Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
PATOLOGIA GENERALE E FISIOPATOLOGIA
MEP5071040, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2015)
ME1729, ordinamento 2015/16, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 16.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GENERAL PATHOLOGY AND PATHOPHYSIOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2015)

Docenti
Responsabile ERNESTO DAMIANI MED/04
Altri docenti SIMONETTA AUSONI MED/04
VINCENZO CIMINALE MED/04
MARTA MURGIA MED/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Patologia generale e molecolare, immunopatologia, fisiopatologia generale, microbiologia e parassitologia MED/04 16.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 72 0.0
LEZIONE 16.0 160 240.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 20/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente che accede al corso di Patologia e Fisiopatologia generale deve aver seguito i Corsi dei primi due anni e aver acquisito le nozioni propedeutiche di Biologia e Biologia Molecolare, Biochimica, Microbiologia, Anatomia, Istologia, Immunologia e Fisiologia. L'accesso all'esame è regolato dal superamento degli esami propedeutici, secondo quanto stabilito dal Consiglio di Corso di laurea negli ultimi suoi aggiornamenti.
Si assume che nel biennio precedente lo studente abbia acquisito anche una buona metodologia di studio e un'adeguata capacità di autovalutazione.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il Corso introduce lo studente alla complessità dei fenomeni patologici. Al termine del Corso lo studente dovrà sapere e comprendere:
-le cause generali di malattia (eziologia generale)
-come gli agenti eziologici possano tradursi in eventi patologici attraverso meccanismi molecolari e cellulari (patogenesi);
-come l'organismo risponda in maniera adattativa alle alterazioni patologiche, a livello cellulare, tissutale e organismico (fisiopatologia).
L'abilità principale che si intende sviluppare negli studenti è quella di collegare im maniera organica i differenti aspetti dei processi patologici, eziologia, patogenesi e fisiopatologia. E' di fondamentale importanza in quest'ottica la capacità di integrare le precedenti conoscenze con quelle specifiche acquisite durante il corso.
La competenza che si intende contribuire a sviluppare, sulla base delle conoscenze e abilità acquisite durante il corso, è quella di imparare ad affrontare in modo generale problematiche cliniche, che verranno analizzate in modo specifico nel trienno successivo.
Modalita' di esame: Per quanto riguarda le verifiche di apprendimento, queste consistono in due prove di accertamento mediante quesiti scritti e un colloquio orale da svolgersi all’interno di uno stesso appello. La prova di accertamento di Patologia generale verte esclusivamente sull'intero programma di Patologia generale, come dettagliato nei contenuti del Syllabus, e dura 2 ore. La prova di Fisiopatologia riguarda l'intero programma di Fisiopatologia come dettagliato nei contenuti del Syllabus e dura 1.30 ore. Entrambe le prove consistono di quesiti scritti a risposta breve o a scelta multipla, e si svolgono in due giorni distinti. Gli studenti che superano le due prove scritte accedono al colloquio finale di accertamento alla presenza della commissione d’esame, composta dai docenti di entrambi gli insegnamenti. Il superamento delle prove scritte è vincolante per l'ammissione alla prova orale. Lo scopo della prova orale è di integrare la prova scritta, e approfondire il giudizio sulla complessiva preparazione dello studente, anche per ciò che riguarda la personale capacità di esprimere in modo chiaro nozioni e concetti. Criteri essenziali per il superamento delle prove sono avere acquisito i contenuti degli insegnamenti, la capacità di collegare gli argomenti del programma e la capacità di esprimere i concetti in un linguaggio biomedico chiaro e appropriato. La commissione formula il giudizio finale e propone il voto che ne consegue. La valutazione finale della prova d'esame espressa in trentesimi è la media ponderata delle valutazioni delle singole parti d'esame, e viene formulata collegialmente dalla commissione. I risultati degli esami sono pubblicati online sul sito Uniweb con registrazione e firma digitale.
Agli studenti in Corso regolare e che abbiano superato gli esami propedeutici, è data la possibilità di sostenere la prova di Patologia generale (prova in itinere) a conclusione del I semestre. In questo caso la prova mantiene la sua validità solo se completata con la prova di Fisiopatologia entro la sessione estiva. Anche in questo caso il superamento delle prove scritte dà accesso al colloquio orale e al giudizio finale.
Lo studente ha accesso a 6 appelli ufficiali durante l’anno accademico, 2 nella sessione estiva, 2 nella sessione autunnale e 2 nella sessione invernale. Qualora soddisfi i requisiti indicati sopra ha anche accesso alla prova in itinere di Patologia generale che formalmente rientra nella sessione estiva.
Criteri di valutazione: La valutazione finale della prova d'esame risulta dall'accertamento delle prove scritte e della prova orale e viene formulata collegialmente dalla commissione. Il superamento delle prove scritte è vincolante per l'ammissione alla prova orale.
Criteri essenziali per il superamento delle prove sono l'acquisizione dei contenuti, la capacità di collegare argomenti diversi del programma, la capacità di esprimere i concetti in un linguaggio biomedico appropriato, e la capacità discutere criticamente esemplificazioni di problemi clinici.
Contenuti: Il corso di Patologia generale e Fisiopatologia eroga due insegnamenti, Patologia generale nel I semestre, Fisiopatologia nel II semestre. Sono inoltre organizzate lezioni teorico/pratiche di istopatologia generale e oncologia, suddivise tra il I e II semestre. Le esercitazioni di Istopatologia rappresentano lo strumento pratico utilizzato dallo studente per studiare a livello di tessuto i processi patologici illustrati dal docente a lezione.

I docenti dell'insegnamento di Patologia generale sono:
Prof. Simonetta Ausoni
Prof. Vincenzo Ciminale
Il docente di Fisiopatologia è il Prof. Ernesto Damiani

PROGRAMMA di PATOLOGIA GENERALE
Patologia genetica: Cause endogene di malattia. Esempi di malattie monogeniche. Cenni di malattie congenite e agenti teratogeni.

Patologia cellulare: Cause di danno cellulare. Agenti fisici: Radiazioni ionizzanti/UV. Agenti chimici: veleni, farmaci, biotrasformazione. ROS e stress ossidativo. Patologie da accumulo intra ed extracellulare. Meccanismi di morte cellulare: necrosi, apoptosi, necroptosi. Adattamenti cellulari: atrofia, ipertrofia, iperplasia, metaplasia. Autofagia.Patologie da accumuli: steatosi, amiloidosi, proteotossicità.

La risposta tissutale alle lesioni: La reazione infiammatoria. Infiammazione acuta: fenomeni vascolari e cellulari. Mediatori chimici dell’infiammazione. Vie del segnale della risposta infiammatoria: recettori Toll-like, Nod e Nod-like. L'inflammosoma e le malattie autoinfiammatorie. Infiammazione cronica: forme suppurative, granulomatose e autoimmuni. Il processo di guarigione. Risoluzione, rigenerazione, riparazione. Guarigione dei tessuti specializzati. Fibrosi. Infiammazione e reazioni sistemiche: la reazione di fase acuta. Nuove strategie terapeutiche dell'infiammazione.

Oncologia: Tumore come malattia multifattoriale e multifasica. Eziologia dei tumori. Fattori esogeni (chimici, fisici,virali).Fattori endogeni (genetici, epigenetici e ormonali). Patogenesi molecolare dei tumori: protooncogeni (meccanismi di attivazione e azione); geni oncosoppressori (funzione e meccanismi di inattivazione). Cellula neoplastica: alterazioni del potenziale replicativo e della morte cellulare programmata. Invasione e metastasi. Applicazioni cliniche: diagnostica molecolare oncologica, basi molecolari e biologiche della terapia oncologica.

PROGRAMMA DI FISIOPATOLOGIA
Fisiopatologia della termoregolazione: Ipertermie non febbrili e febbrili.
Fisiopatologia del sistema cardio-circolatorio. Patologia vascolare (aterosclerosi, aneurismi, trombosi, embolia, ipossia, ischemia e infarto). Insufficienza cardiaca. Shock, Edema polmonare acuto, Ipertensione arteriosa, Sindromi ipotensive, SIRS.
Fisiopatologia del sangue ed emostasi. Amenie e Poliglobulie. Patologia dell’emostasi. Patologia generale dell’emopoiesi ed emocateresi.
Patologia generale delle malattie infettive.
Fisiopatologia del rene. Insufficienza renale acuta e cronica.
Amiloidosi.
Fisiopatologia del bilancio idro-elettrolitico e dell’equilibrio acido-base.
Fisiopatologia dell'apparato respiratorio. Insufficienza respiratoria.
Fisiopatologia epatica. Ipertensione portale
Fisiopatologia endocrina e del metabolismo.
Fisiopatologia dell’equilibrio fosfo-calcico.
Fisiopatologia della risposta immune. Classificazione delle reazioni immunopatologiche secondo Coombs. Esempi di malattie da meccanismi immunopatologici.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Gli insegnamenti di Patologia generale e di Fisiopatologia sono articolati ciascuno in 40 lezioni frontali per un totale di 80 ore.
L'Istopatologia generale è erogata in forma di lezioni teorico-pratiche al microscopio ottico per piccoli gruppi di 30 studenti per un totale di 24 ore/studente. Le ore sono ripartite in 8 al primo semestre nell’ambito del Corso di Patologia generale e 16 nel secondo semestre nell’ambito del corso di Fisiopatologia.
Le lezioni teorico-pratiche di Oncologia sono erogate in unità didattiche per un totale di 10 ore studente.
Le attività teorico-pratiche sono intese come approfondimento dei contenuti erogati nelle lezioni frontali e richiedono la partecipazione attiva dello studente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Ciascun docente fornisce agli studenti il materiale didattico utilizzato per le lezioni, o in forma di libro di testo o di PowerPoint. Inoltre i docenti sono disponibili al colloquio con gli studenti in orario di ricevimento, secondo quanto stabilito all'inizio dei corsi.
Testi di riferimento:
  • Damiani, Ernesto, Fisiopatologia generale per Medicina e Chirurgia. Padova: CLEUP, 2019. Cerca nel catalogo
  • Weinberg, Robert Allan, La biologia del cancroRobert Weinberg. Bologna: Zanichelli, 2016.
  • Rubin, Emanuel, Patologia generale, founder e consulting editor Emanuel Rubin. Padova: Piccin, 2019.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Story telling
  • Flipped classroom
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Acqua pulita e igiene