Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
SCIENZE PSICOLOGICHE COGNITIVE E PSICOBIOLOGICHE
Insegnamento
ISTITUZIONI DI MATEMATICA
PSP4063395, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE PSICOLOGICHE COGNITIVE E PSICOBIOLOGICHE
PS1082, ordinamento 2015/16, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese INSTITUTIONS OF MATHEMATICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia Generale
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIOVANNI ZANZOTTO MAT/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative MAT/07 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 2018-1 01/10/2018 30/09/2019 ZANZOTTO GIOVANNI (Presidente)
CIATTI PAOLO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Equazioni e disequazioni di primo e secondo grado; geometria analitica nel piano; principali relazioni trigonometriche; proprieta' delle potenze e dei logaritmi.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso fornisce le conoscenze di base del calcolo differenziale per le funzioni reali di una variabile reale. Il corso introduce inoltre alcuni concetti fondamentali dell'algebra lineare, e alcune delle sue principali applicazioni. L'acquisizione di competenze teoriche, metodologiche, e applicative in queste aree basilari della matematica costituisce un primo passo necessario per la comprensione dei risultati fondamentali di gran parte delle scienze contemporanee, che sempre piu' usano la matematica quale metodo basilare di indagine e come universale linguaggio per la comprensione e comunicazione dei propri risultati.
Modalita' di esame: Esame scritto a domande aperte ed eventuale interrogazione orale. L'esame scritto (durata 2 ore; tipicamente 4-5 esercizi con qualche domanda specifica ciascuno, piu' una o due domande teoriche) mira a verificare che i risultati di apprendimento attesi siano effettivamente acquisiti dagli studenti. L'eventuale prova orale si concentra dapprima sulla discussione dei punti salienti delle soluzioni della prova scritta proposte dallo studente. Da queste prende poi spunto per una discussione piu' approfondita di alcune tra le tematiche trattate nel corso.
Criteri di valutazione: Valutazione basata sul risultato dell'esame scritto (domande teoriche e svolgimento di esercizi) e dell'interrogazione orale (discussione dell'esame scritto e domande teoriche).
Contenuti: Richiami sui prerequisiti del corso. Funzioni reali di una variabile reale. Definizione di limite. Teoremi e operazioni sui limiti. Successioni numeriche. Funzioni continue: definizione e principali teoremi. Limite di funzione composta; limiti fondamentali. Derivata di funzione. Operazioni con le derivate. Teoremi di Rolle, Lagrange, L'Hopital. Massimi e minimi relativi e assoluti. Concavita' e Convessita'; flessi; asintoti. Studio di funzioni e disegno del grafico. Semplici problemi di ottimizzazione vincolata. Differenziale; primitive di una funzione. Cenni sull'integrale indefinito e definito e sul teorema fondamentale del calcolo integrale. Algebra lineare: spazi vettoriali, vettori, generatori, basi, dimensione, somma diretta. Matrici; rango e determinante. Sistemi di equazioni lineari; teorema di Rouche'-Capelli e caratterizzazione dello spazio delle soluzioni di un sistema lineare. Matrici ed applicazioni lineari; autovalori ed autovettori.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali: trattatazione degli argomenti sopra elencati, con dimostrazione di alcuni teoremi; vari esempi. Ampio spazio viene dato alle esercitazioni a complemento delle lezioni teoriche, anche con la diretta partecipazione degli studenti. Un punto basilare dell'insegnamento e' l'evidenziazione degli aspetti applicativi delle conoscenza teoriche proposte.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il testo del corso e' integrato da dispense depositate in biblioteca.
Testi di riferimento:
  • A. Guerraggio, Matematica per le scienze. Torino: Pearson, 2012. Testo consigliato. Cerca nel catalogo
  • G. Artico, 333 esercizi svolti. Padova: Libreria Progetto, 2003. Eserciziario. Cerca nel catalogo
  • A. Bichara, A. Del Fra, Geometria. Bologna: Progetto Leonardo, 2005. Testo aggiuntivo. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem based learning
  • Questioning
  • Problem solving
  • Peer feedback
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Peer review tra studenti

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Ridurre le disuguaglianze Consumo e produzione responsabili La vita sulla Terra