Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA MECCANICA
Insegnamento
ORGANIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE E DEI SISTEMI LOGISTICI
INP5071879, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA MECCANICA
IN0518, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PRODUCTION AND LOGISTICS ORGANIZATION
Sito della struttura didattica http://im.dii.unipd.it/ingegneria-meccanica-magistrale/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?idnumber=2018-IN0518-000ZZ-2017-INP5071879-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ROBERTO PANIZZOLO ING-IND/35

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ING-IND/35 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 PANIZZOLO ROBERTO (Presidente)
BIAZZO STEFANO (Membro Effettivo)
GARENGO PATRIZIA (Supplente)
3 A.A. 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 PANIZZOLO ROBERTO (Presidente)
BIAZZO STEFANO (Membro Effettivo)
GARENGO PATRIZIA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Le conoscenze acquisite nell'insegnamento di economia e organizzazione aziendale relative in particolare alla contabilità industriale e al calcolo dei costi di produzione sono importanti per meglio comprendere alcuni argomenti affrontati nel corso.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Dopo aver superato l’esame si ritiene che lo studente sarà in grado di:
- comprendere le diverse tipologie di sistemi produttivi
- elaborare una pianificazione della produzione coerente con la domanda del mercato
- gestire in maniera ottimale le giacenze e i flussi di materiali
- schedulare le risorse produttive
- ottimizzare le attività produttive secondo i principi e gli strumenti della produzione snella
Modalita' di esame: Prova scritta con domande a risposta aperta, domande a risposta multipla, esercizi numerici. Dopo il superamento della prova scritta è necessario sostenere la prova orale. Tutti gli argomenti visti a lezione sono oggetto d'esame.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si basa:
• sulla comprensione degli argomenti svolti
• sull'acquisizione dei concetti e delle metodologie proposte
• sulla capacità di applicarli in modo autonomo e consapevole.
Contenuti: Tipi di sistemi produttivi e modalità di risposta alla domanda del mercato: Delivery To Stock (DTS), Make To Stock (MTS), Assembre To Order (ATO), Make To Order (MTO), Purchasing To Order (PTO), Engineering To Order (ETO)
La formulazione dei piani di produzione: dal piano aggregato di lungo termine (Production Plan) al piano di produzione di medio termine (Master Production Schedule) al piano dettagliato di breve termine (Final Assembly Schedule)
La gestione dei materiali nel sistema operativo aziendale: classificazione delle scorte, costi delle scorte, indicatori di gestione dei materiali, analisi ABC semplice e incrociata, analisi XYZ
Il lotto economico: modello base e sue varianti
Dimensionamento della SS in funzione dei periodi di copertura della domanda, della probabilità di rottura di stock desiderata e del livello di servizio desiderato
Il metodo del punto di riordino. I sistemi a controllo continuo (ROL - ReOrder Level): Reorder Point (Q,R), Min-Max System (S,R). I sistemi a controllo periodico (ROC - ReOrder Cycle): Reorder Point a periodicità fissa (Q, R,T), Min-Max System a periodicità fissa (S,R,T), Max System a periodicità fissa (S,T).
La gestione dei materiali nel sistema operativo aziendale: la procedura MRP (Material Requirements Planning)
La pianificazione dei fabbisogni di capacità produttiva: logica di funzionamento e parametri di regolazione della procedura CRP (Capacity Requirements Planning) a capacità infinita, a capacità finita (Finite Capacity Planning), a capacità finita con ottimizzazione (Finite Capacity Scheduling)
Il Rilascio degli Ordini e il Controllo degli Avanzamenti: sistemi push (Dispatching System), sistemi pull (Kanban e Basestock) e sistemi misti (ConWip).
Principi e strumenti della produzione snella: storia della Lean Production, caratteristiche del Toyota Production Systems. Cenni sulle metodologie base per l'ottimizzazione dei processi produttivi: Value Stream Mapping, Takt time e Operator Balance Chart, 5S, SMED, Spaghetti Chart, TPM e OEE, produzione a Celle.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali, esercitazioni in aula, discussioni di casi di studi, games didattici
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il testo di riferimento è il seguente:
De Toni A., Panizzolo R. (2018) Gestione della Produzione, Isedi, Milano.

Per approfondire il tema della Lean Production lo studente può consultare il seguente testo:
Cappellozza F., Bruni I., Panizzolo R. (2009). Aumentare la competitività aziendale attraverso la Lean Tansformation. Casi di studio e applicazioni pratiche di Produzione Snella nel Nord-Est d’Italia. Milano: ESTE Srl.

Per approfondire il tema degli approvvigionamenti industriali lo studente può consultare il seguente testo:
Albino Russo F., Panizzolo R. (2010). Teoria e pratica delle operazioni di acquisto. Strategia e tecniche operative. Milano: Ipsoa - Wolters Kluwer Italia.

Sono inoltre disponibili le slide di supporto alle lezioni frontali e altro materiale didattico nel sito web del corso.
Testi di riferimento:
  • De Toni A., Panizzolo R., Gestione della Produzione. Milano: Isedi, 2018. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem based learning
  • Case study
  • Working in group
  • Story telling
  • Problem solving

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)