Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO)
Insegnamento
LA QUALITA' NELLE ATTIVITA' DI PREVENZIONE
MEP3053285, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO)
ME1861, ordinamento 2012/13, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI PADOVA [999PD]
Crediti formativi 3.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese THE QUALITY OF PREVENTION ACTIVITIES
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e Sanità Pubblica
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO)

Docenti
Responsabile Silvano Bolzonella
Altri docenti MAURO BUSOLIN 000000000000

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro MED/50 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro MED/50 1.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 3.0 30 45.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2012

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
10 Commissione 2017/18 Feltre 02/10/2017 30/04/2019 ROSSI ERIKA (Presidente)
DAL PONT MARCO (Membro Effettivo)
BARTOLUCCI GIOVANNI BATTISTA (Supplente)
7 Commissione 2017/18 Padova 02/10/2017 30/04/2019 ZORZI DIEGO (Presidente)
BUSOLIN MAURO (Membro Effettivo)
BARTOLUCCI GIOVANNI BATTISTA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Corso "La qualità: concetti fondamentali e metodi applicativi": non sono richiesti prerequisiti particolari. Sono tuttavia desiderabili conoscenze preliminari sulle tecniche di analisi dei rischi, comunque oggetto di lezione e su metodi e strumenti statistici fondamentali e sulle norme di riferimento fondamentali per la sicurezza del lavoro.
Corso "Igiene e sicurezza negli ambienti natatori": non sono richiesti prerequisiti anche se una adeguata preparazione derivante dalle conoscenze acquisite nel primo e secondo anno accademico, in particolar modo per quanto riguarda chimica e microbiologia ne facilitano l’apprendimento.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Corso "La qualità: concetti fondamentali e metodi applicativi": lo studente, al termine del corso, dovrà essere in grado di comprendere la definizione della qualità attraverso lo studio dell'evoluzione storica e i principi fondamentali della gestione di sistema. Dovrà riconoscere gli standard ed i modelli principali di riferimento, i metodi di analisi e gestione di processo, l'influenza dei modelli di gestione su motivazione del personale, controllo e partecipazione. Rientrano tra le finalità del corso l'acquisizione di concetti basilari per la gestione della qualità, tra cui pensiero sistemico, gestione controllata del cambiamento, decisioni basate sui dati, controllo statistico di processo, convalida di processo, gestione strategica della qualità, sviluppo delle risorse umane. La comprensione di tali concetti fornisce allo studente gli elementi per comprendere il contesto delle organizzazioni in cui si troverà ad operare e contribuire al miglioramento delle stesse. Lo studente, al termine del corso, dovrà essere in grado di ricondurre i principi e modelli appresi al quadro concettuale della norma ISO 9001, con particolare riferimento all'evoluzione dell'aggiornamento del 2015.
Corso "Igiene e sicurezza negli ambienti natatori": lo studente, al termine del corso, dovrà essere in grado di conoscere i rischi chimici, biologici e chimici che possono presentarsi in un impianto natatorio e saperli identificare durante una visita ispettiva. Saranno trattate nel dettaglio le varie tecniche di gestione dell’impianto di trattamento delle acque di balneazione cosi come i prodotti impiegati per la clorazione, la flocculazione e la correzione del Ph. Lo studente dovrà essere in grado di valutare e/o redigere un piano di autocontrollo di un impianto natatorio, condurre una ispezione e redigerne il relativo verbale ed eseguire prelievi di acqua per l’analisi in situ o in laboratorio, interpretandone i risultati analitici secondo le tabelle previste dalla normativa vigente.
Modalita' di esame: Corso "La qualità: concetti fondamentali e metodi applicativi": prova di verifica intermedia scritta con quiz a risposta aperta e a risposta multipla, esame finale orale
Corso "Igiene e sicurezza negli ambienti natatori": Esame scritto quiz a risposta multipla e valutazione di un project work
Criteri di valutazione: Superamento della prova finale.
Contenuti: Corso "La qualità: concetti fondamentali e metodi applicativi":
1. Introduzione alla qualità: sviluppo storico, termini e definizioni
2. Approccio per processi
3. Standard e modelli per la qualità
4. Standard della serie ISO 9000
5. Modelli di autovalutazione della qualità
6. Clienti interni ed esterni
7. Principi di Leadership per la qualità
8. Vision, mission e valori
9. Obiettivi strategici
10. Pianificazione, controllo e capacità dei processi
11. Controllo statistico di processo
12. Sistema ISO di gestione per la qualità: requisiti generali, requisiti relativi alla documentazione
13. Responsabilità della direzione: orientamento al cliente, politica per la qualità, riesame di direzione
14. Gestione delle risorse: risorse umane, infrastrutture, materiali, metodi
15. Empowerment, motivazione, partecipazione, sistemi premianti, modelli etici
16. Gruppo di lavoro e apprendimento organizzativo
17. Realizzazione del prodotto/servizio: pianificazione, processi relativi al cliente, progettazione e sviluppo, approvvigionamento, erogazione, controllo apparecchiature di monitoraggio e di misurazione
18. Misurazione, analisi e miglioramento: monitoraggio e misurazione, controllo del prodotto non conforme, analisi dati, miglioramento
Corso "Igiene e sicurezza negli ambienti natatori":
1. Il rischio sanitario nelle piscine: chimico, fisico, microbiologico;
2. Normativa di riferimento: definizione e classificazione delle piscine – requisiti igienico sanitari e strutturali – requisiti dell’acqua nelle vasche;
3. Com’è strutturato un impianto natatorio: le aree di tutela igienico sanitaria – i locali/servizi accessori;
4. L’impianto di depurazione di una piscina: il trattamento dell’acqua – i prodotti chimici per la disinfezione dell’acqua:
5. Il ruolo del tecnico della prevenzione: Valutazione dei progetti – i controlli (ispezione e prelievi) – il piano di autocontrollo;
6. In classe a gruppi di 5 valutazione di un progetto di un impianto natatorio e predisposizione del relativo piano di autocontrollo con la realizzazione di un project work;
7. Visita ad un impianto natatorio: simulazione di una ispezione, valutazione dell’impianto di depurazione, valutazione del piano di autocontrollo ed esecuzione di un prelievo con analisi in situ dei parametri cloro totale, libero e combinato;
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: 1. Lezioni frontali
2. Verifiche interattive periodiche
3. Approfondimento tramite studio individuale
Corso "Igiene e sicurezza negli ambienti natatori":
1. Lezioni frontali
2. Lavoro di gruppo
3. Visita ad un impianto
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Eventuali indicazioni sui materiali di studio
Norma ISO 9001:2008
Norma ISO 9001:2015
Dispense, slide, appunti di lezione
Testi di riferimento:
  • Andersen ES, Rethinking Project Management. Harlow, England: Prentice Hall, 2008.
  • Andersen ES, Grude KV, Haug T, Goal, Directed Project Management. London, England: Kogan Page, 2009.
  • Giovanna Frison, Michele Liessi, Agnese dalla Riva,, La salute nelle piscine. --: --, --.
  • Lucia Bonadonna e Giancarlo Donati, Piscine ad uso natatorio: aspetti igienico sanitari e gestionali per l’applicazione della nuova normativa. --: ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA', --.