Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
Insegnamento
INFERMIERISTICA CLINICA IN AREA CRITICA
MEP4064614, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
ME1844, ordinamento 2014/15, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE di FELTRE (BL) [999FE]
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CLINICAL NURSING IN CRITICAL CARE
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede FELTRE (BL)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)

Docenti
Responsabile ALESSANDRA TURRIN
Altri docenti LUCA GIOVANNI CAMPANA MED/18
LUCA MICELI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative MED/18 1.0
BASE Primo soccorso MED/18 1.0
BASE Primo soccorso MED/41 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze infermieristiche MED/45 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 8.0 80 120.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
16 Commissione d'esame SEDE di Feltre - AA 2017/2018 01/10/2017 30/04/2019 TURRIN ALESSANDRA (Presidente)
CAMPANA LUCA GIOVANNI (Membro Effettivo)
MICELI LUCA (Membro Effettivo)
15 Commissione d'esame - sede di MESTRE - AA 2017/2018 01/10/2017 30/04/2019 GAMBA ALESSANDRO (Presidente)
BORTOLI NICOLA (Membro Effettivo)
POLESE LINO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di base anatomia, fisiologia e medicina interna
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente, al termine del corso
• Descrive le attività svolte dall’infermiere che opera in area critica definite da IPASVI nel 2002 e le unità in cui opera.
• Descrive le criticità organizzative dei DEU – DEA e il modello hub&spoke;
• Descrive le 4 modalità di triage (non infermieristico, spot – check, da banco, globale e conosce la normativa di riferimento nazionale;
• Descrive le caratteristiche dei protocolli di triage, i significati dei codici – colore di accesso, nonché i fattori di rischio collegati alla classificazione proposta; descrive il modello di Triage suggerito dalla Regione Veneto con il DGR 1888 del 23 dicembre 2015;
• Mette in pratica i principi di comunicazione efficace presentati durante le lezioni;
• Applica l’approccio standard OVM (ALS - AMLS) per la sicurezza del paziente nei casi di urgenza ed emergenza negli ambiti di tirocinio clinico;
• Descrive ed applica le scale di valutazione di allarme precoce (EWS) ai pazienti con rischio di compromissione delle funzioni vitali;
• Descrive i problemi principali e gli interventi legati alla compromissione delle funzioni vitali (approccio ABCDE);
• Descrive i principi di elettrocardiografia e li applica all’analisi dei tracciati elettrocardiografici, riconoscendo i segni di allarme;
• Descrive ed applica in ambito clinico i principi dell’assistenza infermieristica al paziente critico cardiologico, respiratorio, neurologico (algoritmo ALS) e traumatizzato (algoritmo ATLS), intossicato e ustionato, attraverso l’analisi dei segni e dei sintomi, mettendo in atto le azioni di cura di base ed avanzate;
Modalita' di esame: Test scritto con 9 domande a risposta multipla e 3 domande a risposta aperta
Criteri di valutazione: Ad ogni risposta corretta nelle domanda a risposta multipla viene assegnato un punteggio pari a 2, non sono previste penalità per le risposte errate. Per le domande a risposta aperta è previsto un punteggio variabile da 1 a 5, dipendente dal grado di completezza ed esaustività fornita.
Contenuti: • Infermiere in area critica: chi e cosa;
• Modello hub&spoke applicato all’ambito sanitario;
• Triage: cenni storici, significato, modelli teorici di riferimento, normativa italiana, modello di triage della Regione Veneto;
• Principi di comunicazione in triage e in area critica;
• Il triage telefonico: dispatch e 118;
• Approccio al paziente critico: la sicurezza del paziente in urgenza ed emergenza;
• Evoluzione del paziente critico: le scale di valutazione di allarme precoce (EWS) e il Medical Emergency Team (MET);
• Principi di elettrocardiografia e riconoscimento dei segni di allarme;
• Principi dell’assistenza infermieristica al paziente critico cardiologico, respiratorio, neurologico (algoritmo ALS), traumatizzato (algoritmo ATLS per il paziente in ambito ospedaliero e PTC per il paziente in ambito extraospedaliero), intossicato (algoritmo TBST) ed ustionato attraverso l’analisi dei segni e dei sintomi, mettendo in atto le azioni di cura di base ed avanzate;
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezione frontale, proiezione di materiale audiovisivo riguardante le attività dell’infermiere in area critica, esercitazioni per piccoli gruppi su casi clinici di triage, discussione
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: • European Resuscitaion Council (2011). Advanced Life Support - terza edizione italiana Linee Guida ERC 2010. Bologna, Italia: IRC Edizioni;
• Santullo, A. (2009). Le scale di valutazione in sanità. Milano, Italia: McGraw – Hill;
• Italian Resuscitation Council (2008). Prehospital trauma care – modulo base. Bologna, Italia: IRC Edizioni;
• NAEMT (2014). Advanced Medical Life Support. Torino, Italia: Centro Scientifico Editore.
• Sasso, L., Silvestro, A., Rocco, G., Tibaldi, L., Moggia, F. (2012). Infermieristica in area critica. Milano, Italia: McGraw – Hill.
• Chiaranda, M. (2016). Urgenze ed Emergenze - Istituzioni. Padova, Italia; Piccin.
Testi di riferimento: