Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA ENERGETICA
Insegnamento
IMPIANTI TERMOTECNICI
INM0016310, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA ENERGETICA
IN0528, ordinamento 2014/15, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HEATING VENTILATION AIR CONDITIONING SYSTEMS
Sito della struttura didattica https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?id=473
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?idnumber=2018-IN0528-000ZZ-2017-INM0016310-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MICHELE DE CARLI ING-IND/10
Altri docenti GIUSEPPE EMMI 000000000000

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
INM0016310 IMPIANTI TERMOTECNICI MICHELE DE CARLI IN0518

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria energetica e nucleare ING-IND/10 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 DE CARLI MICHELE (Presidente)
EMMI GIUSEPPE (Membro Effettivo)
DI BELLA ANTONINO (Supplente)
MORO LORENZO (Supplente)
ZARRELLA ANGELO (Supplente)
3 A.A. 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 DE CARLI MICHELE (Presidente)
EMMI GIUSEPPE (Membro Effettivo)
DI BELLA ANTONINO (Supplente)
GRACI SAMANTHA (Supplente)
ZARRELLA ANGELO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Macchine
Termodinamica applicata
Meccanica dei fluidi
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente sarà in grado di valutare la potenza termica e frigorifera di un edificio e valutare in modo semplificato il consumo per il riscaldamento di un impianto a servizio di un edificio.
Lo studente non sarà in grado di progettare, ma potrà capire la complessità delle nozioni necessarie al fine della progettazione di un impianto di ventilazione, riscaldamento e raffrescamento, avendo una visione globale del problema. Le conoscenze di base fornite riguardano sia gli impianti civili che quelli industriali.
Modalita' di esame: Gli studenti dovranno presentare una relazione determinando per casa propria:
- potenza termica in riscaldamento
- potenza frigorifera in raffrescamento
- consumo energetico per il riscaldamento con metodo semplificato
- consumo per acqua calda sanitaria
- dimensionamento di un impianto radiante

L'esame è solo scritto e dura 1 ora e 40 minuti. Ci sono 5 domande:
- 2 domande scritte estese (8 x 2 =) 16 punti
- 3 domande brevi (3 x 3 =) 9 punti
- relazione: 5 punti
Criteri di valutazione: Il candidato verrà valutato sulla base della relazione di calcolo e di cinque domande aperte.
Il candidato viene valutato per la capacità di sintesi e di apprendimento dimostrata.
Contenuti: Bilancio dell'ambiente stazionario: perdite per trasmissione e ventilazione. Trasmittanza termica e ponti termici. Bilancio semplificato di un edificio per la climatizzazione estiva (metodo Carrier). Cenni sul consumo energetico dell'edificio, certificato energetico, legislazione e normativa sui consumi degli edifici. Determinazione del consumo invernale di un impianto con metodo semplificato su base stagionale. Tipologie di impianti per il riscaldamento e il raffrescamento di edifici civili ed industriali. La ventilazione degli ambienti, dimensionamento delle reti aerauliche, unità di trattamento dell’aria. Terminali di impianto e dimensionamento delle reti idroniche. Sistemi di generazione di caldo e freddo, centrali termiche e frigorifere. Regolazione degli impianti.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Tradizionale.
Teoria con esempi pratici e relazione di calcolo da presentare all'esame.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Dispense delle lezioni
Testi di riferimento:
  • Michele De Carli, Clara Peretti, Sistemi radianti a bassa differenza di temperatura. Monfalcone (Gorizia): EdicomEdizioni, 2015. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Case study
  • Problem solving
  • Report relativo ai calcoli di casa propria

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Tutti i calcoli devono essere riportati in fogli Excel

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Energia pulita e accessibile Citta' e comunita' sostenibili Agire per il clima