell' insegnamento nelle attuali conoscenze degli studenti. Il corso si avvale di lezioni frontali del docente coadiuvate da presentazioni Powerpoint e di video proiettati durante la lezione. Le lezioni saranno per la maggior parte tratte da più testi universitari che saranno indicati agli studenti per sviluppare la loro capacità di apprendimento. Verranno verranno indicati alcuni video a carattere biologico tratti da siti di università americane i cui link saranno forniti agli studenti per indirizzarli all’ autonomia nella ricerca di materiale didattico per approfondimento personale (learning skills).
Questi video con carattere di introduzione agli argomenti serviranno a focalizzare l’ attenzione dello studente sul processo biologico, fisiologico o molecolare di interesse e riassumere le definizioni poi utilizzate nella trattazione delle ore successive. I video serviranno allo studente durante lo studio come guida nel ripasso degli argomenti trattati a lezione. Alla fine di ogni argomento verranno esplicitate agli studenti le tipologie di domande che faranno parte della verifica finale. A metà corso verrà fatta una simulazione della prova scritta d’ esame che, a richiesta dello studente, verrà valutata e commentata dal docente la valutazione non sarà tramite numeri o con un giudizio. Di questa prova verrà considerata la valutazione in sede d’ esame, se positiva, ma gli argomenti su cui verte non verranno sottratti dalla verifica finale. In questo modo gli studenti potranno confrontare in itinere la loro preparazione con i risultati di apprendimento richiesti dal docente ed avranno la possibilità, mediante il dialogo con il docente, di migliorare il loro apprendimento.
MICROBIOLOGIA: Lezioni frontali condotte con l’ausilio di slides, slides in sequenza animata e filmati.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per alcuni specifici argomenti con particolari esigenze di aggiornamento verranno indicate anche fonti come Reviews scientifiche.

La piattaforma Moodle verrà utilizzata con organizzazione settimanale per lo scambio di materiale didattico con gli studenti. Saranno forniti i files PDF della maggior parte delle diapositive presentate a lezione , tutti i link riguardanti i video, ed i documenti di approfondimento o aggiornamento citati a lezione. L' attività "dizionario condiviso" sarà compilata dal docente e dagli studenti interessati.
Testi di consultazione:
Celotti Patlogia Generale e Fisiopatologia seconda edizione Edi SES
Pontieri Russo Frati Patologia Generale IV edizione Piccin
Majno Joris Cellule tessuti malattia Blackwell Science 1996
Testi di riferimento:
  • Madigan, Martinko, Stahl, Clark. Brock, Biologia dei microrganismi. --: Pearson, 2012. primo volume
  • Carlone N, Pompei E, Microbiologia Farmaceutica. --: EdiSES, 2012. (testo di riferimento) Cerca nel catalogo
  • F. Celotti, Patologia Generale e Fisiopatologia Seconda edizione. Napoli: EdiSES, 2013.