Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
RIASSETTO DEL TERRITORIO E TUTELA DEL PAESAGGIO
Insegnamento
SISTEMAZIONE DEI BACINI IDROGRAFICI
AVP3050017, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
RIASSETTO DEL TERRITORIO E TUTELA DEL PAESAGGIO (Ord. 2008)
AG0061, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum TUTELA E RIASSETTO DEL TERRITORIO [002LE]
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BASICS ON RIVER CATCHMENT MANAGEMENT
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TeSAF)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolaamv/course/view.php?idnumber=2018-AG0061-002LE-2016-AVP3050017-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile VINCENZO D'AGOSTINO AGR/08

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Architettura e ingegneria AGR/08 8.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 3.0 24 51.0
LEZIONE 5.0 40 85.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 Commissione a.a. 2019/20 01/12/2019 30/11/2020 D'AGOSTINO VINCENZO (Presidente)
LENZI MARIO ARISTIDE (Membro Effettivo)
BORGA MARCO (Supplente)
DALLA FONTANA GIANCARLO (Supplente)
GREGORETTI CARLO (Supplente)
TAROLLI PAOLO (Supplente)
6  Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 D'AGOSTINO VINCENZO (Presidente)
LENZI MARIO ARISTIDE (Membro Effettivo)
BORGA MARCO (Supplente)
DALLA FONTANA GIANCARLO (Supplente)
GREGORETTI CARLO (Supplente)
TAROLLI PAOLO (Supplente)
5  Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 D'AGOSTINO VINCENZO (Presidente)
LENZI MARIO ARISTIDE (Membro Effettivo)
BORGA MARCO (Supplente)
DALLA FONTANA GIANCARLO (Supplente)
GREGORETTI CARLO (Supplente)
TAROLLI PAOLO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso richiede conoscenze di Matematica, Fisica, Idrologia e Idraulica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Obiettivo del corso è quello di fornire allo studente una conoscenza di ampio respiro in materia di sistemazione dei bacini idrografici e di renderlo autonomo nell’impostazione progettuale degli interventi di difesa e manutenzione del reticolo idrografico e dei versanti soggetti ad azioni erosive e a fenomeni di instabilità.
La capacità progettuale dovrà integrare specifiche abilità tecniche nell'ambito delle sistemazioni idrauliche dei corpi idrici (naturali e artificiali) con competenze sulle tecniche estensive ed intensive di ingegneria naturalistica.
Modalita' di esame: Due accertamenti scritti a domande aperte (in itinere) e presentazione e discussione di una relazione tecnica sviluppata durante il corso (esercitazioni in laboratorio informatico). In alternativa e/o ad integrazione degli accertamenti scritti in itinere è possibile sostenere un esame orale.
E' sempre richiesta la presentazione della relazione tecnica sviluppata durante le ore di esercitazione in laboratorio informatico; questo lavoro di laboratorio deve essere rielaborato in forma di relazione tecnica secondo le indicazioni fornite dal docente e pubblicate nella pagina Moodle del corso.
Il voto finale è la somma del punteggio conseguito negli accertamenti in itinere o nell'esame orale al quale si somma un punteggio premiale (0-2) attributo alla qualità della relazione tecnica presentata.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione di verifica delle conoscenze e delle abilità acquisite sono i seguenti:
- Completezza della preparazione rispetto al programma del corso;
- Capacità di risolvere un problema tecnico relativo al comportamento idrologico e alla sistemazione di un piccolo bacino idrografico;
- Proprietà della terminologia tecnica utilizzata durante le verifiche di profitto;
- Completezza della relazione tecnica presentata all'esame e capacità di sapere motivare le elaborazioni tecniche condotte.
Contenuti: - Le sistemazioni idrauliche e l’ingegneria naturalistica nel quadro integrato della difesa del suolo. Morfometrica dei bacini idrografici (1 CFU; Obiettivo Agenda 2030: La vita sulla terra).
- Afflussi, deflussi e idrogramma di progetto. Compatibilità idraulica nella pianificazione territoriale e negli interventi di urbanizzazione (2 CFU; Obiettivo Agenda 2030: Città e comunità sostenibili).
- Il trasporto solido, la dinamica e il controllo dei sedimenti lungo il reticolo idrografico (1 CFU).
- Condizioni di moto incipiente, pendenza di equilibrio e stabilità delle sponde (1 CFU).
- Erosione idrica e produzione di sedimenti. Sistemazione di frane superficiali ed interventi estensivi. Drenaggi. Tecniche di ingegneria naturalistica per il consolidamento dei versanti (1 CFU).
- La sistemazione idraulica della rete idrografica. Opere trasversali: briglie, soglie, rampe: progettazione idraulica e statica. Bacini di deposito ed aree di laminazione. Consolidamento delle sponde di un corso d’acqua: tecniche tradizionali e impiego dell'ingegneria naturalistica. Misure di contenimento dei deflussi nelle aree urbanizzate (2 CFU; Obiettivo Agenda 2030: Agire per il clima).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali (65% del corso; teoria e sviluppo in aula di esempi applicativi/esercizi) con uso prevalente di supporto informatico (slide PowerPoint) ed esercitazioni in laboratorio informatico (35% del corso) a sostegno della preparazione della relazione tecnica.
Materiale proiettato a lezione e materiale di studio integrativo sono resi disponibili anticipatamente sulla pagine Moodle del corso.
Gli studenti lavoratori che non possono frequentare potranno contattare il docente per maggiori dettagli su come svolgere autonomamente le esercitazioni.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Disponibile materiale didattico presentato a lezione ed articoli di approfondimento. Il materiale didattico sarà consultabile al link: https://elearning.unipd.it/scuolaamv/ (Piattaforma Moodle di Scuola).

Gli studenti si ricevono tutti i martedì nell'ufficio del docente dalle ore 15.00 alle 17.00 o previa richiesta di appuntamento (e-mail).
Agli studenti lavoratori si consiglia di contattare il docente per essere guidati nella preparazione dell'esame.

Testo integrativo:
Benini G. (2000): Sistemazioni Idraulico Forestali (II ed.). Collana Scienze Forestali e Ambientali, vol. 5, UTET, Torino.
Testi di riferimento:
  • Ferro V., La sistemazione dei bacini idrografici. Milano: McGraw-Hill, 2006. (seconda edizione) Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Case study
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Citta' e comunita' sostenibili Agire per il clima La vita sulla Terra