Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
Insegnamento
TECNOLOGIE DELLA FORMAZIONE IN PRESENZA E A DISTANZA
SUP3049224, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
SF1333, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum FORMAZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE [001PD]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese IN-SITU AND DISTANCE TRAINING TECHNOLOGIES
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ALESSIO SURIAN M-PED/03
Altri docenti VALENTINA GRION M-PED/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-PED/03 3.0
CARATTERIZZANTE Discipline didattiche e per l'integrazione dei disabili M-PED/03 3.0
CARATTERIZZANTE Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche M-PED/04 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 SURIAN ALESSIO (Presidente)
BIASUTTI MICHELE (Membro Effettivo)
LAGO DAVIDE (Membro Effettivo)
5 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 SURIAN ALESSIO (Presidente)
BIASUTTI MICHELE (Membro Effettivo)
LAGO DAVIDE (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Competenze relative all'insegnamento Competenze Informatiche di Base
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine dell'insegnamento lo studente sarà in grado di:

- riconoscere e comprendere i modelli relativi alle diverse tecnologie della comunicazione interpersonale, multimediale e delle reti sociali, evidenziando gli approcci "aperti", in modo da poterle utilizzare in modo efficace nei processi di formazione in ambito aziendale e organizzativo;

- riconoscere e comprendere le basi teoriche e pragmatiche dell'e-learning e del blended learning nei processi di formazione in ambito aziendale e organizzativo;

-essere in grado di progettare, applicare/contestualizzare e valutare un modello-base di blended learning in un contesto aziendale/organizzativo;

-collaborare e comunicare efficacemente all'interno di un gruppo di lavoro finalizzato alla produzione di un artefatto digitale

-comunicare efficacemente contenuti formativi in modalità narrativa
Modalita' di esame: La prova d'esame consiste in una prova scritta a risposte brevi e aperte; e nella discussione e valutazione degli artefatti digitali creati sigolarmente ed in gruppo.
Criteri di valutazione: Per i frequentanti è prevista la realizzazione di:

-un Digital Storytelling o oltro lavoro inerente una tecnologia della formazione da realizzare in gruppo di max 2-3 persone, scegliendo uno specifico ambito relativo a contesti formativi aziendali e delle organizzazioni;

-una breve relazione scritta da realizzare singolarmente sui temi trattati e sui testi indicati;

-la partecipazione in singoli gruppi alla creazione o revisione di una voce su Wikipedia inerente i temi trattati nelle lezioni;

I non frequentanti possono seguire gli argomenti trattati di volta in volta durante l'insegnamento anche attraverso la piattaforma Moodle cui dovranno iscriversi segnalando al docente l'impossibilità di frequentare.
Contenuti: Il corso prevede sia una parte in classe, sia attività on line in ambiente Moodle. La parte teorica propone una selezione relativa ai principali riferimenti sulla cultura digitale nei suoi rapporti con i processi formativi, prestando specifica attenzione a temi quali istruzionismo, costruzionismo sociale, connettivismo; il ruolo del tutor; le comunità di apprendimento e di pratiche on-line; e-learning e blended learning; social software e social networks; blog; Wiki e Wikipedia, PLE - Personal Learning Environment.

Attraverso la realizzazione di artefatti digitali verranno trattati i seguenti temi:
Storia delle tecnologie didattiche;Teorie e processi di apprendimento mediato dalle tecnologie; Il ruolo della multimedialità; Metafore, Mappe Concettuali e ontologie: strategie per comprensione e rappresentazione di un dominio di conoscenza;la progettazione di materiale didattico on-line; l'Information Literacy; il pensiero narrativo nelle organizzazioni; Il Digital Storytelling come strumento strategico per la formazione e la condivisione delle conoscenze.
Tecniche di realizzazione di video/slideshow digitali.

Particolare spazio sarà dato anche alla sperimentazione di specifici social software (blog, Wiki, bookmark sharing, geotagging, aggregatori, mash-up, RSS-NewsReaders) e alle loro possibili applicazioni innovative in ambito aziendale e nelle organizzazioni. In particolare, gli studenti alla fine del corso saranno in grado di riconoscere e valutare i modelli propri di ciascuna tecnologia in modo da poterla utilizzare in modo efficace nei processi di formazione.
Particolare attenzione verrà data anche al tema del Digital Storytelling nell'ambito della formazione, della comunicazione e della condivisione della conoscenza aziendale.

La seconda parte del corso, tenuto dalla prof. Grion, riguarderà le tecnologie legate alla valutazione delle competenze e si svolgerà in modalità blended con parte delle lezioni in presenza integrate da attività on line in ambiente Moodle.
Obiettivo di questa seconda parte è quello di condurre gli studenti a saper definire e rappresentare competenze a fini (auto)valutativi/formativi e promozionali in ambito professionale.
Contenuti: - Il portfolio come strumento di rappresentazione delle competenze e strumento autoformativo; - La competenza come “unità di misura” della professionalita’; - Tecnologie di rappresentazione delle competenze; - Costruzione di video-portfolio e/o video-cv.
Valutazione: La valutazione, il cui punteggio peserà un terzo rispetto al voto finale dell’intero corso, avverrà attraverso triangolazione di più prove:
- prova strutturata in ambiente Moodle (per valutare le conoscenze che verranno acquisite con lo studio dei capitoli di libro indicati in bibliografia);
- valutazione dell’attività on line in termini qualitativi e quantitativi (per valutare la motivazione e l’atteggiamento verso le attività proposte);
- valutazione dei prodotti (per valutare le abilità di rappresentazione critica delle competenze). Specifici criteri di valutazione verranno comunque meglio concordati e definiti con gli studenti durante le attività di classe.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il percorso ha carattere laboratoriale e verrà svolto sia in presenza, sia a distanza: gli studenti saranno coinvolti in attività specifiche on-line e in laboratori sugli argomenti di volta in volta trattati, attraverso l'utilizzo della piattaforma MOODLE.
Il corso si propone di mettere in grado gli studenti saper gestire le tecnologie digitali in chiave di applicazione concreta negli ambienti di lavoro tipico delle organizzazioni sociali ed aziendali.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Riferimenti bibliografici per la seconda parte del corso (prof. Grion):
1. FEDELI, FRONTANI, MENGATO (A CURA DI, 2014) EXPERIENTAL LEARNING, FRANCO ANGELI, SOLO I CAPITOLI: 1. Grion V. “Professional Portfolio come strumento di (auto) formazione dei formatori” e 2. Serbati A., “Dalla riflessione sugli eventi di apprendimento all’esplicitazione delle competenze maturate”. •
2. SERBATI, A. (2014). LA TERZA MISSIONE DELL’UNIVERSITÀ.RICONOSCERE APPRENDIMENTI ESPERIENZIALI E CERTIFICARE COMPETENZE DEGLI ADULTI. LECCE: PENSA MULTIMEDIA, SOLO IL CAPITOLO: "Accenni sulla nozione di competenza e la sua evoluzione. Questione di valutazione delle competenze" (PP. 64-75).
Testi di riferimento:
  • Surian A., Apprendimenti e cultura digitale. Padova: --, 2018. rassegna di articoli disponibile in piattaforma
  • Marconato G., Usare Moodle. Rimini: Guaraldi, 2011.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Problem solving
  • Peer feedback
  • Peer assessment
  • Learning journal

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Kaltura (ripresa del desktop, caricamento di files su MyMedia Unipd)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Citta' e comunita' sostenibili