Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE STORICHE
Insegnamento
ISTITUZIONI DI LINGUISTICA
LE03104085, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE STORICHE
LE0607, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GENERAL LINGUISTICS
Sito della struttura didattica https://www.dissgea.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2018-LE0607-000ZZ-2017-LE03104085-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CECILIA POLETTO L-LIN/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE11104085 ISTITUZIONI DI LINGUISTICA CECILIA POLETTO LE0598

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-LIN/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
10 1819 01/10/2018 30/11/2019 POLETTO CECILIA (Presidente)
BERTOCCI DAVIDE (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
VIGOLO MARIA TERESA (Membro Effettivo)
9 1819 01/10/2018 30/11/2019 POLETTO CECILIA (Presidente)
BERTOCCI DAVIDE (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
VIGOLO MARIA TERESA (Membro Effettivo)
1 1718 01/10/2017 30/11/2018 POLETTO CECILIA (Presidente)
BERTOCCI DAVIDE (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
VIGOLO MARIA TERESA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Nessun particolare prerequisito richiesto.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenze di base di fonetica e fonologia, morfologia e sintassi. Conoscenze fondamentali sulla teoria del linguaggio.
Fonetica e fonologia: conoscere tabella IPA e saper trascrivere parole dell´italiano, conoscenze di struttura della sillaba e sillabazione di frasi (includi fenomeno di shandi)
Morfologia: conoscenze generali della teoria sui morfemi e parole, scomposizione in morfemi di parole italiane
Sintassi: conoscenze di base di teoria tematica, classi verbali, e strutture ad albero di frasi semplici.
Avviamento al ragionamento argomentativo sulla base di processi linguistici.
Avviamento all´analisi di dati linguistici fondamentali
Avviamento all´uso di test per dimostrare un´ipotesi.
Sviluppo abilitá argomentative e logiche sulla base di argomenti empirici
Modalita' di esame: Esame scritto diviso in domande aperte ed esercizi di fonologia, morfologia e sintassi. Una versione di mock exam é disponibile sul moodle del corso.
Criteri di valutazione: Divisione di punti a metá tra domande aperte ed esercizi. 1 punto in meno per ogni errore negli esercizi. Un punto per ogni errore nelle domande.
L´esame testa nello specifico non solo i contenuti, ma anche le capacita´ generali acquisite nel corso.
Per gli studenti portatori di handicap sono previste modalitá specifiche previa colloquio con la docente.
Per gli studenti Erasmus sono previste modalitá che non coinvolgano la conoscenza nativa dell´italiano (si prega sempre di contattare la docente).
Contenuti: Syllabus (i temi NON corrispondono ad ogni lezione del corso, le tematiche coperte dipendono dalla quantitá di lavoro svolto in classe in maniera interattiva)
Introduzione
1. Le proprietà del linguaggio
2. Lingua e cervello e acquisizione
3. Sincronia e diacronia
4. Livelli di analisi
5. Strutturalismo asse paradigmatico e sintagmatico
Fonologia
1. Fonetica e fonologia
2. Branche della fonetica
3. Fonetica articolatoria
4. Fono fonema allofono
5. Processi fonologici linguistica storica prima rotazione esito vocali latine/seconda rotazione
6. IPA trascrizione
7. Inventario fonologico italiano confronto con altre lingue soprattutto per lingue romanze e germaniche
8. Fonetica acustica
9. Sillaba tono accento
Morfologia
1. Morfo morfema allomorfo
2. Nozione di parola
3. Derivazione flessione e composizione
4. Tipi di morfemi
5. Classi di verbi (secondo la classificazione di Vendler)/ Transitivi intransitivi e inaccusativi
6. Categorie del discorso lessicali
7. Ruoli tematici
Sintassi
1. Tipologia lingue agglutinanti flessive ordini delle parole
2. Classificazione genealogica delle lingue
3. costituenti e test di costituenza
4. X barra
5. Nozione di soggetto semantico sintattico pragmatico
6. La struttura della frase: IP, CP
7. Movimento di testa e di specificatore: caratteristiche del movimento sintattico
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Oltre alla lezione frontale preceduta da una sessione di domande da parte degli studenti sono previste 18 ore di esercitazione di fonologia, morfologia e sintassi.
Il corso ha una serie di materiali online (vedi moodle del corso) per favorire l´autoapprendimento. Il moodle contiene: a. slide delle lezioni, b. appunti estesi corrispondenti alle slide c. esercizi con chiave di fonologia, morfologia e sintassi d. brevi filmati di FAQ e concetti di base e. testo di un esame f. testi di approfondimento
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I manuali consigliati NON coprono esattamente il corso, si consiglia sempre di scaricare e studiare il materiale reso disponibili sul moodle. In caso di contraddizioni, vale la versione delle slide e appunti.
Testi di riferimento:
  • Giorgio Graffi & Sergio Scalise, Le lingue e il linguaggio. Bologna: IL Mulino, 2013. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem based learning
  • Questioning
  • Problem solving
  • Quiz o test a correzione automatica per feedback periodico o per esami

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Riprese in studio (Open set dell'Ufficio DLM, Lightboard, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'