Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA MECCANICA
Insegnamento
DIGITAL MANUFACTURING
INP7080017, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA MECCANICA
IN0518, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese DIGITAL MANUFACTURING
Sito della struttura didattica http://im.dii.unipd.it/ingegneria-meccanica-magistrale/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?idnumber=2017-IN0518-000ZZ-2017-INP7080017-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLO FRANCESCO BARIANI ING-IND/16
Altri docenti MARCO SORGATO ING-IND/16

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria meccanica ING-IND/16 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 BARIANI PAOLO FRANCESCO (Presidente)
BRUSCHI STEFANIA (Membro Effettivo)
GHIOTTI ANDREA (Supplente)
1 A.A. 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 BARIANI PAOLO FRANCESCO (Presidente)
BRUSCHI STEFANIA (Membro Effettivo)
GHIOTTI ANDREA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno
Conoscenze e abilita' da acquisire: Avere un quadro completo ed organico dei sistemi software e hardware che concorrono allo sviluppo e alla fabbricazione del prodotto. In questo quadro sono evidenziati obiettivi ed approcci delle principali tecniche Computer Assisted e gli elementi di integrazione nell'architettura funzionale e softaware dei sistemi.
Apprendere, attraverso la loro applicazione, le tecniche di QFD (Quality Function Deployment) e di DFMA (Design for Assembly and Manufacture) e le tecniche Computer Assisted quali il CAD e il CAE di processo, il CAM e le tecniche RP&RT (Rapid Prototyping and Rapid Tooling).
Modalita' di esame: Prova scritta, eventualmente integrabile con una prova orale e/o la discussione di un progetto.
Criteri di valutazione: Nel valutare il livello di preparazione dello studente si terrà conto del grado di apprendimento di quanto svolto durante l'insegnamento, sulla capacità di applicare con diligenza i metodi e le tecniche apprese e, non da ultimo, sulla chiarezza espositiva e sulla capacità di sintesi negli elaborati.
Contenuti: Il ciclo di vita del prodotto nel sistema che lo concepisce, lo sviluppa e lo produce.
L'approccio e l'organizzazione tradizionale delle attività per lo sviluppo di un nuovo prodotto: costi decisi e costi attivati; engineering changes.
Il Concurrent Engineering (CE): approccio e organizzazione delle attività; le tecniche del CE.
Lo sviluppo concettuale del prodotto: analisi delle customer needs e il Quality Function Deployments (QFD).
Il Design FOR X e il Design for Manufacture and Assembly (DFMA).
Il Design for Manual Assembly (DFA): handlyng, insertion, minimum part criteria, product redesign.
Il Design for Disassembly and Environment (DFE).
Computer Aided Design (CAD): i diversi approcci alla modellazione geometrica; architetture di sistemi CAD.
Computer Aided Engineering (CAE) di processo: gli approcci alla prototipazione virtuale del processo produttivo.
Computer Aided Manufacture (CAM): architetture dei sistemi CNC; strategie di lavorazione nei sistemi CNC; sistemi per il part programming; manual part programming (codici ISO) e generazione di part programs con software CAD-CAM.
La generazione di modelli CAD mediante digitalizzazione di oggetti fisici: le tecniche di digitalizzazione, i sistemi CMM e la Reverse Engineering (RE).
Interscambio dei dati tra sistemi.
La prototipazione del prodotto e del processo produttivo: obiettivi e tipologie di prototipi; le diverse tecnologie per la prototipazione fisica del prodotto; il Rapid Prototyping (RP) e il Rapid Tooling (RT).
Il Product Lifecycle Engineering (PLM): obiettivi e architettura dei sistemi PLM.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'insegnamento prevede lezioni frontali in aula (per il 50% circa), lezioni ed esercitazioni in aula informatica (per il 40% circa)e lezioni ed esercitazioni in laboratorio sperimentale.
Le lezioni frontali potranno comprendere seminari tenuti da esperti delle imprese fornitrici e/o utilizzatrici delle tecnologie di interesse per l'insegnamento.
Durante l'insegnamento è prevista, inoltre,la visita agli impianti produttivi di aziende manifatturiere.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il materiale di studio comprende:
- appunti dalle lezioni (a cura dello studente);
- lucidi utilizzati a lezione (download dal sito web dell'insegnamento)
- tutorials e manuali del software utilizzato (download dal sito web dell'insegnamento);
- capitoli di testi di riferimento e per consultazione (vedi punto successivo) con indicazioni fornite nel sito web dell'insegnamento.
Testi di riferimento:
  • G. Boothroyd, P. Dewhurst, W. Knight, Product Design for Manufacture and Assembly, 2nd ed.. --: Marcel Dekker, 2002. Cerca nel catalogo
  • K. Lee, Principles of CAD/CAM/CAE Systems. --: Addison Wesley, 2006.
  • Groover M.P., Automation, Production Systems, and Computer-Integrated Manufacturing, 3rd edition. --: Prentice Hall, 2007. Cerca nel catalogo