Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA CIVILE
Insegnamento
TECNICHE PER IL CONTROLLO AMBIENTALE
INP7080958, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA CIVILE
IN0517, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum PROGETTAZIONE TECNOLOGICA E RECUPERO EDILIZIO [005PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese TECHNIQUES FOR ENVIRONMENTAL CONTROL
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (ICEA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LUCA DORETTI ING-IND/10

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ING-IND/10 3.0
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ING-IND/11 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 2018 01/10/2018 15/03/2020 DORETTI LUCA (Presidente)
MANCIN SIMONE (Membro Effettivo)
MORO LORENZO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: I prerequisiti per il corso sono i concetti di base del calcolo differenziale e della termodinamica acquistiti dallo studente nei corsi della laurea quali Analisi Matematica e Fisica e soprattutto Fisica Tecnica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso di Tecniche per il Controllo Ambientale per ingegneria nasce dall’esigenza di approfondire temi che riguardano il benessere dell’ambiente costruito e si propone di fornire (oltre ai concetti base della Fisica Tecnica già impartiti in precedenti corsi) gli strumenti progettuali, favorendo un approccio prevalentemente applicativo, relativi ai temi della climatizzazione, della qualità dell’aria, del comportamento delle strutture e dell’acustica ambientale.
Modalita' di esame: L'esame si basa su 2 prove scritte contestuali (ossia non separabili): una prova scritta numerica ed una prova scritta teorica con sole domande aperte, voto finale in 30esimi come somma delle due prove singole in 15esimi. La durata delle singole prove è di 1 ora ciascuna, separate da un breve intervallo. E' comunque richiesta la sufficienza in entrambe le prove. Nella prova numerica lo studente potrà utilizzare un formulario distribuito con il compito.
Criteri di valutazione: Lo studente deve dimostrare di padroneggiare le nozioni teoriche apprese e di saper gestire gli strumenti di calcolo e progettazione analizzati durante il corso. Deve infine essere in grado di applicare la teoria ai casi reali dell'ingegneria in generale e di quella civile in particolare.
Contenuti: Aria umida (psicrometria). Termodinamica dell’aria umida: generalità e definizioni, diagrammi psicrometrici (Mollier e Carrier), principali trasformazioni dell’aria umida, cenni sul benessere termoigrometrico per l’uomo negli ambienti, comfort termico, condizionamento degli ambienti ed relativi impianti (caso invernale ed estivo).
Descrizione e calcolo dei principali tipi di impianti di condizionamento, cenni di sistemi di misura e di controllo/regolazione.

Umidità negli ambienti e nelle strutture. Bilancio igrometrico e ventilazione degli ambienti. La trasmissione dell’umidità attraverso le pareti: la condensa superficiale e la condensa interstiziale. Modello di Glaser per la verifica della condensa all’interno delle pareti.

Acustica. Benessere acustico: fondamenti di acustica; grandezze fondamentali; campi sonori; cenni di psicoacustica; parametri ed indici di valutazione del disturbo da rumore; comportamento acustico di materiali e strutture edilizie (fonoassorbimento e fonoisolamento); valutazione della qualità acustica degli ambienti confinati.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali di teoria ed esercizi applicativi
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Oltre ai testi consigliati, verranno messi a disposizione tramite la piattaforma Moodle i testi degli esercizi svolti a lezione, i grafici e le tabelle utilizzati durante il corso.
Testi di riferimento:
  • Çengel, Yunus A.; Sarto, Luca; Dall'Ò, Giuliano, Fisca Tecnica Ambientale. Milano: McGraw-Hill CREATE, 2017. Testo obbligatorio, testo specifico per i corsi di Fisica Tecnica (IC, IAT, IEA) di ICEA

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem based learning
  • Problem solving

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Energia pulita e accessibile Citta' e comunita' sostenibili Consumo e produzione responsabili Agire per il clima