Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
CLINICA CHIRURGICA 1 (Logistica Padova)
MEP5071230, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2015)
ME1729, ordinamento 2015/16, A.A. 2019/20
Sf0101
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CLINICAL SURGERY 1
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2015)

Docenti
Responsabile STEFANO MERIGLIANO MED/18
Altri docenti COSIMO SPERTI MED/18
GAYA SPOLVERATO MED/18

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Clinica generale medica e chirurgica MED/18 10.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso V Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 40 0.0
LEZIONE 10.0 80 170.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve avere conoscenze di anatomia umana normale e di fisiologia, patologia generale, metodologia clinica, anatomia patologica che gli permettano di apprendere il significato delle problematiche che verranno esposte durante il corso.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente, alla conclusione del Corso, deve acquisire un livello di autonomia professionale, decisionale e operativa tale da consentirgli una responsabile e proficua frequenza dei successivi livelli di formazione post-laurea. La formazione deve caratterizzarsi per un approccio olistico ai problemi di salute della persona malata, anche in relazione all'ambiente fisico e sociale che la circonda.
Al termine del corso lo studente dovra’ saper ordinare le indagini in modo logico, coerente con le principali ipotesi diagnostiche che entrano nella diagnosi differenziale: dovra’ saper tenere nella debita considerazione, nella scelta delle indagini, i fattori costo/benificio, rischio/benificio, e l’impatto diagnostico per arrivare celermente ad una diagnosi corretta. Dovra’ infine conoscere le principali opzioni terapeutiche sia chirurgiche che mediche, sapendone valutare l’impatto sullo stato di salute del paziente, sulla probabilita’ di sopravvivenza, sulla qualita’ della vita residua. Per procedure chirurgiche sara’ richiesta una conoscenza di massima, senza dettagli, degli aspetti tecnici
Modalita' di esame: L’esame finale per verificare l’apprendimento dello studente è costituito da una prova orale con domande riguardanti alcuni degli argomenti inerenti il programma di studio del corso e discussione di relativi esempi clinici.
Criteri di valutazione: Il voto finale (espresso in trentesimi) si basa sulla valutazione 1) del livello di conoscenze degli argomenti oggetto del programma del corso, 2) della capacità di ragionamento clinico, 3) dell’appropriatezza espositiva. La valutazione delle conoscenze acquisite terrà conto anche delle capacità dello studente di impostare un ragionamento finalizzato alla comprensione delle problematiche del paziente, al loro esatto inquadramento e alla possibile soluzione
Contenuti: La spiegazione di ciascun argomento si attiene al seguente schema: definizione, dimensione epidemiologica, eziologia e fisiopatologia, presentazione clinica, valutazione anamnestica e fisica, diagnosi e diagnostica differenziale, terapia, presentazione di casi clinici per gli argomenti più rilevanti.
Programma:
Esofago:
-Patologie funzionali (acalasia, reflusso gastroesofageo, diverticoli),-Esofago di Barret, -Varici esofagee, -Traumi, -Lesioni pre- e neoplastiche
Stomaco:
-Patologie gastriche (gastriti, ulcera peptica), -Neoplasie gastriche, -GIST
Intestino tenue:
-Insufficienza circolatoria del distretto mesenterico, Occlusione intestinale, -Ernie, -Laparocele, -Tumori del tenue
Intestino crasso: -Appendicite acuta, -Rettocolite ulcerosa, -Polipi e poliposi, -Carcinoma del colon, -Carcinoma del retto,
-Diagnostica endoscopica del colon-retto
Ano:
-Ragadi, fistole, ascessi , -Emorroidi, -Prolassi, -Incontinenza
-Carcinoma dell’ano
Obesità patologica:
-Chirurgia bariatrica
Addome: Traumi
Peritoneo: Carcinosi
Fegato e vie biliari:
-Litiasi biliare, -Ascessi e cisti epatiche, -Cancro della colecisti e vie biliari, -Tumori epatici, -Metastasi epatiche
Pancreas:
-Pancreatite acuta, -Neoplasie esocrine ed endocrine del pancreas
Ghiandole endocrine:
-Noduli tiroidei, -Ipertiroidismo, -Tumori della tiroide
-Iperparatiroidismo primitivo, secondario e terziario, -Incidentalomi surrenalici, Morbo di Conn, Morbo di Cushing, Feocromocitoma, Paragliomi, -Carcinomi surrenalici, -Neoplasie endocrine multiple
Milza:
-Splenopatie d’interesse chirurgico, -Traumi, -Cisti e pseudocisti, -Neoplasie spleniche, -Ascessi splenici, -Aneurisma arteria splenica, -Infarto splenico
Testa-collo:
-Masse cervicali, -Malformazioni congenite, -Neoplasie primitive
-Linfoadenopatie latero cervicali, -Metastasi e dissezioni linfonodali, -Ghiandole salivari (fistole, cisti e pseudocisti, litiasi salivare, scialoadeniti acute e croniche, neoplasie benigne e maligne), -Lesioni traumatiche cervicali
Cute e parti molli:
-Melanoma, -Sarcomi
Mammella:
-Patologie benigne, -Carcinoma mammario , -Chirurgia della mammella
Torace:
-Traumi della parete toracica
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso consiste in lezioni frontali con illustrazione degli argomenti tramite diapositive e/o filmati. Sono previste esercitazioni teorico-pratiche con frequenza del reparto chirurgico, dell'ambulatorio, della sala operatoria, della piastra endoscopica
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • Townsend Beauchamp Evers Mattox, Sabiston : Trattato di Chirurgia. --: Sabiston, 2012. Traduzione a cura SPIGC Cerca nel catalogo
  • Greenfield LJ, SURGERY - SCIENTIFIC PRINCIPLES AND PRACTICE. --: Edra SpA, 2019. Cerca nel catalogo
  • Dionigi, CHIRURGIA - BASI TEORICHE E CHIRURGIA GENERALE. --: Elsevier, 2011. Cerca nel catalogo
  • D'Amico D, Chirurgia generale. --: Piccin, --. 2006 Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Problem solving
  • Videoriprese realizzate dal docente o dagli studenti
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita'