Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
FARMACIA
Insegnamento
CHIMICA ANALITICA CON ELEMENTI DI STATISTICA
FAL1000980, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
FARMACIA (Ord. 2009)
FA1732, ordinamento 2009/10, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ANALYTICAL CHEMISTRY AND STATISTICAL ELEMENTS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze del Farmaco (DSF)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dsf/course/view.php?idnumber=2018-FA1732-000ZZ-2017-FAL1000980-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CHRISTIAN DURANTE CHIM/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline Chimiche CHIM/01 8.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 8.0 64 136.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 Commissione a.a. 2018/19 03/12/2018 30/09/2019 DURANTE CHRISTIAN (Presidente)
FERRANTE CAMILLA (Membro Effettivo)
DI MARCO VALERIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: chimica generale ed inorganica
- composti acidi e basi
- complessi metallici
- vetreria da laboratorio
- concetto di pH
- concetto di reazione chimica
- bilanciamento di reazioni chimiche
- concetto di funzione, sommatoria e derivata
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso lo studente è in grado di calcolare o stimare pH e concentrazione delle varie sostanze presenti all'equilibrio chimico in soluzioni acquose contenenti acidi, basi, miscele di acidi e/o basi, acidi o basi poliprotici, anfoliti.
E' in grado di calcolare le concentrazioni all'equilibrio in presenza di equilibri di complessamento, precipitazione e di ossidoriduzione, ed in presenza di reazioni all'equilibrio competitive.
Conosce i diagrammi di distribuzione in funzione del pH e del pL.
Conosce alcuni esempi in ambito farmacologico in cui tali calcoli sono utili, con particolare riferimento all'assorbimento di farmaci nell'apparato digerente.
Conosce i concetti base delle soluzioni non acquose
Conosce il metodo gravimetrico di analisi.
Conosce il metodo delle titolazioni, i suoi requisiti, la forma delle curve di titolazione, la dipendenza delle stesse curve dalle condizioni sperimentali, i tipi di titolazione. Conosce come ricavare il punto di equivalenza delle titolazioni mediante indicatori colorimetrici e mediante metodo potenziometrico.
Conosce i principali elettrodi di uso comune: elettrodo di vetro, elettrodi di prima e seconda specie, elettrodi di ossidoriduzione, elettrodi ionoselettivi.
Conosce le due categorie di errori che possono essere presenti nell'esecuzione di un metodo analitico, e conosce come identificarli e trattarli.
Conosce la distribuzione statistica gaussiana e quella di Student. Conosce il trattamento statistico di dati di misure ripetute, e sa ricavare l'incertezza di una misura sperimentale sia sulla base delle due distribuzioni suddette, sia sulla base della legge della propagazione degli errori.
Conosce l'uso appropriato delle cifre significative.
E' in grado di prendere semplici decisioni statistiche nel confronto di valori sperimentali con valori di riferimento, e conosce il metodo della regressione lineare coi minimi quadrati per la stima dell'equazione di una retta.
Modalita' di esame: L'esame di fine corso è scritto e mira a valutare il raggiungimento degli obiettivi didattici esplicitati precedentemente. L'esame scritto potrà essere sostituito da prove parziali durante il semestre del corso. L’esame dura 2 ore ed è composto sia da esercizi (2 esercizi + 2 domande a risposta aperta) su tutte le tipologie di equilibrio chimico viste durante il corso che da domande a risposta multipla di carattere generale (10 domande).
E’ necessario innanzitutto iscriversi all’esame via Uniweb. L’iscrizione è obbligatoria, pena la non registrabilità del voto. La lista chiude 2-3 giorni prima della data d’esame. Chi è impossibilitato a sostenere l’esame, pur essendosi iscritto, è pregato di togliersi dalla lista o di avvisare il docente.
Criteri di valutazione: Si valuterà la compensione dei concetti proposti nel corso attraverso la capacità dimostrata dallo studente di risolvere gli esercizi del compito scritto. I test a risposta multipla permetteranno di saggiare la preparazione globale dello studente.
Contenuti: L'insegnamento è diviso in tre parti.
Prima parte.
Generalità sulle reazioni all’equilibrio e sulle costanti di equilibrio. Principio di Le Chatelier. Reazioni in soluzione acquosa: acido-base, di complessamento, di precipitazione, e ossidoriduttive. Trattamento generale per il calcolo delle concentrazioni delle sostanze all’equilibrio chimico in soluzioni contenenti componenti differenti ed eventualmente in presenza di reazioni competitive. Approssimazioni ragionevoli, loro individuazione e verifica. Diagrammi di distribuzione in funzione del pH o del pL. Applicazioni farmacologiche.
Seconda parte.
Obiettivi e metodi della chimica analitica quantitativa. Analisi gravimetrica. Titolazioni acido-base, di complessamento, di precipitazione, e ossidoriduttive; curve di titolazione; individuazione del punto di equivalenza con metodi visuali (indicatori) e con metodi strumentali (elettrodi). Potenziometria. Elettrodo di vetro, elettrodi ionoselettivi, elettrodi di prima specie, di seconda specie, e redox. Principi sulle tecniche analitiche strumentali.
Terza parte.
Errori casuali e sistematici. Statistica descrittiva applicata all’analisi chimica: definizioni, media, deviazione standard, intervallo e grado di fiducia, incertezza. Cifre significative. Legge della propagazione degli errori. Decisioni statistiche. Regressione lineare coi minimi quadrati.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni durano 64 ore e saranno svolte in aula. Esse saranno dedicate sia alla parte teorica che ad esercizi numerici e pratici. Gli esercizi saranno svolti alla lavagna o attraverso tavoletta elettronica, copia della risoluzione viene generalmente caricta anche nel moodle.
La parte esemplificativa seguirà o verrà svolta simultaneamente a quella teorica. Le lezioni saranno svolte mediante proiezione di diapositive powerpoint, che poi saranno rese disponibili agli studenti. Le diapositive sono scritte e strutturate in maniera completa rispetto al programma del corso. Come tali, possono essere utilizzate per lo studio di preparazione all'esame.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Dispense fornite dal docente.
Consultazione di testi di chimica analitica reperibili nelle biblioteche per integrare gli appunti del corso.
esercizi e quiz risolti
Testi di riferimento:
  • Daniel C. Harris, Elementi di Chimica Analitica. --: Zanichelli, --. Consultazione Cerca nel catalogo
  • V. Di Marco, P.Pastore, G.G. Bombi, Chimica Analitica. --: EdiSES, 2015. Consultazione, Testo di Riferimento (Refernece textbook) Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Questioning
  • Story telling
  • Mappe concettuali

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)