Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
TECNOLOGIE FORESTALI E AMBIENTALI
Insegnamento
SELVICOLTURA GENERALE
AGL1000363, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
TECNOLOGIE FORESTALI E AMBIENTALI (Ord. 2008)
AG0059, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SILVICULTURE 1
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TeSAF)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolaamv/course/view.php?idnumber=2018-AG0059-000ZZ-2016-AGL1000363-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CRISTIANA COLPI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline forestali ed ambientali AGR/05 8.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
Turni
ESERCITAZIONE 3.0 24 51.0 2
LEZIONE 5.0 40 85.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
10 Commissione a.a. 2019/20 01/12/2019 30/11/2020 LINGUA EMANUELE (Presidente)
PIVIDORI MARIO (Membro Effettivo)
DE MAS GIOVANNA (Supplente)
SITZIA TOMMASO (Supplente)
URSO TIZIANA (Supplente)
9 Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 COLPI CRISTIANA (Presidente)
PIVIDORI MARIO (Membro Effettivo)
DE MAS GIOVANNA (Supplente)
LINGUA EMANUELE (Supplente)
SITZIA TOMMASO (Supplente)
URSO TIZIANA (Supplente)
8 Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 COLPI CRISTIANA (Presidente)
PIVIDORI MARIO (Membro Effettivo)
DE MAS GIOVANNA (Supplente)
LINGUA EMANUELE (Supplente)
PIROTTI FRANCESCO (Supplente)
URSO TIZIANA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di Ecologia forestale, Dendrometria, Botanica forestale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente acquisisce conoscenze sui principali “sistemi selvicolturali”, trattando le tecniche di rinnovazione e cura dei popolamenti forestali, per le diverse strutture e le diverse forme di governo dei boschi.
Lo studente acquisisce la capacità di applicare le nozioni di biologia ed ecologia forestale alla cura dei boschi, in modo da conciliare utilizzazione, tutela e sostenibilità della risorsa.
A tal fine il corso comprende anche una parte introduttiva riguardante nozioni propedeutiche di biologia dell’albero e del bosco e cenni di inquadramento stazionale.
Il corso ha le seguenti abilità attese:
-lo studente conoscerà le modalità da seguire per effettuare una diagnosi stazionale in bosco;
- lo studente sarà in grado di riconoscere e catalogare i diversi popolamenti forestali in base ai caratteristici parametri selvicolturali (struttura, composizione, densità, forma di governo e tipo di trattamento);
- lo studente conoscerà le modalità di crescita e i parametri delle fustaie a struttura monoplana e ne conoscerà le diverse forme di trattamento, relativamente alle cure colturali e ai tagli di rinnovazione;
- lo studente conoscerà il dinamismo e i parametri delle fustaie a struttura multiplana e conoscerà i principi che stanno alla base del loro trattamento;
- lo studente conoscerà biologia e modalità di crescita del bosco ceduo e i diversi tipi di trattamento applicabili a questa forma di governo;
-lo studente conoscerà le tecniche di trasformazione, per entrambe le forme di governo;
lo studente conoscerà le tecniche di conversione da una forma di governo all'altra.
Abilità comunicative, capacità di apprendimento ed autonomia di giudizio saranno valutate in occasione della prova di esame.
Modalita' di esame: L'esame si svolge comunemente in forma orale: prevede tre domande aperte, la prima riguardante la parte introduttiva al corso, le rimanenti due riguardanti tecniche colturali. Solo in caso di appelli molto affollati (generalmente l'appello di giugno) è previsto un accertamento in forma scritta, con domande aperte.

Non sono previsti accertamenti in itinere.
Criteri di valutazione: Nel corso della prova d'esame (sia in forma orale che eventualmente scritta) saranno valutati l'acquisizione delle competenze previste, le abilità comunicative e la proprietà di linguaggio, anche con riferimento al corretto uso della terminologia scientifica e tecnica.
Contenuti: Introduzione alla materia e premesse.
La selvicoltura: definizioni, contenuti, principi. Le “funzioni” del bosco: rapporti vecchi e nuovi tra l’uomo e il bosco.
Nozioni di biologia dell’albero in foresta.
Dimensioni e portamento degli alberi. Biologia dell’accrescimento; accrescimento longitudinale, diametrico, volumetrico, radicale. Portamento di fusto, chioma, radici.
Sviluppo. Longevità e maturità colturale. La propagazione degli alberi forestali. La fase riproduttiva: impollinazione, disseminazione. Moltiplicazione. Temperamento delle specie forestali.
Cenni di inquadramento stazionale.
L’inquadramento ecologico della stazione alla base delle scelte selvicolturali: lo studio dello stato reale e la considerazione dinamica della vegetazione. Fertilità e produttività, metodi di stima.
Modelli e tecniche colturali.
I principali parametri del bosco e i sistemi selvicolturali. Struttura, composizione, densità. Forma di governo e tipo di trattamento.
Le fustaie. Le fustaia monoplana: dinamismo, parametri, normalità. Trattamento a taglio raso e sue varianti. Trattamento a tagli successivi, uniformi e graduali. Cure colturali alle fustaie coetanee. I diradamenti.
La fustaia multiplana: dinamismo, parametri, normalità. Trattamento: il taglio saltuario e il periodo di curazione.
I cedui. Ceduo semplice, ceduo matricinato. Ceduo a sterzo. I cedui a turno breve. Cenni di agroselvicoltura.
Ceduo composto.
Variazioni di governo e trattamento: trasformazioni e conversioni.
Cenni su alcune forme di gestione particolari: il trattamento dei boschi di protezione; il trattamento dei boschi con funzione ricreativa; boschi e arboreti da seme.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali in aula: 40 ore
Esercitazioni in aula e in bosco, visite tecniche: 24 ore
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Le diapositive impiegate durante la lezione saranno messe a disposizione degli studenti, generalmente in anticipo sulla loro presentazione in aula.
La frequenza è raccomandata anche per poter disporre di appunti di lezione.

La docente riceve gli studenti al termine delle lezioni o su appuntamento (concordato tramite e-mail)
Testi di riferimento:
  • P. Piussi, G. Alberti, Selvicoltura generale. Boschi, società e tecniche colturali. --: Compagnia delle Foreste, 2015. Testo vivamente consigliato per ampliare le conoscenze sugli argomenti trattati a lezione. Cerca nel catalogo
  • G. Bernetti, R. Del Favero, M. Pividori, Selvicoltura produttiva. Manuale pratico.. Bologna: Edagricole, 2012. Testo vivamente consigliato per spunti e approfondimenti. Cerca nel catalogo
  • M. Cappelli, Elementi di Selvicoltura generale. Governo, trattamento e cure colturali ai boschi.. Bologna: Edagricole, 1991. Testo non più in commercio, ma la cui consultazione è raccomandata ai fini della preparazione dell'esame. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study
  • Working in group
  • Problem solving
  • Work-integrated learning

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Acqua pulita e igiene Energia pulita e accessibile Consumo e produzione responsabili Agire per il clima La vita sulla Terra