Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
MEDICINA VETERINARIA
Insegnamento
FISIOLOGIA VETERINARIA 2
AVP7079878, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
MEDICINA VETERINARIA (Ord. 2017)
MV0991, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 12.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese VETERINARY PHYSIOLOGY 2
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina Animale, Produzioni e Salute (MAPS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA VETERINARIA (Ord. 2017)

Docenti
Responsabile GIANFRANCO GABAI VET/02
Altri docenti GIOVANNA MONTAGNOLI FIS/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline applicate agli studi medico-veterinari FIS/07 3.0
BASE Discipline della struttura e funzione degli organismi animali VET/02 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 2.0 20 30.0
LEZIONE 10.0 100 150.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 GABAI GIANFRANCO (Presidente)
MONTAGNOLI GIOVANNA (Membro Effettivo)
BERTOTTO DANIELA (Supplente)
MARINELLI LIETA (Supplente)
MONGILLO PAOLO (Supplente)
NORMANDO SIMONA ROSARIA CARLA (Supplente)
1 Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 GABAI GIANFRANCO (Presidente)
MONTAGNOLI GIOVANNA (Membro Effettivo)
BERTOTTO DANIELA (Supplente)
MARINELLI LIETA (Supplente)
MONGILLO PAOLO (Supplente)
NORMANDO SIMONA ROSARIA CARLA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve possedere gli elementi di fisica e gli strumenti matematici forniti normalmente dalla scuola secondaria superiore.
Inoltre, deve conoscere le basi della chimica inorganica, in particolare il concetto di reazione all'equilibrio, l'equilibrio acido/base e i concetti di pK e PH. E' necessaria una conoscenza approfondita dei composti organici coinvolti nel metabolismo degli animali, delle principali vie metaboliche e del funzionamento delle cellule animali. Infine, è necessaria la conoscenza della struttura macro e microscopica degli apparati degli animali.
E’ necessario aver superato l’esame di Fisiologia Veterinaria I ed Etologia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente deve acquisire gli elementi di fisica di base propedeutici alla comprensione di una larga varietà di processi biologici. Deve inoltre acquisire la capacità di comprendere, nello sviluppo dei modelli per descrivere i fenomeni fisici, la validità ed i limiti delle ipotesi di partenza e saper interpretare grafici e tabelle.
Lo studente dovrà acquisire le conoscenze fondamentali del funzionamento degli apparati e dei meccanismi di controllo ed integrazione con particolare attenzione agli aspetti comparativi.
Modalita' di esame: FISICA PROPEDEUTICA: La prova parziale di Fisica propedeutica prevede una prova scritta con esercizi ed elementi di teoria.

FISIOLOGIA VETERINARIA II: Esame orale e valutazione dei rapporti di laboratorio alla fine del corso.
Criteri di valutazione: Per Fisica Propedeutica lo studente deve dimostrare di saper risolvere semplici esercizi sugli argomenti trattati applicando criticamente le formule e rispondere a domande concettuali.

Criteri di valutazione per Fisiologia veterinaria II:
1) livello di approfondimento delle informazioni acquisite;
2) la comprensione dei rapporti di integrazione tra i diversi apparati;
3) la capacità di spiegare dal punto di vista dei meccanismi fisiologici appresi alcune semplici situazioni di adattamento degli animali alle condizioni di allevamento;
4) capacità lessicali;
5) capacità di comunicazione.
Contenuti: FISICA PROPEDEUTICA: Nel corso vengono illustrate le basi del metodo scientifico, trattati elementi di meccanica classica, dalla statica (equilibrio, leve) alle leggi del moto al principio di conservazione dell’energia. Viene posta particolare attenzione alla statica e dinamica dei fluidi. Cenni di elettromagnetismo e termodinamica. Gli argomenti trattati sono corredati da esempi ed applicazioni al mondo animale e biologico.
FISIOLOGIA VETERINARIA II:
Endocrinologia. Ormoni, fattori di crescita, recettori. Meccanismi d’azione. Dosaggio ormonale. Metabolismo e accrescimento: ormoni tiroidei; asse somatotropico; pancreas endocrino. Corteccia del surrene: fisiologia dello stress. Regolazione della calcemia.
Cuore. Elettrofisiologia; pacemaker e sistema di conduzione, dominanza, azioni del sistema nervoso autonomo. Ciclo cardiaco. Elettrocardiogramma normale. Regolazione della portata cardiaca: meccanismo di Frank-Starling e regolazione estrinseca.
Circolazione del sangue. Compliance vascolare. Flusso, resistenza, pressione arteriosa, polso. Circolazione venosa. Microcircolazione e sistema linfatico. Regolazione del flusso ematico e della pressione arteriosa; regolazione umorale, meccanismo miogenico. Riflesso barorecettoriale. Regolazione della volemia; ADH, sistema renina-angiotensina-aldosterone. Circolazione coronaria.
Apparato respiratorio. Funzioni non respiratorie. Ventilazione polmonare, pleuri. Compliance polmonare, tensione superficiale, surfattante. Volumi e capacità polmonari, spazio morto. Scambi gassosi: pressioni parziali, scambi gassosi alveolare e tissutale. Trasporto di ossigeno ed anidride carbonica. Circolazione polmonare, rapporto ventilazione/perfusione. Centri respiratori, recettori polmonari e riflesso di Hering-Breuer. Controllo chimico della respirazione.
Rene. Flusso ematico renale. Filtrazione, riassorbimento, secrezione; clearance renale. Filtrazione glomerulare. Riassorbimento e secrezione nel tubulo renale. Meccanismi di riassorbimento. Regolazione dell’assorbimento tubulare. Funzione dell’ansa di Henle e concentrazione dell’urina, ricircolo dell’urea. Riflesso della minzione. Regolazione dell’osmolarità e del volume del liquido extracellulare. ADH, osmorecettori e volorecettori. Sete. Natriemia e escrezione del sodio. Angiotensina, fattore natriuretico atriale e aldosterone. Escrezione di calcio e potassio.
Regolazione dell’equilibrio acido-base. pH dei liquidi corporei. Sistemi tampone. Regolazione respiratoria dell’equilibrio acido base. Regolazione renale dell’equilibrio acido-base. Tamponi del tubulo renale. Acidosi e alcalosi metabolica e respiratoria.
Regolazione della temperatura corporea e Scambi termici. Febbre.
Fisiologia riproduttiva. Asse ipotalamo-ipofisi-gonadi. Cicli della vita riproduttiva. Pubertà.
Fisiologia riproduttiva del maschio. Androgeni. Spermatogenesi e spermiogenesi, erezione ed eiaculazione.
Fisiologia riproduttiva della femmina. Ciclo estrale (fasi, onde follicolari e variazioni ormonali). Stagionalità. Anestro. Melatonina. Variazioni ormonali del ciclo estrale. Azioni degli estrogeni e progesterone. Ovulazione. Sviluppo e funzione del corpo luteo, luteolisi.
Trasporto dei gameti, fecondazione e sviluppo embrionale. Trasporto degli spermatozoi nelle vie genitali. Fecondazione. Riconoscimento materno di gravidanza. Gravidanza: fasi della gravidanza ed adattamenti fisiologici. Placenta e ormoni placentari: eCG, PL, PAGs, estrogeni e progesterone. Determinismo del parto. Relaxina. Fasi del parto. Secondamento. Puerperio.
Lattazione. Mammogenesi, lattogenesi, galattopoiesi. Curve di lattazione. Involuzione della ghiandola mammaria. Composizione del colostro e del latte.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: FISICA PROPEDEUTICA: Lezioni frontali con esemplificazioni in aula con semplici dimostrazioni sperimentali in aula dei principi fisici trattati.

FISIOLOGIA VETERINARIA II: 1) Lezioni frontali; 2) Esercitazioni pratiche; 3) Risoluzione di problemi; 4) Seminari.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il materiale utilizzato per le lezioni di Fisica propedeutica (presentazioni in Microsoft Power Point) è disponibile su piattaforma Moodle (https://elearning.unipd.it/scuolaamv/). Inoltre agli studenti vengono forniti esercizi e materiale di approfondimento. Sono a disposizione anche le tracce delle prove di fisica degli anni precedenti. La docente di Fisica riceve su appuntamento.

Gli argomenti di Fisiologia Veterinaria II sono trattati ampiamente nel testo di riferimento. Il materiale utilizzato per le lezioni (presentazioni in Microsoft Power Point) è reso disponibile dal docente via e-mail. Orario di ricevimento: previo appuntamento con il Docente da prendere via e-mail.

Ulteriori testi di Fisiologia veterinaria II:

- Sjaastad O.V., Sand O., Hove K., Fisiologia degli animali domestici - Edizione italiana a cura di C. Tamanini. Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013. Versione italiana del testo di riferimento
- Senger P.L., Pathways to pregnancy and parturition, 2nd revised edition. Pullman, WA, USA: Current conceptions Inc., 2005. Testo per l'approfondimento degli argomenti di fisiologia della riproduzione
- Swenson M.J., Reece W.O., Dukes' - Fisiologia degli animali domestici - Edizione italiana a cura di F. Chiesa. Napoli: Gruppo editoriale Idelson-Gnocchi., 2002. Testo da consultare per approfondimenti.
Testi di riferimento:
  • Sjaastad O.V., Sand O., Hove K., Physiology of domestic animals.. Oslo, N: Scandinavian Veterinary Press., 2010. Testo di riferimento Cerca nel catalogo
  • Cromer, A. H., Fisica per medicina-farmacia e scienze biologiche. Padova: Piccin - Nuova Libraria, 1980. Cerca nel catalogo
  • Burns, D.M., MacDonald, S.G.G., Fisica per gli studenti di biologia e medicina. Bologna: Zanichelli, 1983. Cerca nel catalogo