Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
SCIENZE FORESTALI E AMBIENTALI
Insegnamento
VALUTAZIONE ECONOMICA DEI BENI E SERVIZI FORESTALI
AGN1030976, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE FORESTALI E AMBIENTALI (Ord. 2017)
AG0062, ordinamento 2017/18, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese VALUATION OF FOREST GOODS AND SERVICES
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TeSAF)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolaamv/course/view.php?idnumber=2017-AG0062-000ZZ-2017-AGN1030976-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA GATTO AGR/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline economiche e giuridiche AGR/01 8.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 2.0 16 34.0
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
8 Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 GATTO PAOLA (Presidente)
THIENE MARA (Membro Effettivo)
DEFRANCESCO EDI (Supplente)
PETTENELLA DAVIDE MATTEO (Supplente)
PISANI ELENA (Supplente)
SECCO LAURA (Supplente)
TRESTINI SAMUELE (Supplente)
7 Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 GATTO PAOLA (Presidente)
THIENE MARA (Membro Effettivo)
DEFRANCESCO EDI (Supplente)
PETTENELLA DAVIDE MATTEO (Supplente)
PISANI ELENA (Supplente)
SECCO LAURA (Supplente)
TRESTINI SAMUELE (Supplente)
6 Commissione a.a. 2016/17 01/12/2016 30/11/2017 GATTO PAOLA (Presidente)
THIENE MARA (Membro Effettivo)
PETTENELLA DAVIDE MATTEO (Supplente)
PISANI ELENA (Supplente)
SECCO LAURA (Supplente)
TRESTINI SAMUELE (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve avere completa padronanza dei seguenti argomenti, che sono affrontati principalmente nel corso di Economia e Politica Forestale:
i) matematica finanziaria;
ii) bilancio dell’azienda agraria;
iii) bilanci parziali, in particolare valore di macchiatico e calcolo del costo di esercizio di una macchina forestale
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di formare la capacità di affrontare e risolvere problematiche estimative semplici e complesse in ambito forestale-ambientale. I problemi di valutazione vengono inquadrati nel contesto dei principi e valori che informano la conservazione delle risorse naturali a diverso livello istituzionale (internazionale, comunitario e nazionale).
Lo studente acquisisce conoscenze di principi, metodi e strumenti operativi necessari a risolvere le principali problematiche estimative legate a: stime fondiarie (terreni agricoli e forestali), stime del soprassuolo forestale, valutazione di investimenti fondiari in un’ottica privata e pubblica, valutazione del danno a beni privati, valutazione del danno ambientale; Procedure di esproprio di terreni agricoli e determinazione della relativa indennità; servitù su terreni agricoli e forestali e determinazione della relativa indennità; usufrutto dei boschi; usi civici; utilizzo del catasto come strumento informativo di base nello sviluppo di progetti forestali-ambientali. Altre conoscenze complementari sono relative a: strumenti di individuazione e analisi del ruolo dei portatori di interesse in un progetto; progettazione e formulazione di questionari per le indagini territoriali, raccolta dati e elicitazione di valori.
Modalita' di esame: L'esame si compone di una parte scritta e di una parte orale. Entrambe concorrono al 50% del voto finale. La parte scritta riguarda lo svolgimento di un problema estimativo. Il colloquio orale verte su tutto il programma, e partire dalla discussione di una relazione di gruppo relativa ad un caso studio proposto durante le lezioni.
La preparazione della relazione è obbligatoria per tutti gli studenti, anche per i non frequentanti.
La relazione va presentata da ciascuno studente al momento dell'esame
Criteri di valutazione: La valutazione finale è la media del voto ottenuto nello scritto e quello ottenuto nell'orale.
Criteri di valutazione:
1. Appropriato Uso del linguaggio e della terminologia propria della disciplina
2. Capacità di affrontare e risolvere problemi estimativi semplici e problemi estimativi complessi, utilizzando gli strumenti proposti
3. Acquisizione di valori di riferimento per i beni stimati
4. Consapevolezza delle principali problematiche insite nelle valutazioni e capacità critica di riconoscere punti di forza e di debolezza di una stima
5. Percezione di come le problematiche estimative si collocano nel contesto politico-istituzionale-legale e sociale
6. Acquisizione della visione generale di come le problematiche estimative si collegano alle altre discipline del corso di laurea

Tra il materiale didattico, lo studente avrà a disposizione una lista di controllo per l'autovalutazione
Contenuti: Introduzione (1 CFU):
I fondamenti e i principi generali dell’estimo: cosa significa ‘valutare’, la natura del giudizio di stima, i principi dell’estimo, gli aspetti economici di un bene, il rapporto tra prezzo e valore, la differenza tra stock e flusso, l’importanza della considerazione delle scale spaziali e temporali.
Valutazioni in un’ottica privata (2,5 CFU):
Le stime fondiarie: stime analitiche per capitalizzazione dei redditi, il bilancio annuo e periodico come strumento per la determinazione del beneficio fondiario, esempi di stime fondiarie di proprietà forestali.
La stima dei boschi: suolo, suolo e soprassuolo, solo soprassuolo. Metodi dei costi passati e redditi futuri
Il danno ai beni privati: inquadramento del danno nel CC, accezioni del risarcimento del danno, applicazioni del valore di mercato, valore di costo e valore complementare alla stima del danno, con esempi.
La valutazione degli investimenti aziendali: la valutazione della convenienza ai miglioramenti fondiari: criteri tradizionali dell’estimo, la valutazione della convenienza agli investimenti privati, analisi di casi studio.
Valutazioni in un’ottica pubblica (1,5 CFU)
Stima dei beni pubblici: richiamo ai principali concetti nel campo dell’economia ambientale: servizi ecosistemici, Valore Economico Totale, preferenze rivelate e dichiarate. La predisposizione dei questionari per le analisi socio-economiche.
La valutazione degli investimenti a scala territoriale: casi studio di valutazioni di convenienza pubbliche tramite l’Analisi Costi Benefici, analisi di casi studio
Valutazioni in un’ottica legale/regolamentata (2,5 CFU)
Il danno ambientale: inquadramento del problema estimativo nella normativa comunitaria e nazionale sul danno ambientale, gli aspetti estimativi e risarcitori del danno, esame di casi studio.
Gli espropri, le servitù, gli usufrutti sui boschi: excursus giuridico sugli istituti dell’esproprio e della servitù, la determinazione dell’indennità di esproprio per i terreni agricoli e forestali, la determinazione dell’indennità di asservimento per i terreni agricoli e forestali, gli usufrutti dei boschi, gli usi civici, analisi di casi studio
Catasto (0,5 CFU):
Generalità, caratteristiche, funzioni e struttura del catasto terreni: costituzione del catasto, principali documenti catastali, operazioni catastali e atti di aggiornamento catastale. Esercitazioni su cartografia catastale
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: 40 ore: lezioni frontali in aula, compresi seminari di esperti per affrontare particolari tematiche di attualità
20 ore: illustrazione ed analisi di casi studio, presentati e discussi in aula per esemplificare la soluzione di problemi estimativi complessi. In questa attività sono comprese anche un certo numero di ore di lavoro in classe in cui gli studenti, in gruppi, affrontano personalmente la risoluzione di un caso studio specifico, collegato all'uscita didattica
4 ore: uscita didattica per la visita e la raccolta dati relativa al caso di studio prescelto per il lavoro in classe. Il caso studio potrà riguardare un caso di danno ambientale (di varia natura) o di valutazione di un investimento a scala territoriale, avente ricadute sulle risorse naturali.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Materiale didattico del docente disponibile sul sito Moodle della Scuola di Agraria e Veterinaria all'indirizzo https://elearning.unipd.it/scuolaamv/ (contattare il docente per la password di iscrizione), cui si accompagna lo studio completo ed approfondito dei seguenti capitoli del testo 'Elementi di Economia ed Estimo Forestale-ambientale' (Merlo 1991): capitolo XII e capitoli XVI-XX.
I testi indicati nella sezione 'Testi di riferimento' sono indicati per gli approfondimenti di alcune parti specifiche del corso, o come testi alternativi rispetto al Merlo.

Maggiori indicazioni su testi di approfondimento sono forniti nella pagina Moodle del corso
Testi di riferimento:
  • I. Michieli, M. Michieli, Trattato di Estimo. Bologna: Edagricole, 2002. Cerca nel catalogo
  • E. Defrancesco, P. Rosato, L. Rossetto, A. La Notte, A. Candido, Il risarcimento per danno ambientale: aspetti teorici ed operativi della valutazione economica. Roma: APAT, 2006.
  • M. Merlo, Economia ed Estimo Forestale - Ambientale. Bologna: Patron, 1991. Fondamentali per lo studio i capitoli XII e XVI-XX Cerca nel catalogo
  • V. Gallerani, Manuale di Estimo, Seconda Edizione. Milano: McGraw Hill, 2011.
  • D. Pettenella, G. Toffanin, Estimo forestale. Esempi ed Applicazioni. Arezzo: Compagnia delle Foreste, 2008. Cerca nel catalogo