Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
ARCHEOLOGIA
Insegnamento
PREISTORIA E PROTOSTORIA
SUP5074137, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ARCHEOLOGIA
LE0601, ordinamento 2008/09, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PREHISTORY AND PROTOHISTORY
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2017-LE0601-000ZZ-2016-SUP5074137-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MICHELE CUPITO' L-ANT/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline storiche L-ANT/01 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Si richiede agli studenti una adeguata conoscenza della geografia dell’Italia, dell’Europa e del bacino del Mediterraneo.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso di Preistoria e Protostoria ha l’obiettivo di presentare allo studente un quadro di sintesi, ma organico e quanto più possibile esaustivo, dell'evoluzione culturale, economica , socio-politica e ideologica delle società che si svilupparono in Italia settentrionale - e in particolare nell'area padano-alpina - nell'Età del Rame e nell'Età del Bronzo, cioè tra la metà circa del IV e la fine del II millennio a.C. L'analisi del comparto padano-alpino non si svolgerà tuttavia in termini localistici, ma il trend evolutivo generale che la contraddistingue sarà sempre calato e osservato nel più ampio quadro delle vicende che, nello stesso torno di tempo, interessarono, da un lato l'Europa, dall'altro l'Italia peninsulare e il mondo mediterraneo.
A conclusione del corso lo studente dovrà quindi aver sviluppato una solida preparazione sia sugli aspetti crono-culturali, sia sulle problematiche di carattere insediativo-territoriale, socio-economico e ideologico relativi al periodo esaminato e, con essa, aver acquisto gli strumenti analitici e critici fondamentali per affrontare un eventuale lavoro di tesi.
Modalita' di esame: L’esame sarà scritto e mirerà a verificare la preparazione e le capacità critiche dello studente su tutte le fasi e le problematiche analizzate durante il corso.
Lo studente dovrà rispondere a 5 domande aperte su tematiche di carattere generale e identificare 5 immagini mute che riproducono manufatti o contesti significativi. Sia per domande aperte sia per schede manufatto/contesto vi sarà uno spazio di scrittura limitato, al fine di stimolare lo studente a selezionare logicamente a sintetizzare in maniera efficace gli elementi chiave dell’argomento trattato. E' possibile tuttavia che per alcune specifiche tematiche vi siano domande a quiz.
Per la stesura del compito lo studente avrà a disposizione al massimo 2h e 30' e sarà oggetto di valutazione anche la forma italiana.

N.B. Si richiede allo studente di utilizzare una calligrafia leggibile – eventualmente con ricorso allo stampatello – ed è vietato l’impiego delle abbreviazioni da sms.
Criteri di valutazione: V. Sopra "Modalità d'esame"
Contenuti: l corso – che, in linea con quello che è l’approccio dell’archeologia preistorica e protostorica fin dalla sua nascita alla metà dell’‘800, avrà un taglio fortemente interdisciplinare tra l’archeologia in senso stretto e quelle discipline di tipo naturalistico e scientifico che sono indispensabili per la ricostruzione storico-antropologica del passato – mira essenzialmente a delineare il trend evolutivo delle società dell'Età del Rame e dell'Età del Bronzo dell'Italia settentrionale - in particolare dell'area padano-alpina - nel più ampio quadro delle trasformazioni che interessarono da un lato l'Europa, dall'altro l’Italia peninsulare, l'Egeo e il Mediterraneo tra la metà circa del IV e la fine del II millennio a.C.

Il corso si articolerà in tre parti principali:

1) definizione dei concetto di Paletnologia, Preistoria e Protostoria; cenni sul tema – notevolissimo dal punto di vista più generale della Storia della Scienza – della nascita, dello sviluppo e dell’evoluzione epistemologica dell’archeologia preistorica e protostorica in Europa e in Italia tra la metà dell’‘800 e gli anni ‘80 del ‘900; cenni sui concetti di "cultura" e "facies" e sulle teorie dell'evoluzione sociale;

2) inquadramento delle caratteristiche dell'Età del Rame (ca 3500-2200 cal BC), con particolare attenzione agli aspetti di tipo sia economico e di organizzazione e sfruttamento del territorio, sia socio-politico e ideologico; il modulo si concentrerà anche su quelli che sono gli elementi di continuità/discontinuità tra l'Età del Rame e il precedente orizzonte tardo-neolitico;

3) inquadramento delle caratteristiche dell’Età del Bronzo (ca 2200-1000/950 cal BC) con particolare attenzione al trend di sviluppo della civiltà palafitticolo-terramaricola e al fenomeno di parallelo, progressivo passaggio da assetti sociali di tipo tribale a forme di organizzazione maggiormente gerarchizzate - assimilabili al modello del chiefdom complesso - che, attraverso la fondamentale fase di transizione rappresentata dal Bronzo finale, si configura come la premessa chiave ai successivi sviluppi della prima età del ferro.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si svolgerà con lezioni frontali mediante utilizzo di presentazioni power point; le lezioni in aula saranno integrate da esercitazioni pratiche su varie categorie di materiali, soprattutto la ceramica. Su tali attività verranno date indicazioni nel corso delle lezioni. Le presentazioni power point saranno messe on-line alla conclusione di ogni modulo. Quelle attualmente presenti in rete devono considerarsi superate.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per la preparazione dell'esame si ritengono essenziali:

1) gli appunti delle lezioni, integrati dalle presentazioni ppt che verranno inseriti nella piattaforma Moodle a blocchi tematici/cronologici durante il corso;

2) alcune parti dei manuali Peroni R., 1994, Introduzione alla protostoria italiana, Laterza, Roma-Bari e Cocchi Genick D. 2009, Preistoria, QuiEdit, Verona (per le parti da studiare v. infra "Testi di riferimento");

3) una serie di articoli - tratti da testi sempre indicati infra in "Materiali didattici" - i cui titoli verranno segnalati - e ugualmente indicati sulla piattaforma Moodle - all'inizio del corso; i pdf di alcuni di questi articoli saranno caricati su Moodle all'inizio del corso.

N.B. Gli studenti impossibilitati a seguire regolarmente le lezioni - cioè per un minimo dell'80% delle 63 ore previste - sono tenuti a sostenere l'esame come non frequentanti. Il programma per i non frequentanti sarà caricato su Moodle all'inizio del corso
Testi di riferimento:
  • PERONI R., Introduzione alla protostoria italiana. Roma-Bari: Laterza, 1994. Sono da studiare solo le pp. 3-4, 11-24 e 30-62 Cerca nel catalogo
  • COCCHI GENICK D., Preistoria. Verona: QuiEdit, 2009. Sono da studiare solo le pp. 199-207, 221-234 e 245-249 Cerca nel catalogo
  • LEONARDI G., TINE' V. (a cura di), Preistoria e protostoria del Veneto. Firenze: IIPP-Istituto Italiano di Presitoria e Protostoria, 2015. Il volume è in numero 2 della collana "Studi di Preistoria e Protostoria"; le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo
  • COCCHI GENICK D.(a cura di), L'antica età del bronzo in Italia. Firenze: Octavo, 1996. Le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo
  • AA.VV., Atti della XXXV Riunione Scientifica dell'Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, Lipari. Firenze: IIPP-Istituto Italiano di Presitoria e Protostoria, 2003. Le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo
  • AA.VV., Notizie Archeologiche Bergomensi, 11. Bergamo: Comune di Bergamo Museo civico archeologico, 2003. Le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo
  • ATTEMA P., NIJBOER A. ZIFFERERO A. (a cura di), Communities and Settlements from the Neolithic to the Medieval Periodo. Groningen: BAR-Britisch Archaeological Report, 1452, I, 2005. Le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo
  • AA.VV., Studi di protostoria in onore di Renato Peroni. Firenze: All'Insegna del Giglio, 2006. Le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo
  • CARDARELLI A., CREMASCHI A., CREMASCHI M. (a cura di), Le Terramare. La più antica civiltà padana. Milano: Mondadori Electa, 1997. Le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo
  • AA.VV., Preistoria e Protostoria. La vicenda degli studi in Italia. Roma: Manifesto Libri, 1992. Le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo
  • AA.VV., Scienze dell'antichità, 15. Roma: Quasar, 2010. Le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo
  • MARZATICO F., GEBHARD R., GLEIRSCHER P (a cura di), Le grandi vie delle civiltà. Relazioni e scambi tra il Mediterraneo e il Centro Europa dalla Preistoria alla Romanità. Trento: Museo Castello Buonconsiglio, 2011. Le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo
  • LANZINGER M., MARZATICO F., PEDROTTI A. (a cura di), Storia del Trentino. I. La preistorie e la protostoria. Bologna: Il Mulino, 2000. Le parti da studiare saranno indicati all'inizio del corso Cerca nel catalogo