Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO FALLIMENTARE
GI02102001, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2017)
GI0270, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BANKRUPTCY AND INSOLVENCY LAW
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANNALISA LORENZETTO IUS/15

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/15 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 24/09/2018
Fine attività didattiche 11/01/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 A.A. 2018/19 sede di Padova 11/10/2018 30/09/2019 LORENZETTO ANNALISA (Presidente)
PRENDINI LUCA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: E' propedeutico l'esame di Diritto commerciale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente, di fronte a casi concreti risolti dai giudici fallimentari, deve essere posto in grado di comprendere i problemi affrontati e di valutare con senso critico le soluzioni di volta in volta raggiunte anche costruendo diversi percorsi argomentativi di sostegno o di critica. In questo modo saprà individuare e motivare adeguate soluzioni quando si troverà ad operare nella dimensione giudiziale e stragiudiziale di soluzione delle crisi di impresa.
Modalita' di esame: orale.
Criteri di valutazione: Lo studente dovrà indiduare le disposizioni cui fa riferimento la singola domanda ed esporre con linguaggio appropriato le diverse problematiche che vengono in considerazione.
Contenuti: Il Corso si propone di offrire la conoscenza dell'intero svolgimento del procedimento fallimentare dall'analisi dei presupposti fino alla conclusione.
All'approfondimento dell'istituto “fallimento” si aggiungono cenni relativi al concordato preventivo e agli accordi di ristrutturazione dei debiti, materie queste in attesa di ulteriori interventi legislativi.
L'analisi dei singoli istituti coinvolge aspetti di diritto sostanziale e processuale alla luce di dottrina e giurisprudenza anche al fine di giustificare gli inverventi legislativi che si sono succeduti nel tempo, sottoponendo costantemente i risultati ad un vaglio di costituzionalità, in particolare con riferimento agli artt.3, 24 e 111 Cost.
Si invitano continuamente gli studenti a valutare con senso critico le pronunce giurisprudenziali sia per il risultato cui di volta in volta pervengono sia per l'iter logico seguito e a proporre, giustificandole, soluzioni alternative.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Ogni singola lezione apre la strada ai quesiti sollevati dagli studenti; quesiti che possono essere ulteriormente approfonditi in sede di "ricevimento studenti".
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: TESTO AGGIORNATO DELLA C.D. LEGGE FALLIMENTARE.
Testi di riferimento:
  • GUGLIELMUCCI, DIRITTO FALLIMENTARE. Torino: G.GIAPPICHELLI EDITORE, 2015. CAPITOLI da I a IX - pp.1 a 306; CAPITOLI XI e XII (cenni) - pp.315 a 363. Cerca nel catalogo