Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
FARMACIA
Insegnamento
TECNOLOGIA FARMACEUTICA (Iniziali cognome A-L)
FAO2043794, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
FARMACIA (Ord. 2009)
FA1732, ordinamento 2009/10, A.A. 2019/20
A1301
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 11.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHARMACEUTICAL TECHNOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze del Farmaco (DSF)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di FARMACIA (Ord. 2009)

Docenti
Nessun docente assegnato all'insegnamento

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline Chimiche, Farmaceutiche e Tecnologiche CHIM/09 11.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso IV Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 4.0 60 40.0
LEZIONE 7.0 56 119.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Syllabus
Prerequisiti: Per una efficace azione formativa si consiglia di frequentare il corso dopo avere frequentato i corsi di Chimica Farmaceutica e Farmacologia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso ha come obiettivo l'acquisizione delle conoscenze necessarie per la formulazione e la preparazione di medicinali mediante procedure applicabili in farmacia aperta al pubblico, in farmacia ospedaliera e in officina farmaceutica. Attività fondamentale è la realizzazione individuale in laboratorio di diversi tipi di medicamenti, con particolare attenzione alle norme di buona preparazione e alle esigenze di stabilizzazione e conservazione, alla tariffazione ed etichettatura del medicinale galenico.
Modalita' di esame: L’esame finale mira a valutare le conoscenze maturate dallo studente funzionali all’attività professionale che andrà a svolgere nel settore della farmacia al pubblico, della farmacia ospedaliera e nell’ambito dell’industria.
L’esame si articola in
- prova pratica di formulazione, realizzazione, tariffazione ed etichettatura di un preparato galenico magistrale con stesura di una relazione argomentata delle scelte formulative e della procedura di preparazione. Durante la prova pratica lo studente può utilizzare i supporti informatici e i testi messi a disposizione dai docenti; non è ammesso l’uso di materiale personale. Il giudizio di insufficienza alla prova pratica pregiudica l’accesso alla prova orale;
- prova orale: la prova orale inizia con la discussione della prova pratica e viene quindi ampliata agli argomenti relativi a tutto il programma svolto. Il giudizio di insufficienza della prova orale comporta il mancato superamento dell'esame.
Il voto finale è definito tenendo conto parimenti dell'esito della prova pratica, della capacità dello studente di far fronte a eventuali criticità emerse dalla discussione della prova pratica e dall'esito delle risposte fornite sugli argomenti generali del programma.
Criteri di valutazione: L’esame finale mira a valutare le conoscenze maturate dallo studente funzionali all’attività professionale che andrà a svolgere nel settore della farmacia al pubblico, della farmacia ospedaliera e nell’ambito dell’industria.
In particolare, i criteri con cui verrà effettuata la valutazione della conoscenze acquisite comprendono:
- completezza delle conoscenze acquisite e la capacità dello studente di utilizzarle in modo critico e funzionale al futuro esercizio della professione;
- capacità di sviluppare razionalmente una forma farmaceutica;
- proprietà della terminologia scientifica e tecnica;
- capacità di utilizzare correttamente la strumentazione e le attrezzature a disposizione;
Contenuti: L’insegnamento di Tecnologia Farmaceutica si propone di fornire allo studente le conoscenze teoriche del medicinale inteso come sistema disperso del principio attivo nel complesso degli eccipienti e la basi pratiche per la produzione del medicinale. Vengono proposte le basi per una scelta razionale dei componenti formulativi in funzione della forma farmaceutica e del controllo del rilascio, ed una attività pratica di realizzazione individuale di preparati per somministrazione orale, topica e rettale, secondo criteri di qualità, sicurezza ed efficacia.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L’insegnamento si articola in lezioni frontali (56 ore) ed esercitazioni pratiche individuali (60 ore)
Lezioni frontali:
Le lezioni frontali svolte in aula su supporto informatico (files powerpoint) forniscono le conoscenze di base su caratteristiche e requisiti tecnici e biofarmaceutici delle diverse forme farmaceutiche, sulle materie prime utilizzate, sui criteri di formulazione, confezionamento primario e controllo di qualità dei preparati.
Durante le lezioni l'apprendimento viene incentivato attraverso un coinvolgimento continuo degli studenti discutendo le ricadute nella pratica professionale degli argomenti e dei concetti proposti.
Esercitazioni pratiche
Le esercitazioni si suddividono in esperienze pratiche individuali di realizzazione di preparati farmaceutici applicando le procedure razionali della tecnologia farmaceutica. Sono inoltre previste esercitazioni a gruppi per la realizzazione ed il controllo di qualità di forme solide orali con apparecchiature specifiche e per simulazioni della prova pratica dell’esame finale risultanti dal confronto tra approcci formulativi individuali e di gruppo.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Le slides proiettate, rese disponibili sulla piattaforma Moodle, e gli appunti annotati nel corso delle lezioni costituiscono materiale fondamentale per l'efficace apprendimento della materia.
Testi di riferimento: