Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
BIOTECNOLOGIE PER L'ALIMENTAZIONE
Insegnamento
BIOTECNOLOGIE FITOSANITARIE E RISPOSTA DELLE PIANTE AGLI STRESS
MVO2045239, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
BIOTECNOLOGIE PER L'ALIMENTAZIONE (Ord. 2011)
IF0362, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum BIOTECNOLOGIE PER L'ALIMENTAZIONE [001LE]
Crediti formativi 13.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BIOTECHNOLOGY IN PLANT PROTECTION
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biomedicina Comparata e Alimentazione (BCA)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolaamv/course/view.php?idnumber=2017-IF0362-001LE-2016-MVO2045239-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile FRANCESCO FAVARON AGR/12
Altri docenti NICOLA MORI AGR/11
SILVIA QUAGGIOTTI AGR/13

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline biotecnologiche comuni BIO/10 3.0
CARATTERIZZANTE Discipline biotecnologiche comuni BIO/13 10.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 1.0 8 17.0
LABORATORIO 1.0 8 17.0
LEZIONE 11.0 88 187.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6  Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 FAVARON FRANCESCO (Presidente)
MORI NICOLA (Membro Effettivo)
QUAGGIOTTI SILVIA (Supplente)
SELLA LUCA (Supplente)
5 Commissione A.A. 2016/17 01/12/2016 30/11/2017 FAVARON FRANCESCO (Presidente)
MORI NICOLA (Membro Effettivo)
QUAGGIOTTI SILVIA (Supplente)
SELLA LUCA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Sono necessarie le conoscenze relative alle seguenti discipline: Biochimica, Biologia, Biologia cellulare, Biologia molecolare, Genetica, Microbiologia generale
Conoscenze e abilita' da acquisire: Approfondimento delle basi genetiche e genomiche e dei meccanismi fisiologici e molecolari che regolano l’adattamento degli organismi patogeni e parassiti alle piante ospiti, e la plasticità della risposta delle piante agli stress biotici e ambientali. Acquisizione della capacità di riconoscere le principali cause di danno alle colture e di prevedere gli effetti sulla qualità dei prodotti vegetali. Saper scegliere le applicazioni biotecnologiche più idonee per contenere i danni sui prodotti evitando o riducendo il ricorso ai presidi fitosanitari
Modalita' di esame: Valutazione della preparazione mediante colloquio orale sui contenuti del corso e presentazione di un elaborato su un argomento di approfondimento assegnato.
Criteri di valutazione: La valutazione si baserà sulla dimostrata acquisizione dei concetti base della disciplina, sulla capacità di prevedere gli effetti dei diversi tipi di stress sulla fisiologia della pianta e le conseguenze sul prodotto, e sulla capacità di proporre soluzioni biotecnologiche originali per prevenire o rimediare le conseguenze dannose delle avversità biotiche e abiotiche.
Contenuti: Il corso è suddiviso in 3 parti riguardanti la protezione dalle malattie (6 CFU) e dagli agenti infestanti (4 CFU) e l’adattamento delle piante agli stress ambientali (3 CFU).
Biotecnologie per la protezione dalle malattie (6 CFU)
- La difesa delle piante e dei prodotti vegetali destinati all’alimentazione umana e animale dalle avversità: aspetti economici e ambientali, ruolo delle biotecnologie.
- Richiami di: biologia degli agenti infettivi (virus e viroidi, mollicutes, batteri, oomiceti, funghi), diagnosi delle malattie delle piante e dei prodotti destinati all’alimentazione umana e animale
- Meccanismi della patogenicità e virulenza, e della resistenza delle piante alle malattie. Miglioramento della resistenza delle piante per mezzo della manipolazione genetica e dell'attivazione dei sistemi naturali di difesa. Interazioni con le risposte delle piante alle avversità abiotiche.
- Funghi fitopatogeni che producono micotossine prima e dopo la raccolta dei prodotti vegetali.
- Il contenimento delle malattie con la lotta biologica e con i presidi fitosanitari: meccanismi d’azione, sviluppo di resistenze, residui nei prodotti vegetali, legislazione.

Biotecnologie per la protezione dagli agenti infestanti (4 CFU)
- La difesa delle piante e dei prodotti vegetali destinati all’alimentazione umana e animale dai parassiti animali: entità dei danni, ecologia degli infestanti
- Tecniche di rilevamento delle infestanti nelle derrate e negli ambienti di lavorazione. Impiego dei mezzi di comunicazione intra e interspecifica per il monitoraggio. Tecniche molecolari in uso per la caratterizzazione ed identificazione degli artropodi di interesse economico.
- Strategie di controllo degli artropodi dannosi: controllo biologico, chimico, integrato. I prodotti fitosanitari: generalità, legislazione, modalità d’impiego. Impatto dei prodotti fitosanitari sulle biocenosi. Impiego delle biotecnologie nella difesa dagli artropodi dannosi ai prodotti vegetali.
- Dannosità e controllo delle principali specie di artropodi dei prodotti vegetali. Artropodi come vettori di malattie per l’uomo. Riferimenti legislativi per le produzioni alimentari.

Risposta delle piante agli stress
- Concetto di stress, plasticità fenotipica ed individualità, riposta allo stress, cross-talk tra stress, transgenesi nel miglioramento genetico della risposta agli stress.. Caso studio: associazione caldo-secco.
- La percezione dello stress, ruolo della membrane plasmatica e dei recettori, le GTPasi come “interruttore molecolare” nella risposta agli stress.,Caso studio: lo stress da anossia ed il reostato ROP.
Stress ossidativo e omeostasi ROS. ROS come molecole segnale nello sviluppo e nella risposta allo stress. Casi studio: lo svilippo dei peli radicali e la PCD (morte cellulare programmata) .
- Altri elementi nella trasduzione dello stress. Vie di segnalazione mediate dal calcio e dalle protein kinasi, ruolo delle MAPK nelle risposte a stress, regolazione della trascrizione genica come risposta di stress, principali gruppi di fattori di trascrizione coinvolti in tale risposta, microRNA e stress abiotici
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezione frontali costituiscono la parte preponderante del corso (88 ore). Le attività di laboratorio (16 ore) riguardano l'applicazione di tecniche morfologiche, chimiche e molecolari per individuare gli agenti di danno e gli effetti delle avversità sulle risposte fisiologiche della pianta e sulle caratteristiche dei prodotti. Inoltre, saranno confrontati alcuni protocolli per valutare l’efficacia degli agenti di biocontrollo e di sostanze attive.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Oltre ad alcuni testi consigliati dai docenti (vedi sotto), saranno rese disponibili le slides del docente e sarà proposto del materiale bibliografico (articoli scientifici relativi a casi studio e review) su specifici argomenti del corso.
Testi di riferimento:
  • Rees D., Insects of stored products. --: CSIRO, 2004. Cerca nel catalogo
  • Hagstrum D., Subramanyam B., Fundamentals of Stored-Product Entomology.. --: AACC, 2006. Cerca nel catalogo
  • Buchanan, Gruissem, Jones., Biochemistry & Molecular Biology of Plants. Rockville, Maryland, US: ASPP, 2017. Cerca nel catalogo
  • Trematerra P., Gentile P., Gli animali infestanti in molini e pastifici e la loro gestione.. --: Chiriotti Editori, 2007. Cerca nel catalogo
  • Matta A., Buonaurio R., Favaron F. , Scala A., Scala F., Fondamenti di Patologia vegetale. --: Patron, --. In stampa
  • De Cicco v., Bertolini P., Salerno M.G., Patologia postraccolta dei prodotti vegetali. --: Piccin, 2008. Cerca nel catalogo