Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
STUDI EUROPEI
Insegnamento
IL POLICY MAKING DELL'UNIONE EUROPEA (MOD. A)
EPP4068134, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STUDI EUROPEI
SP1866, ordinamento 2013/14, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese EU POLICY-MAKING
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile GIORGIA NESTI SPS/04

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
EPP4068132 L'UNIONE EUROPEA: LE POLITICHE PUBBLICHE (C.I) GIORGIA NESTI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE politico-sociale SPS/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/03/2016
Fine attività didattiche 11/06/2016
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2013

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Si richiede agli studenti la conoscenza degli elementi di base di scienza politica, di storia dell’integrazione europea e di sistema politico dell’UE. Poiché la maggior parte dei testi utilizzati nel corso sono in lingua inglese, si richiede che lo studente sia in grado di leggere e comprendere un testo scientifico in tale lingua
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire le conoscenze necessarie per la comprensione del ciclo di policy, dei processi di governance e delle politiche dell’Unione Europea.
Al termine del corso si prevede che lo studente sia in grado di ricostruire autonomamente gli obiettivi, i principi, gli strumenti di una politica comunitaria, di analizzare criticamente le varie fasi del processo di policy-making comunitario, individuandone caratteristiche principali, attori, i loro interessi e le loro relazioni, e di comprendere l’impatto avuto dall’UE sui sistemi politici nazionali.
Modalita' di esame: L’esame finale avrà carattere orale sarà finalizzato ad accertare la preparazione degli studenti sui contenuti del corso.
Trattandosi di corso integrato, il voto finale sarà dato dalla media dei voti ottenuti nell'esame del modulo A e nell'esame del modulo B.
I singoli esami dei moduli A e B vanno sostenuti nello stesso appello e non possono quindi essere tenuti in due appelli diversi.
Criteri di valutazione: Per gli studenti frequentanti la valutazione finale di entrambi i moduli terrà conto della partecipazione alle lezioni, alle attività seminariali e alle esercitazioni in classe organizzate dalle docenti. Saranno dunque valutate la capacità di lavoro in gruppo, la capacità di analisi e di argomentazione, la chiarezza espositiva.
Per gli studenti non frequentanti la valutazione finale sarà basata sulla conoscenza del programma e dei testi d'esame.

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Il corso intende fornire agli studenti una lettura delle dinamiche del policy-making comunitario alla luce delle principali questioni di politics che stanno interessando l'Unione Europea in questi anni.
Dopo aver delineato l'architettura istituzionale dell'UE e le sue principali funzioni, saranno analizzate le fasi del policy-making dell'UE e per ciascuna fase saranno individuate le dinamiche formali e informali di interazione tra gli attori.
Saranno poi approfondite alcune dimensioni politiche quali: il ruolo dell'opinione pubblica, del voto e dei gruppi di interesse nel policy-making; il deficit democratico e le prospettive di sviluppo dell’Unione anche alla luce della recente crisi dell'Eurozona; le principali questioni in materia di politica estera e immigrazione.

Programma dettagliato delle lezioni:
1. L'architettura istituzionale e le funzioni dell'UE
2. Il policy-making dell’UE: dall'agenda setting alla valutazione delle politiche
3. Opinione pubblica, partiti ed elezioni europee
4. Il ruolo delle lobby nel policy-making europeo
5. La questione democratica e il futuro dell'Unione
6. La politica estera dell'UE: aspetti generali
7. La politica di immigrazione dell'UE: aspetti generali
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si struttura in due parti.
La prima parte si svolgerà tramite lezioni frontali che verteranno sul programma del corso e sono finalizzate a fornire agli studenti le conoscenze necessarie per la comprensione del ciclo di policy, dei processi di governance e delle principali questioni politiche presenti nel dibattito sulla crisi dell'UE. Gli studenti saranno chiamati a partecipare attivamente alle lezioni e a discutere in classe i temi trattati .
La seconda parte prevede la partecipazione degli studenti frequentanti a un'esercitazione in classe i cui dettagli saranno forniti all'inizio del corso.
Saranno previste lezioni con esperti esterni, provenienti dal mondo accademico e professionale.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Sarà creata una pagina dedicata al corso sulla piattaforma di elearning Moodle, su cui saranno messi a disposizione degli studenti slide, materiali bibliografici e di approfondimento.
Testi di riferimento:
  • Hix S. and Bjorn H., The Political System of the European Union. Third edition: Palgrave Macmillan, 2011. CAPITOLI 1-2-3-4-5-6-7-8-13 Cerca nel catalogo
  • Lelieveldt H. and Princen S., The Politics of the European Union. Cambridge: Cambridge University Press, 2011. CAPITOLI 2-3-4-6-8-9-10-11 Cerca nel catalogo