Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
Insegnamento
PEDAGOGIA DELL'INFANZIA, DELL'ADOLESCENZA E DIRITTI DEL BAMBINO
SFN1030755, A.A. 2016/17

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
IA1870, ordinamento 2011/12, A.A. 2016/17
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum DIDATTICA VERONA [002VR]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CHILDHOOD AND ADOLOSCENCE EDUCATION AND CHILD RIGHTS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VERONA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Docenti
Responsabile ALESSIA CAMERELLA
Altri docenti LISA LANZONI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Pedagogia generale e sociale M-PED/01 4.0
CARATTERIZZANTE Discipline giuridiche e igienico-sanitarie IUS/09 2.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 27/02/2017
Fine attività didattiche 09/06/2017
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 BENETTON MIRCA (Presidente)
BORTOLOTTO MELANIA (Membro Effettivo)
MERLO GIORDANA (Membro Effettivo)
ZANATO ORIETTA (Membro Effettivo)
5 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 BENETTON MIRCA (Presidente)
BORTOLOTTO MELANIA (Membro Effettivo)
MERLO GIORDANA (Membro Effettivo)
ZANATO ORIETTA (Membro Effettivo)
4 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 BENETTON MIRCA (Presidente)
BORTOLOTTO MELANIA (Membro Effettivo)
MERLO GIORDANA (Membro Effettivo)
ZANATO ORIETTA (Membro Effettivo)
3 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 BENETTON MIRCA (Presidente)
ANDREOLA EMANUELA (Membro Effettivo)
LUCCHETTI STEFANIA (Membro Effettivo)
MAGGIOLO ELETTRA (Membro Effettivo)
MERLO GIORDANA (Membro Effettivo)
POLEZZI DAVID (Membro Effettivo)
SCHIAVON FRANCO (Membro Effettivo)
ZAMPERLIN PATRIZIA (Membro Effettivo)
ZANATO ORIETTA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di favorire l’acquisizione di conoscenze pedagogiche relative alla realizzazione di percorsi educativi per i bambini e le bambine della scuola dell’infanzia e della scuola primaria: “Educare a scuola significa individuare e organizzare esperienze educative che siano le migliori possibili per particolari gruppi di studenti in specifici contesti rispetto all’obiettivo di favorire in ciascuno il pieno fiorire delle sue potenzialità” (dal testo di Luigina Mortari, Ricercare e Riflettere. La formazione del docente professionista, Carocci: Roma, 2009).
La competenza pedagogica è quella che permette al docente di:
- elaborare una conoscenza adeguata al contesto;
- progettare esperienze educative capaci di promuovere negli studenti buoni processi di crescita.
Il corso intende offrire conoscere e strumenti in grado di permettere agli studenti di acquisire un primo bagaglio di competenze rispetto a questi aspetti centrali per lo sviluppo di una pedagogia dell’infanzia.

Parte relativa ai diritti del bambino

Obiettivi dell'insegnamento:
Il corso si prefigge di analizzare l'evoluzione dei diritti umani, con particolare riferimento ai diritti del bambino.
Modalita' di esame: La prova d’esame consiste in una prova scritta con domande a risposta aperta.
Alla prova scritta potrà seguire un accertamento orale delle conoscenze.
Nella valutazione della prova verranno considerati il livello di comprensione e la capacità di elaborazione delle conoscenze da parte degli studenti e delle studentesse, nonché la correttezza grammaticale e la chiarezza espositiva.

Ulteriori informazioni sulle modalità di esame saranno fornite agli studenti durante il corso.


Parte relativa ai diritti dei bambini

Modalità di valutazione:
L'accertamento sarà effettuato mediante prova orale.
Potrà essere prevista una prova intermedia scritta per i frequentanti.
Criteri di valutazione:
Contenuti: Parte relativa ai diritti dei bambini

Contenuto e argomenti:
1. L'evoluzione dei diritti umani. Il processo di specificazione dei diritti.;
2. La tutela internazionale, regionale e costituzionale dei diritti del bambino. Analisi in prospettiva comparata;
3. I rapporti fra diritti del bambino, diritto di cronaca e diritto di manifestazione del pensiero;
4. I diritti del bambino nel contesto televisivo e cinematografico;
5. Il minore audito nel processo civile e penale.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Al fine offrire conoscere e strumenti utili al raggiungimento degli obiettivi sopraindicati, il programma del corso si sviluppa a partire da due testi di riferimento:

(a) Mortari, L. e Mazzoni, V. (2014) Le virtù a scuola. Teorie e pratiche di educazione etica. Milano: Cortina

(b) Mortari, L. (2015) Filosofia della cura, Roma: Carocci. Milano: Cortina.

Ulteriore materiale di approfondimento delle tematiche affrontate nel corso sarà offerto agli studenti durante le lezioni.



Parte relativa ai diritti dei bambini

Bibliografia:
Studenti frequentanti:
- Appunti delle lezioni ed eventuali materiali indicati dal docente a supporto delle lezioni;

Studenti non frequentanti:
- D. Butturini, La tutela dei diritti fondamentali nell'ordinamento costituzionale italiano ed europeo, ESI, 2009, limitatamente al Capitolo I, pp. 1-58;
- L. Lanzoni, Processo di specificazione e diritti sociali: il paradigma della tutela dei diritti del fanciullo nell'ordinamento sovranazionale e nazionale, in AA. VV., Studi in onore di Maurizio Pedrazza Gorlero, Volume I- I diritti fondamentali fra concetti e tutele, ESI, 2014, pp. 425-450;
- L. Lanzoni, Il principio del best interest of the child e la sua applicazione in ambito processuale: il caso dell’audizione del minore testimone, in Revista de Derecho Penal, 2015, pp. 1-11
Testi di riferimento: