Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Insegnamento
DISEGNO EDILE 3
INN1031232, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
IN0533, ordinamento 2010/11, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ARCHITECTURE DRAWING 3
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (ICEA)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA

Docenti
Responsabile ANDREA GIORDANO ICAR/17

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ICAR/17 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 63 87.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2010

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza dei sistemi di rappresentazione codificati (proiezioni ortogonali, assonometria, prospettiva); abilità con il disegno informatizzato 2D e 3D; conoscenza dei software di renderizzazione e visualizzazione.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso fornisce le conoscenze basilari della rappresentazione parametrica - con una introduzione alla modellazione "semantica" - e le competenze fondamentali per la effettiva realizzazione della architettura progettata attraverso software BIM (Building Information Modeling). Viene poi introdotto e spiegato il concetto di modellazione algoritmica, per la genesi geometrico-configurativa delle superfici. Dal punto di vista operativo lo studente viene introdotto alla comprensione e alla rappresentazione dei dettagli architettonici, anche in relazione al loro ruolo nella stesura del progetto.
Modalita' di esame: Esame orale:
1) presentazione degli elaborati,
2) due domande per ognuno dei seguenti punti/elaborati (o combinazioni di essi):

A. Rondelet / Frezier,
B. Utilizzo metodologico strumenti (Revit/Dynamo),
C. Elaborato laboratorio,
D1. Presentazione proprio gruppo riguardo a libro Eastman,
D2. Presentazioni altri gruppi
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione finale terranno conto:

a) del contributo alla confronto sugli argomenti del corso e ai relativi approfondimenti;
b) dell’impegno e del coinvolgimento nelle attività di laboratorio,
c) della qualità grafica ed organizzativa degli elaborati grafici finali,
d) della capacità di rappresentare in maniera efficacemente e comunicativa il tema d’anno,
e) della capacità di relazionare su quanto prodotto ed appreso con corretta terminologia e proprietà di linguaggio.
Contenuti: I programmi informatizzati per il progetto:
Revit e il BIM.
Introduzione alla modellazione algoritmica con esercizi su strutture stereotomiche voltate.

Il disegno esecutivo:
La normativa grafica nella redazione degli esecutivi di progetto
La redazione del planovolumetrico.
La rappresentazione delle strutture in architettura.
L'organizzazione dei grafici di progetto: la pianta delle fondazioni (Tav. 1), l'impalcato (Tav. 2), il distributivo(Tav. 3), l'impiantistica.

Il disegno di dettaglio:
Il disegno di dettaglio di strutture in cemento armato: plinto, pilastro, trave e relative armature (Tav. 4);
il disegno di dettaglio di strutture in cemento armato: collegamenti verticali - rampa di scale (Tav. 5);
il disegno di dettaglio di drenaggi, impermeabilizzazioni e giunti (Tav. 6);
il disegno di dettaglio di murature, tamponamenti, tramezzi e pareti areate (Tav. 7);
il disegno di dettaglio di strutture in acciaio;
la stereotomia: rappresentazione di coperture piane con elementi litici (Tav. 8);
la stereotomia: rappresentazione di coperture voltate con elementi litici (Tav. 9).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso è organizzato con una serie di lezioni frontali sugli argomenti teorici proposti, affiancate da esercitazioni in aula e da una serie di laboratori per lo sviluppo autonomo degli argomenti trattati e dei temi d'anno concordati con il laboratorio di Storia dell'architettura contemporanea. Gli elaborati prodotti si configurano come momento di verifica dell'apprendimento conseguito. Verrano poi svolte verifiche di apprendimento in itinere mediante analisi dei capitoli del libro di Eastman, attraverso la presentazione di gruppo.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Verranno fornite agli studenti:
- indicazioni bibliografiche di riferimento;
- tutorial;
- materiale elaborato del docente, su cui gli studenti possono basarsi per raggiungere gli obiettivi.
Testi di riferimento:
  • Cesare Cundari, Il disegno. Ragioni - Fondamenti - Applicazioni. Roma: KAPPA, 2006. Cerca nel catalogo
  • Andrea Giordano, Giuseppe D'Acunto, Descrivere lo spazio - Dalla genesi geometrica alla rappresentazione delle superfici. Padova: EDIZIONI LIBRERIA PROGETTO PADOVA, 2017. Cerca nel catalogo
  • The Revit Kid, BIM After Dark. --: --, --. Video Collection, volume 1 & volume 2
  • Helmut Pottmann et alii, Architectural Geometry. --: Bentley Institute Press, 2015. Cerca nel catalogo
  • David Ross Scheer, The Death of Drawing: Architecture in the Age of Simulation. --: Routledge, 2014. Cerca nel catalogo
  • Chuck Eastman [et al...], Il BIM: guida completa al Building Information Modeling per committenti, architetti, ingegneri, gestori immobiliari e imprese. Milano: Hoepli, 2016. edizione italiana a cura di Giuseppe Martino Di Giuda e Valentina Villa Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Problem solving
  • Videoriprese realizzate dal docente o dagli studenti
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Riprese in studio (Open set dell'Ufficio DLM, Lightboard, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Lavoro dignitoso e crescita economica Ridurre le disuguaglianze Citta' e comunita' sostenibili