Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LETTERE
Insegnamento
RELIGIONI DEL MONDO CLASSICO
LE12107319, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LETTERE (Ord. 2012)
LE0598, ordinamento 2012/13, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum LETTERE ANTICHE [001PD]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese RELIGIONS OF THE CLASSICAL WORLD
Sito della struttura didattica https://www.disll.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MICHELA ZAGO M-STO/06

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-STO/06 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 1819 01/10/2018 30/11/2019 ZAGO MICHELA (Presidente)
SCARPI PAOLO (Membro Effettivo)
CREMONESI CHIARA (Supplente)
2 1718 01/10/2017 30/11/2018 ZAGO MICHELA (Presidente)
SCARPI PAOLO (Membro Effettivo)
CREMONESI CHIARA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Non è richiesto alcun prerequisito. È tuttavia consigliabile avere qualche rudimentale conoscenza delle lingue classiche
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire, con una qualche limitazione, alcuni strumenti per affrontare su base comparativa il fenomeno complessivo della formazione e dello sviluppo delle religioni del mondo classico, messe a confronto con le altre religioni dell'antichità, per esaminare le loro trasformazioni nel tempo e le reciproche influenze, per capire e interpretare la generale crisi che le ha condotte al tramonto.
Modalita' di esame: L'esame si svolge in forma orale.
Per gli studenti frequentanti è previsto un lavoro di ricerca individuale da presentare in aula.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si fonda sulla verifica delle conoscenze, sulla capacità di esporre i dati e di argomentare. Si tiene conto inoltre delle forme con cui lo studente procede alla storicizzazione dei fenomeni e alla loro relativizzazione in rapporto ai contesti.
Gli studenti frequentanti saranno valutati anche sulla base del lavoro di ricerca individuale presentato in aula.
Contenuti: L'insegnamento si compone di una parte generale e di un corso monografico.

Parte generale.
Le religioni del mondo antico: analisi generale delle forme tipiche delle religioni antiche; indagine sui diversi tipi di politeismo; esame della relazione tra sistemi religiosi politeistici e potere politico. Analisi dei culti di mistero di età classica, alessandrina e tardo-antica.

Corso monografico.
L'orfismo: dalle origini al tardoantico.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali con letture di testi. I testi saranno forniti durante le lezioni e saranno disponibili sulla piattaforma Moodle del corso.
Per gli studenti frequentanti è prevista la presentazione in aula di un lavoro di ricerca individuale su una tematica connessa al corso e concordata con la docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Studenti frequentanti (i seguenti tre libri):
- P. Scarpi, "Le religioni del mondo antico: i politeismi", in G. Filoramo - M. Massenzio - M. Raveri - P.Scarpi, "Manuale di Storia delle religioni", Roma - Bari, Laterza, 1998, da pag. 5 a pag. 157; si richiede inoltre lo studio delle schede distribuite in tutto il manuale.
- P. Scarpi, Le religioni dei misteri, vol. I, Milano, Fondazione L. Valla - Mondadori, 2002 (sezione relativa all'orfismo).
- G. Pugliese Carratelli (a cura di), Le lamine d'oro orfiche. Istruzioni per il viaggio oltremondano degli iniziati greci, Milano, Adelphi, 2001.
Gli studenti frequentanti, oltre ai tre libri indicati, porteranno all'esame tutte le letture discusse in aula e presenti nella piattaforma Moodle.

Gli studenti non frequentanti, oltre ai tre libri indicati sopra, porteranno all'esame il seguente volume:
M. Tortorelli Ghidini (a cura di), Figli della terra e del cielo stellato. Testi orfici con traduzione e commento, Napoli, D'Auria, 2006.

Lettura facoltativa (per studenti frequentanti e non frequentanti):
A. Bernabé - A. I. Jiménez San Cristóbal, Instructions for the Netherworld. The orphic gold tables, Leiden - Boston, Brill, 2008.
Testi di riferimento:
  • G. Filoramo - M. Massenzio - M. Raveri - P. Scarpi, Manuale di Storia delle religioni. Roma - Bari: Laterza, 1998. Dalla p. 5 alla p. 137. Si suggerisce di studiare anche le schede che accompagnano l'intero volume. Cerca nel catalogo
  • P. Scarpi, Le religioni dei misteri, vol. I. Milano: Fondazione L. Valla - Mondadori, 2002. Cerca nel catalogo
  • G. Pugliese Carratelli (a cura di), Le lamine d'oro orfiche. Istruzioni per il viaggio oltremondano degli iniziati greci. Milano: Adelphi, 2001. Cerca nel catalogo
  • M. Tortorelli Ghidini (a cura di), Figli della terra e del cielo stellato. Testi orfici con traduzione e commento. Napoli: D'Auria, 2006. Per studenti non frequentanti (obbligatorio). Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Problem solving
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'