Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA GESTIONALE
Insegnamento
ECONOMIA DELLA PRODUZIONE
IN01123485, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA GESTIONALE
IN0509, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PRODUCTION ECONOMICS
Sito della struttura didattica http://www.gest.unipd.it/it/corsi/corsi-di-studio/corsi-di-laurea-triennale/ingegneria-gestionale
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (DTG)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dtg/course/view.php?idnumber=2018-IN0509-000ZZ-2016-IN01123485-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VICENZA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ADRIANO BIROLO SECS-P/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative SECS-P/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 24/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
9 2018 01/10/2018 15/03/2020 BIROLO ADRIANO (Presidente)
SCARSO ENRICO (Membro Effettivo)
BOLISANI ETTORE (Supplente)
8 2017 01/10/2017 15/03/2019 BIROLO ADRIANO (Presidente)
SCARSO ENRICO (Membro Effettivo)
BOLISANI ETTORE (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Economia Aziendale e Applicata
Statistica
Conoscenze e abilita' da acquisire: Capire la logica del ragionamento economico di natura microeconomica, imprese e mercati, e macroeconomica, basata sulla costruzione di modelli formalizzati.
Modalita' di esame: Prova scritta mediante sei quesiti/esercizi sul contenuto del corso, ciascuno valutabile 5 punti.
Criteri di valutazione: Il criterio di valutazione è duplice: in primo luogo misurare la conoscenza degli strumenti concettuali presentati nel corso; i secondo luogo saggiare l'abilità dello studente nell'utilizzare gli strumenti appresi per affrontare e risolvere situazioni fattuali nuove o brevi casi di studio appositamente costruiti. La votazione più elevata è appannaggio degli studenti che sanno muoversi bene in questa seconda dimensione.
Contenuti: 1 Che cos'è l'economia
2 Il capitalismo nel 1776 e nel 2014
3 Breve storia del capitalismo
4 Come "fare" economia
5Chi sono gli attori economici
6 Output, reddito e felicità
7 Il mondo della produzione
8 La finanza
9 Disuguaglianza e povertà
10 Lavoro e disoccupazione
11 Il ruolo dello stato
12 La dimensione internazionale
13 La teoria neoclassica della produzione
14 La teoria dell'offerta e l'equilibrio dell'impresa concorrenziale nel breve e nel lungo periodo
15 Domanda individuale e di mercato
16 Il monopolio: teoria, implicazioni, benessere
17 Le forme di mercato non concorrenziali
18 Le teorie non neoclassiche dell'impresa
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali tradizionali
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: libro di testo
Testi di riferimento:
  • Ha-Joon Chang, Economia - Istruzioni per l'uso. Milano: Il Saggiatore, 2015. Cerca nel catalogo
  • Adriano Birolo, Appunti di microeconomia. Vicenza: Online su Moodle DTG, 2017.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Industria, innovazione e infrastrutture Consumo e produzione responsabili