Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI
Insegnamento
METALLURGIA FISICA
IN02105843, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI
IN1840, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHYSICAL METALLURGY
Sito della struttura didattica http://icm.dii.unipd.it/ingegneria-chimica-e-dei-materiali/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?idnumber=2017-IN1840-000ZZ-2015-IN02105843-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANDREA ZAMBON ING-IND/21

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria chimica ING-IND/21 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 ZAMBON ANDREA (Presidente)
PAOLUCCI GIAN MARIO (Membro Effettivo)
BERNARDO ENRICO (Supplente)
BRUNELLI KATYA (Supplente)
CALLIARI IRENE (Supplente)
COLOMBO PAOLO (Supplente)
DABALA' MANUELE (Supplente)
5 A.A. 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 ZAMBON ANDREA (Presidente)
PAOLUCCI GIAN MARIO (Membro Effettivo)
BERNARDO ENRICO (Supplente)
BONOLLO FRANCO (Supplente)
BRUNELLI KATYA (Supplente)
FERRO PAOLO (Supplente)
MADDALENA AMEDEO (Supplente)
4 A.A. 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 ZAMBON ANDREA (Presidente)
FERRO PAOLO (Membro Effettivo)
BERNARDO ENRICO (Supplente)
BONOLLO FRANCO (Supplente)
COLOMBO PAOLO (Supplente)
MADDALENA AMEDEO (Supplente)
PAOLUCCI GIAN MARIO (Supplente)
TIMELLI GIULIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: nessuno
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di introdurre alcune nozioni fondamentali di metallurgia fisica in modo da fornire allo studente gli strumenti per interpretare quelle proprietà dei metalli/leghe metalliche, come la resistenza meccanica, la resistenza a fatica, le caratteristiche di lavorabilità, che verranno trattate in corsi di ambito sia costruttivo che tecnologico.
Modalita' di esame: scritto
Criteri di valutazione: nella valutazione dell'elaborato sara' apprezzata la pertinenza all'argomento proposto, l'organizzazione e la capacita' di indicare -in maniera chiara e succinta- eventuali collegamenti con aspetti collaterali alla tematica da trattare, nonche' la concretezza della trattazione.
Contenuti: Proprietà meccaniche: richiami ed approfondimenti per i materiali metallici. Struttura dei metalli, difetti nei metalli: difetti di punto, di linea, di superficie. Deformazione plastica nei materiali metallici: dislocazioni e scorrimento; sistemi di scorrimento, tensioni critiche di scorrimento, energia di deformazione, incrudimento, tessiture. Rafforzamento dei materiali metallici dovuto a variazioni nella struttura e nella microstruttura. Danneggiamento dei materiali metallici: fatica, frattura, creep.
Riassetto e ricristallizzazione statici e dinamici. Lavorazioni per deformazione plastica.
Leghe di metalli. Solidificazione di metalli e leghe.
Trasformazioni in fase solida: precipitazione di una fase, trasformazioni eutettoidiche, trasformazioni martensitiche; la martensite in leghe del ferro e del nichel; le leghe Fe-C ed Fe-Fe3C. Gli acciai al carbonio e loro trattamenti termici. Carbocementazione.
Effetto di alligazione, dei precipitati, dei dispersoidi. Leghe di alluminio e di rame.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: tipologia delle lezioni: frontale

e' gradita l'interlocuzione con gli studenti che sono sollecitati a proporre eventuali casistiche nelle quali ritenessero di riconoscere gli effetti degli aspetti teorici trattati a lezione

qualche campione ritenuto significativo ed adatto a stimolare le osservazioni da parte degli studenti verra' portato in aula dal docente. Gli studenti, previo accordo e consenso del docente, potranno proporre eventuali campioni di manufatti metallici per valutazioni ragionate relative ad aspetti trattati nel corso
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: agli studenti del corso che ne facciano richiesta tramite mail verra' inviato materiale didattico, per ciascuno singolarmente PERSONALIZZATO e non cedibile a terzi.
Il materiale, integrativo rispetto ai testi consigliati, contiene argomenti che sono oggetto di lezione ed argomento dei temi proposti per il superamento dell'esame.

Testi per consultazione:
John D. Verhoeven: Fundamentals of Physical Metallurgy, John Wiley & Sons
Peter Haasen, Physiscal Metallurgy, Cambridge University Press
R.W Cahn & P. Haasen (Eds.) Physical Metallurgy (Three Volume Set), North Holland
Testi di riferimento:
  • G.M. Paolucci, Lezioni di Metallurgia, vol 1, 2, (3). Padova: libreria progetto, 2001. Cerca nel catalogo