Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
ARCHEOLOGIA
Insegnamento
TOPOGRAFIA ANTICA
LEM0012711, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ARCHEOLOGIA
LE0601, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORIC TOPOGRAPHY
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2018-LE0601-000ZZ-2016-LEM0012711-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile JACOPO TURCHETTO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline relative ai beni storico-archeologici e artistici, archivistici e librari, demoetnoantropologici e ambientali L-ANT/09 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 2017/19 01/12/2018 30/11/2019 TURCHETTO JACOPO (Presidente)
PREVIATO CATERINA (Membro Effettivo)
SALEMI GIUSEPPE (Membro Effettivo)
6 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 TURCHETTO JACOPO (Presidente)
SALEMI GIUSEPPE (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Competenze di base:
- lingua italiana (che non fa mai male!)
- nozioni di storia greca e romana
- nozioni di archeologia classica
- nozioni di geografia e cartografia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Topografia antica è una disciplina che, considerando come strumenti privilegiati del proprio operare, insieme alle fonti scritte, soprattutto i manufatti archeologici e i paesaggi che li contengono, viene a rapportarsi costantemente con il territorio al fine di ricostruire l'assetto storico-ambientale di comprensori o di insediamenti antichi e di studiare, al contempo, la presa di possesso del paesaggio da parte dell'uomo, la genesi e l'organizzazione dei centri abitati, le comunicazioni, le divisioni agrarie e l'economia fondiaria.
Il corso si propone quindi di fornire agli studenti:
1) gli strumenti di base per poter ‘leggere’ il paesaggio;
2) gli strumenti per comprendere l'evoluzione del paesaggio nel corso del tempo;
3) competenze di tipo trasversale e multidisciplinare legate ad una prima applicazione delle tecnologie GIS alla Topografia antica.
Modalita' di esame: È previsto un esame scritto della durata massima di 2 ore. Il test si compone di 6 domande a risposta multipla (1 punto per ogni riposta corretta) e 6 domande aperte (da 1 a 4 punti per ogni risposta data), volte non solo a verificare le conoscenze acquisite dallo studente, ma anche (e soprattutto) la sua capacità di ragionamento e di elaborazione delle informazioni.
Criteri di valutazione: Verranno valutate:
1) la conoscenza degli argomenti trattati durante il corso;
2) la conoscenza e la comprensione dei concetti e dei metodi proposti;
3) la capacità di applicare tali conoscenze in modo critico, autonomo e consapevole;
3) le abilità logico-argomentative, ovvero la pertinenza delle risposte rispetto alle domande;
4) la capacità di ‘costruire un proprio discorso critico’ pertinente, chiaro, efficace e personale.
Contenuti: Il corso sarà articolato in quattro moduli:
1) durante il primo modulo verrà definito il campo in cui si svolge l'attività del topografo antichista e si offrirà allo studente una panoramica sull'evoluzione degli studi topografici e dell’archeologia del paesaggio;
2) nel secondo modulo si forniranno gli elementi per comprendere quel fenomeno che si può ben chiamare il "monumento" del paesaggio antico e che è rappresentato dalla centuriazione, ovvero quel particolare assetto agrario con cui i Romani hanno strutturato il paesaggio;
3) con il terzo modulo verranno analizzate le fonti, le strutture e le tecniche in relazione al sistema stradale romano che costituisce uno degli elementi fondanti del potere di espansione e di controllo territoriale antico. L'analisi prenderà in considerazione casi generali del mondo romano e casi particolari della Venetia et Histria e dell’Anatolia;
4) il quarto modulo, infine, sarà dedicato all'analisi delle possibili applicazioni dei Geographical Information Systems in campo topografico, nonché alla creazione di un progetto GIS. Questo modulo sarà propedeutico al Laboratorio di Topografia.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: 1) Lezioni frontali, che cercheranno sempre di coinvolgere gli studenti e di stimolare la discussione;
2) seminari di approfondimento;
3) escursioni didattiche a breve e/o ampio raggio (sono previste una escursione a Borgoricco, presso il Museo della Centuriazione romana; la visita dell'area archeologica di palazzo Montivecchi (Padova), dove si è conservato un bel tratto di lastricato stradale romano; una escursione per Patavium, dedicata all'individuazione dei dati topografici e delle evidenze archeologiche che ci permettono di meglio comprendere lo sviluppo e l'organizzazione di Padova romana);
4) attività laboratoriali legate alla lettura della cartografia storica e moderna, e alla creazione di un progetto GIS.

La frequenza è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Parte integrante del materiale di studio è rappresentato dagli appunti delle lezioni e dalle presentazioni in Power Point che saranno rese disponibili sulla piattaforma Moodle al termine di ciascun modulo.

Chi non potesse seguire le lezioni è pregato di prendere contatto con il docente per la definizione di un programma specifico.
Testi di riferimento:
  • G. Rosada, Linee preliminari per lo studio della Topografia antica. Appunti di lavoro. Padova: --, --. Pdf scaricabile da Moodle
  • L. Cracco Ruggini (a cura di), Storia Antica. Come leggere le fonti. Bologna: Il Mulino, 2000. Solo il contributo di G. Traina, Geografia e topografia storica, pp. 37-59 Cerca nel catalogo
  • E. Giorgi (a cura di), Groma 2. In profondità senza scavare. Metodologie di indagine non invasiva e diagnostica per l'archeologia. Rastignano (Bologna): BraDypUs, 2009. Solo i seguenti capitoli: P.L. Dall'Aglio, Introduzione all'archeologia dei paesaggi, pp. 127-137; J. Bogdani, GIS per l'archeologia, pp. 421-438 Cerca nel catalogo
  • C. Franceschelli, Riflessioni sulla centuriazione romana: paradigmi interpretativi, valenza paesaggistica, significato storico. --: --, 2016. Questo articolo si trova in "Agri Centuriati. An International Journal of Landscape Archaeology", 12 (2015), pp. 175-211 Cerca nel catalogo
  • D. Morandi Bonacossi, E. Rova, F. Veronese, P. Zanovello (a cura di), Tra Oriente e Occidente. Studi in onore di Elena Di Filippo Balestrazzi. Padova: S.A.R.G.O.N., 2006. Solo il contributo di G. Rosada, Hic primus labor inchoare sulcos... o della confusione nella lettura delle fonti per la tecnica stradale, pp. 403-418 Cerca nel catalogo
  • L. Bosio, Le strade romane della Venetia e dell'Histria. Padova: --, 1991. Di questo volume andranno studiate solamente le pagine 11-29 Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Interactive lecturing
  • Problem solving
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)