Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA CHIMICA E DEI PROCESSI INDUSTRIALI
Insegnamento
PARTICLE TECHNOLOGY FOR THE FOOD AND PHARMACEUTICAL INDUSTRIES - TECNOLOGIA DEI MATERIALI GRANULARI PER L'INDUSTRIA ALIMENTARE E FARMACEUTICA
INP5071885, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA CHIMICA E DEI PROCESSI INDUSTRIALI
IN0530, ordinamento 2012/13, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PARTICLE TECHNOLOGY FOR THE FOOD AND PHARMACEUTICAL INDUSTRIES
Sito della struttura didattica https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?id=765
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?idnumber=2018-IN0530-000ZZ-2017-INP5071885-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANDREA CLAUDIO SANTOMASO ING-IND/25

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria chimica ING-IND/25 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2012

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 SANTOMASO ANDREA CLAUDIO (Presidente)
SPILIMBERGO SARA (Membro Effettivo)
BAROLO MASSIMILIANO (Supplente)
BERTUCCO ALBERTO (Supplente)
BEZZO FABRIZIO (Supplente)
BONORA RENATO (Supplente)
CANU PAOLO (Supplente)
CIMETTA ELISA (Supplente)
CONTE LINO (Supplente)
FACCO PIERANTONIO (Supplente)
GIOMO MONICA (Supplente)
LORENZETTI ALESSANDRA (Supplente)
MODESTI MICHELE (Supplente)
VIANELLO CHIARA (Supplente)
VOLPATO SILVIA (Supplente)
2 A.A. 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 SANTOMASO ANDREA CLAUDIO (Presidente)
BEZZO FABRIZIO (Membro Effettivo)
VOLPATO SILVIA (Membro Effettivo)
BAROLO MASSIMILIANO (Supplente)
BERTUCCO ALBERTO (Supplente)
CANU PAOLO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno. Il corso si presta ad essere seguito anche da studenti del curriculum materiali poiché tratta di materiali in forma solida (granulare e pulverulenta) il cui comportamento trascende le applicazioni alimentari e farmaceutiche.
Conoscenze e abilita' da acquisire: 1. Conoscenza dei principi fisici e/o chimico-fisici che caratterizzano il comportamento dei materiali granulari e delle polveri.
2. Conoscenza dei criteri progettuali, di scale-up e di scelta di alcune delle apparecchiature utilizzate nei processi dell'industria alimentare e farmaceutica coinvolgenti i solidi granulari.
3. Capacità di comunicare i risultati di una indagine/analisi di contenuti tecnici in forma scritta in lingua inglese.
Modalita' di esame: Una prova scritta e una relazione di laboratorio.
I. La prova scritta (83% del voto finale) prevede sia domande di tipo teorico che esercizi numerici. Le prime hanno come obiettivo quello di verificare la conoscenze dei principi e delle leggi che regolano il comportamento dei solidi granulari mentre le seconde quello di valutare la capacità di applicare concretamente tali leggi per effettuando il dimensionamento, la verifica o lo scale-up di alcune delle apparecchiature che processano solidi granulari.
II. La relazione di laboratorio (17% del voto finale) ha lo scopo di corroborare l’apprendimento attraverso la ripetizione pratica e diretta di alcuni argomenti spiegati in aula. Serve inoltre a verificare l’abilità acquisita nel veicolare contenuti tecnici in lingua inglese scritta.
Criteri di valutazione: Verranno valutate 1) l’adeguata conoscenza delle nozioni impartite a lezione 2) la comprensione della materia e 3) la capacità espositiva di quanto acquisito a lezione e durante il laboratorio.
Contenuti: 1. PRINCIPI: Materiali in forma di solidi granulari e polveri usati dell'industria alimentare e farmaceutica. Proprietà e caratterizzazione dei solidi granulari (forma, dimensioni, densità apparente, area superficiale, porosità) (4h). Proprietà distribuite di collezioni di particelle solide e loro rappresentazione (4h). Tipologie di forze tra particelle (contatto solido-solido) e tra particelle e fluido; problemi di scorrevolezza e bagnabilità delle polveri (6h). Analisi statica e dinamica degli sforzi nei solidi (meccanica dei solidi) (4h).
2. IMPIANTISTICA: Criteri di dimensionamento di sili e tramogge; funzioni e fattori di flusso (6h). Segregazione e miscelazione di solidi; valutazione della qualità di una miscela e cenni sul campionamento; tipologie di miscelatori, loro scale-up e scelta; (4h). Granulazione umida: meccanismi di agglomerazione e principi di scale-up di granulatori agitati (4h). Comminuzione: principi fisici e scelta dei mulini e valutazione energetica del processo (4h). Cristallizzazione: principi e scelta dei cristallizzatori (4h). Operazioni di separazione meccanica (vagliatura): scelta e dimensionamento dei vagli industriali (4h).
3. LABORATORIO: Descrizione dettagliata delle attività che verranno svolte in laboratorio. Descrizione delle norme di comportamento in laboratorio ai fini della sicurezza. Indicazioni per redigere un report tecnico in forma chiara e concisa (2h).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: 1. Lezioni frontali.
2. Esercizi numerici svolti in aula.
3. Frequentazione di laboratori pratici (2 sessioni per un totale di 5-6 ore).
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti dello studente + slides delle lezioni annotate dal docente durante lezione (tavoletta grafica/inchiostro digitale) e distribuite come .pdf via Intranet (piattaforma Moodle).
Testi di riferimento:
  • Holdich, Richard G., Fundamentals of Particle Technology. Shepshed: Leicestershire, Midland Information Technology & Publishing, 2002. Cerca nel catalogo
  • Rhodes, Martin J., Introduction to particle technology. Chichester: Wiley, 1998. Cerca nel catalogo
  • Barbosa-Canovas, Gustavo V., Food Powdersphysical properties, processing and functionalityGustavo V. Barbosa-Cànovas, [et al.]. New York: Kluwer Academic / Plenum Publishers, 2005. Cerca nel catalogo
  • Earle, R. L., Unit operations in food processing. Amsterdam: Elsevier, 1983. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Working in group
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Latex
  • Open Board (inchiostro digitale)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Industria, innovazione e infrastrutture