Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
STUDI EUROPEI
Insegnamento
POLITICHE DELL'UNIONE EUROPEA PER LO SVILUPPO LOCALE (MOD. A)
EPP4068102, A.A. 2016/17

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STUDI EUROPEI
SP1866, ordinamento 2013/14, A.A. 2016/17
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum POLITICHE DELL'UNIONE EUROPEA [002PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese POLICIES FOR LOCAL DEVELOPMENT
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile PATRIZIA MESSINA SPS/04
Altri docenti GIULIO MATTIAZZI

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
EPP4068100 MANAGEMENT DELLE RETI DI GOVERNANCE (C.I.) PATRIZIA MESSINA

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE politico-sociale SPS/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/09/2016
Fine attività didattiche 21/01/2017
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2013

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Conoscenza dei fondamenti delle analisi delle politiche pubbliche e del policy making dell'Unione Europea.
Indispensabile la conoscenza della lingua inglese.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenza approfondita delle principali politiche dell'UE che si occupano dello sviluppo territoriale nella prospettiva della governance multilivello e della network governance;
- Capacità di effettuare una ricerca autonoma delle fonti informative relative alle politiche europee di sviluppo territoriale;
- Conoscenza degli strumenti di netowork analisi applicata allo studio delle reti di policy europee
- Conoscenza delle organizzazioni di rappreeentanza degli interessi che esercitano pressione attraverso l'attività di lobby
- Padronanza degli strumenti di analisi e di valutazione delle politiche comunitarie per lo sviluppo territoriale nella prospettiva multilivello
Modalita' di esame: L'esame del Corso integrato è costituito da due prove distinte, una per ogni modulo sui testi indicati nei rispettivi programmi. Il voto finale è determinato dalla media dei voti dei due moduli
Criteri di valutazione: Verranno valutate in particolare:
- la capacità di collegamento interdisciplinare dei concetti chiave trattati
- la chiarezza espositiva in forma scritta (solo per i frequentanti) e/o orale
- la capacità di lavoro di gruppo e di produrre beni relazionali
- la capacità di analisi di lungo periodo dei processi di governance dello sviluppo locale, in relazione ai contesti territoriali e cultuali di riferimento nel più ampio contesto europeo e globale

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: L’obiettivo del corso è quello di fornire competenze analitiche ed operative relative all’analisi e all’attuazione delle politiche e dei programmi dell’UE, in relazione ai diversi cicli di programmazione, con particolare attenzione alle azioni realizzate a livello regionale, delle aree urbane e delle aree rurali.
Il Corso verrà articolato in TRE parti.
La prima sarà dedicata all’approfondimento dei concetti teorico-analitici necessari per la comprensione delle politiche di sviluppo e dei processi di governance territoriale nel contesto della costruzione dello spazio comune europeo (dai settori al territorio; sviluppo endogeno/esogeno; crescita e sviluppo sostenibile; indicatori di sviluppo sostenibile e sosteniblità istituzionale; sviluppo strategico, competitività regionale) e dei processi di globalizzazione dell'economia.
La seconda tratterà dei processi e dei metodi della partecipazione pubblica nelle politiche di sviluppo territoriale.
La terza parte verrà focalizzata sulle diverse politiche europee che contengono un’esplicita dimensione territoriale, con riferimento alla politica agricola (sviluppo rurale), alla politica per lo sviluppo urbano (città e metropolizzazione), alla politica ambientale (sviluppo sostenibile), alla politica di coesione (inclusione sociale e cooperazione territoriale). Particolare attenzione verrà dedicata agli aspetti pratici inerenti l’implementazione delle politiche europee per lo sviluppo, a partire dalla fase di programmazione, all’impatto che queste politiche producono sui processi di governance regionale e al ruolo che le Regioni e le Città svolgono nelle varie fasi del policy-making dell’UE.
Contenuti trattati:
- La sfida della globalizzazione alle politiche di sviluppo locale (Globale/Locale; Flussi/Luoghi)
- Governance multilivello e Network governance attraverso le politiche dell’UE
- Processi emoetodi di partecipazione publbica e CLLD
- Riforme delle politiche di sviluppo europee: sviluppo rurale, coesione territoriale, Agenda "Europa 2020"
- L’approccio integrato nelle politiche per lo sviluppo territoriale: l’approccio place based (Rapporto Barca, 2009)
- Europeizzazione attraverso le politiche e trasformazioni politico-istituzionali nelle regioni europee: regioni amministrative e regioni funzionali
- Evoluzione delle politiche europee per lo sviluppo regionale in relazione al processo di allargamento dell'UE: problemi aperti.
- Le città come motori dello sviluppo e il processo di metropolizzazione
- Lo sviluppo locale nella nuova programmazione 2014-2020 dei Fondi Strutturali e le Smart Specialization
- Sviluppo rurale ed aree interne
- Politiche di integrazione urbano-rurale
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali dialogate, seminari di approfondimento, lavori di gruppo.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: L'esame per i frequantanti potrà essere preparato su:
- gli appunti delle lezioni
- testi obbligatori, come sotto specificato
- i report dei lavori individuali o di gruppo che potranno essere attivati in accordo con gli studenti frequentanti (in sostituzione del testo a scelta).

Per i non frequantanti, l'esame orale verterà su:
- testi obbligatori, come sotto specificato
- un testo a scelta tra quelli indicati di seguito

Altre indicazioni verranno fornite durante le lezioni
Testi di riferimento:
  • MESSINA P., Percorsi di Analisi di Scienza politica. Padova: Cleup, 2011. Testo consigliato - la parte IV Cerca nel catalogo
  • BARCA F., Un’agenda per la riforma della politica di coesione. Una politica di sviluppo rivolta ai luoghi.. Roma: Ministero dell’Economia e delle Finanze DpS, 2009. Testo OBBLIGATORIO, disponibile la dispenza presso il Centro copie, tratta da: http://www.dps.tesoro.it
  • MESSINA P., Innovare la tradizione. Europeizzazione e governance regionale. il caso del Veneto a confronto. Padova: Cleup, 2011. Testo a libera scelta Cerca nel catalogo
  • OECD, Rural Policy Review, Rural-Urban Pertnership. An integrated approach to Economic Development.. Bruxelles: European Union, 2013. Testo OBBLIGATORIO: I parte, più due casi a scelta tra quelli analizzati. Testo reperibile presso il Centro copie
  • ANNONI P., DIJKSTRA L., EU Regional Competitiveness Index - RCI 2013. Luxembourg: Publications Office of the European Union, 2013. Testo OBBLIGATORIO, reperibile presso il centro copie, tratto da http://ec.europa.eu/regional_policy/sources/docgener/studies/pdf/
  • D'AMICO R.,, DE RUBERTIS S. (a cura di),, Istituzioni per lo sviluppo tra Comune e Regione. Unione Europea e prove di ente intermedio in Italia. Soveria Mannelli: Rubettino, 2014. Capitoli 1-9-10 OBBLIGATORI - Il resto del teso a scelta Cerca nel catalogo
  • ALLEGRETTI G. (a cura di), Democrazia partecipativa. Esperienze e prospettive in Italia e in Europa,. Firenze: Firenze University Press,, 2010. Testo obbligatorio per la seconda parte Cerca nel catalogo