Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LINGUISTICA
Insegnamento
FILOLOGIA LATINA
LE07102889, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LINGUISTICA
LE0610, ordinamento 2008/09, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LATIN PHILOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2017-LE0610-000ZZ-2017-LE07102889-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARTINA ELICE L-FIL-LET/04

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE07102889 FILOLOGIA LATINA MARTINA ELICE LE0598

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Lingue e letterature L-FIL-LET/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
9 1819 01/10/2018 30/11/2019 ELICE MARTINA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
AFRIBO ANDREA (Supplente)
VERONESE MARIA (Supplente)
4 1617 01/10/2016 30/11/2017 ELICE MARTINA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
AFRIBO ANDREA (Supplente)
VERONESE MARIA (Supplente)
1 1718 01/10/2017 30/11/2018 ELICE MARTINA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
AFRIBO ANDREA (Supplente)
VERONESE MARIA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: È richiesta una buona conoscenza della lingua e delle letteratura latina.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito:
1. una conoscenza di base della storia della trasmissione dei testi classici, e in particolare modo latini;
2. le nozioni fondamentali della critica testuale (metodo stemmatico; tipologie di errore, lettura e allestimento di apparati critici);
3. la capacità di riflettere criticamente sui casi concreti di tradizione analizzati a lezione.
Modalita' di esame: Esame orale
Criteri di valutazione: Nel corso dell'esame finale verranno valutate la conoscenza dei fondamenti della disciplina (storia della trasmissione dei testi, critica testuale, tecniche dell'edizione); l'abilità e la precisione nella traduzione dal latino; la capacità di analizzare problemi testuali, di leggere e confrontare gli apparati critici, di riflettere sui meccanismi della tradizione.
Contenuti: 1. Linee di storia della filologia classica con particolare riferimento al latino.
2. I presupposti e i principi fondamentali della critica del testo e le nozioni essenziali della tecnica dell’edizione.
3. ‘Dare il buon esempio’: teoria e prassi dell’esempio nei testi retorici e grammaticali latini.

1. La prima parte del corso consiste in un’introduzione al concetto di filologia classica, alla storia e agli strumenti fondamentali della disciplina. Verranno affrontati i seguenti argomenti, approfonditi attraverso la lettura di alcuni testi latini significativi e di una selezione di pagine critiche: materiali di trasmissione e strumenti scrittori; il formato del libro: dal rotolo al codice; libri e biblioteche nel mondo antico; le origini della filologia a Roma; la trasmissione dei testi dall’Antichità al Medioevo: l’età tardoantica; l’apporto insulare nella trasmissione dei classici; la rinascita carolingia; l’Umanesimo e l’età della stampa. Verranno inoltre presentati i principali strumenti della disciplina: i repertori bibliografici; le collane e le collezioni; i sussidi informatici.

2. Nella seconda parte del corso verranno presentate le nozioni fondamentali della critica testuale: il metodo stemmatico: recensio ed emendatio; tipologia delle varianti testuali; le edizioni critiche: testo critico e apparato critico.

3. La terza parte del corso verte sugli exempla nella letteratura retorica e grammaticale latina. Attraverso la lettura di una selezione di testi significativi saranno illustrati i meccanismi della trasmissione peculiari di questa parte dei trattati retorici e grammaticali. Saranno inoltre analizzate modalità espressive, tecnica e funzione della citazione a partire da un inquadramento complessivo della riflessione teorica antica sugli exempla.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali con momenti di discussione seminariale.
Visita d'istruzione alla Biblioteca universitaria di Padova.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I testi oggetto del corso e ulteriori materiali bibliografici verranno forniti o indicati nel corso delle lezioni.
Testi di riferimento:
  • T. D. Reynolds-N. G. Wilson, Copisti e filologi.. Padova: Antenore, 2016. Cerca nel catalogo
  • F. Stok, I classici dal papiro a Internet.. Roma: Carocci editore, 2016. Cerca nel catalogo
  • P. Chiesa, Elementi di critica testuale. Bologna: Pàtron, 2012. Cerca nel catalogo
  • H. Keil, Grammatici Latini, ex recensione H. Keilii, I-VII; VIII Supplementum, continens anecdota Helvetica ex recensione H. Hageni. Lipsiae: Teubner, --. Cerca nel catalogo
  • G. A. Ferrari, Libro. Torino: Bollati Boringhieri, 2014. Cerca nel catalogo
  • K. Halm, Rhetores Latini minores. Lipsiae: Teubner, --. Cerca nel catalogo
  • G. Calboli (a cura di), Cornifici Rhetorica ad C. Herennium, Introduzione, testo critico, commento a cura di G. Calboli. Bologna: Pàtron, 1993. Cerca nel catalogo