Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
FARMACIA
Insegnamento
CHIMICA GENERALE E INORGANICA (Iniziali cognome A-L)
FA13101298, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
FARMACIA
FA1732, ordinamento 2009/10, A.A. 2017/18
A1301
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GENERAL AND INORGANIC CHEMISTRY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze del Farmaco (DSF)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dsf/course/view.php?idnumber=2017-FA1732-000ZZ-2017-FA13101298-A1301
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di FARMACIA

Docenti
Responsabile ALESSANDRO DOLMELLA CHIM/03

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline Chimiche CHIM/03 10.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 2.0 24 26.0
LEZIONE 8.0 64 136.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
12 Commissione a.a. 2018/19 03/12/2018 30/09/2019 DOLMELLA ALESSANDRO (Presidente)
CASARIN MAURIZIO (Membro Effettivo)
GANDIN VALENTINA (Membro Effettivo)
ARMELAO LIDIA (Supplente)
11 Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/09/2018 DOLMELLA ALESSANDRO (Presidente)
GANDIN VALENTINA (Membro Effettivo)
MANZINI PAOLO (Membro Effettivo)
RANCAN MARZIO (Membro Effettivo)
SALVARESE NICOLA (Supplente)
10 Commissione a.a. 2017/18 (M-Z) 01/12/2017 30/09/2018 RANCAN MARZIO (Presidente)
DOLMELLA ALESSANDRO (Membro Effettivo)
BOTTARO GREGORIO (Supplente)
MIAN FEDERICA (Supplente)
TESSAROLO JACOPO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: L'insegnamento di "Chimica Generale ed Inorganica" è concepito in modo tale da poter essere fruito anche da coloro che non hanno pregresse conoscenze di chimica. Tuttavia, per la natura delle spiegazioni che saranno fornite, è importante che gli Studenti abbiano padronanza di alcune abilità fondamentali riguardanti il calcolo numerico, in particolare: l'esecuzione e le proprietà delle operazioni con i numeri esponenziali e i logaritmi, la soluzione di equazioni di primo e secondo grado.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L'insegnamento "Chimica Generale e Inorganica" si propone di fornire allo Studente strumenti concettuali di base relative alla composizione, struttura e proprietà e trasformazioni della materia, necessari per condurre la caratterizzazione chimica di un campione e costituire fondamento per tutti i successivi insegnamenti a contenuto chimico del curriculum.

Tenuto conto del prevedibile futuro occupazionale dei laureandi, sarà dato risalto alla chimica delle soluzioni acquose, per consentire ai laureandi un più celere apprendimento delle nozioni specialistiche sul comportamento dei farmaci che saranno loro impartite negli anni successivi.

Al termine del ciclo di lezioni lo Studente è in possesso delle nozioni chimiche di base su composizione, struttura, proprietà e trasformazioni della materia. E' in possesso di cognizioni fondamentali sulla natura atomica della materia, sul legame chimico, sulle proprietà dello stato gassoso e delle soluzioni. Sa interpretare il comportamento di un sistema in condizioni di equilibrio chimico in soluzione acquosa e conosce i processi di sintesi industriale di alcuni composti inorganici di largo impiego. E' in grado di rappresentare la formula e la prevedibile geometria molecolare di semplici composti. Sa bilanciare un'equazione chimica e interpretare i rapporti quantitativi in una reazione. E' in grado di valutare concentrazione, diluizione, grado di acidità (pH) delle soluzioni e se sussistono o no le condizioni perché si verifichi la precipitazione di composti poco solubili. E' capace di formulare previsioni sul plausibile decorso di semplici reazioni.
Modalita' di esame: La valutazione dello Studente relativa all'insegnamento di "Chimica Generale e Inorganica" consta di una prova scritta eventualmente corredata da una prova orale integrativa. La prova orale integrativa ha luogo quando il Candidato ritenga la valutazione attribuita alla prova scritta inadeguata.

La prova scritta può essere articolata in due/tre prove "in itinere", che verranno proposte agli Studenti durante il corso, oppure in un'unica prova cumulativa "generale", che gli studenti potranno sostenere in uno degli appelli ufficiali.

Scopo della prova scritta è quello di verificare l'acquisizione da parte del Candidato delle conoscenze previste dagli obbiettivi del corso nonché la sua capacità di tradurre in termini quantitativi le nozioni teoriche apprese.

La prova scritta si intende superata solo quando l'elaborato (o l'insieme degli elaborati) del Candidato ottiene una valutazione positiva.

Conseguenze di un esito NEGATIVO della prova scritta: (a) il giudizio negativo conseguito in una prova scritta “in itinere” preclude al Candidato la possibilità di sostenere le successive prove in itinere e così pure la prova orale integrativa, ed il suo rimando alla prova "generale"; (b) il giudizio negativo conseguito in una prova “generale” non consente al Candidato la possibilità di sostenere la prova orale integrativa; il Candidato è rimandato ad una nuova prova "generale".

Il voto acquisito con il superamento della prova scritta costituisce il voto finale di esame. Come tuttavia sopra indicato, qualora il Candidato ritenga la votazione conseguita con la prova scritta inadeguata alla sua preparazione, può chiedere di sostenere una prova orale integrativa.

In tal caso, il voto finale di esame sarà attribuito dal Docente sulla base della valutazione complessiva delle prove sostenute e non sarà necessariamente migliorativo rispetto a quello conseguito con la sola prova scritta.
Criteri di valutazione: L'esame di fine corso ha lo scopo di valutare il grado di conseguimento dei principali obbiettivi didattici:

(a) la conoscenza delle basi teoriche della chimica generale;
(b) la conoscenza del comportamento chimico degli elementi dei principali gruppi della Tavola Periodica e di alcuni dei loro principali composti;
(c) la conoscenza della chimica delle soluzioni acquose.

Nella valutazione, la Commissione porrà attenzione a quanto l'esposizione del Candidato è stata guidata dalla padronanza di un metodo di ragionamento.
Contenuti: Materia e energia. Elementi e Sostanze. Natura atomica della materia. Atomo e particelle subatomiche. Isotopi. Massa atomica e molecolare. Dalton e mole. Simboli chimici. Numero di ossidazione. Formule Chimiche. Nomenclatura razionale. Equazioni chimiche. Rapporti ponderali. L'atomo meccanico ondulatorio. Numeri quantici e orbitali. Configurazioni elettroniche. La Tavola Periodica. Teoria del legame chimico (Lewis, VSEPR, VB, cenni di OM). Stato gassoso. Forze di attrazione intermolecolari. Ponte a idrogeno. Diagrammi di fase e transizioni di fase. Soluzioni e misura della concentrazione. Diluizione. Dissociazione ionica. Ossidazione e riduzione. Bilanciamento di reazioni in soluzione acquosa. Legge di Raoult. Proprietà colligative delle soluzioni. Osmosi e pressione osmotica. Distillazione frazionata. Termochimica. Entalpia. Energia del legame chimico. Spontaneità delle reazioni. Entropia. Energia libera. Generalità sull'equilibrio chimico. Legge di azione di massa. Principio di Le Chatelier. Fattori che influenzano l'equilibrio chimico. Equilibri chimici in soluzione. Autoprotolisi dell'acqua. Equilibri acido-base. Concetto di pH. Calcolo del pH. Idrolisi. Soluzioni tampone. Equilibri di solubilità. Prodotto di solubilità. Fattori che influenzano la solubilità. Solubilità e pH. Solubilità ed equilibri di complessamento. Elettrochimica. Pile. Equazione di Nernst. Potenziali standard di riduzione. Chimica inorganica. Posizione e caratteristiche degli elementi nella Tavola Periodica e loro proprietà. Produzione industriale di alcune sostanze di primaria importanza, come ad esempio ammoniaca, acido nitrico ed altre. Previsioni sul decorso di semplici reazioni acido/base,ossido-riduzione,precipitazione e complessamento.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'insegnamento si compone di lezioni frontali in aula (previste 64 ore) e di esercitazioni di stechiometria (previste 24 ore).

Lezioni frontali.
La didattica è di tipo convenzionale, con esposizione orale, supportata da scrittura alla lavagna, su lucidi o alla lavagna elettronica. Nelle lezioni frontali il Docente affronta i vari argomenti del programma mirando ad illustrarne la rilevanza nel futuro contesto professionale dello Studente, fornendo esempi concreti della applicazione dei concetti teorici tratti dall'esperienza quotidiana. Il Docente incoraggia una attiva partecipazione degli Studenti stimolandone l'attenzione con domande durante l'esposizione.

Esercitazioni di stechiometria.
Le esercitazioni vengono svolte al termine di una serie di lezioni frontali ed hanno come scopo:
(a) l'applicazione pratica degli strumenti teorici forniti durante le lezioni frontali (acquisizione di abilità pratiche)
(b) stimolare nello Studente la capacità di analizzare in maniera critica l'esercizio proposto e di individuare una corretta strategia per la soluzione del problema (acquisizione di capacità di elaborazione).
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Unico testo ADOTTATO: "Chimica di Base". Per i noti errata corrige si vada al sito www.edises.it. Gli altri testi nella lista sono consigliati per approfondimento o per esercitazione.

Il Docente raccomanda agli Studenti una assidua frequenza alle lezioni ed incoraggia la rielaborazione degli propri appunti, anche attraverso il confronto con altri Studenti.
Testi di riferimento:
  • G. Bandoli, A. Dolmella, G. Natile, Chimica di base. Napoli: EdiSES, 2003. (II Ed.) - TESTO ADOTTATO Cerca nel catalogo
  • J.C. Kotz, P.M. Treichel, J.R. Townsend, Chimica. Napoli: EdiSES, 2013. (V Ed. ital.) - Consigliato per consultazione ed approfondimento Cerca nel catalogo
  • R.H. Petrucci, F.G. Herring, J.D. Madura, C. Bissonnette, Chimica Generale. Padova: Piccin, 2013. (III Ed. ital.) - Consigliato per consultazione ed approfondimento Cerca nel catalogo
  • M.S. Silberberg, Chimica: la natura molecolare della materia e delle sue trasformazioni. Milano: McGraw-Hill, 2016. (III Ed. ital.) - Consigliato per consultazione ed approfondimento Cerca nel catalogo
  • Peloso, Arnaldo, Problemi di chimica generale: una guida alla loro soluzione. Padova: Libreria internazionale Cortina, 2013. (VIII Ed.) - Consigliato per esercitazioni Cerca nel catalogo