Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE FILOSOFICHE
Insegnamento
STORIA DELL'ESTETICA
LE10110232, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE FILOSOFICHE
LE0614, ordinamento 2008/09, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF AESTHETICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2017-LE0614-000ZZ-2017-LE10110232-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GABRIELE TOMASI M-FIL/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Istituzioni di filosofia M-FIL/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 commissioni a.a. 2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 TOMASI GABRIELE (Presidente)
GHILARDI MARCELLO (Membro Effettivo)
CALDAROLA ELISA (Supplente)
SANTINI BARBARA (Supplente)
6 STORIA DELL'ESTETICA 2017 01/10/2017 30/11/2018 TOMASI GABRIELE (Presidente)
GHILARDI MARCELLO (Membro Effettivo)
CALDAROLA ELISA (Supplente)
GURISATTI GIOVANNI (Supplente)
SANTINI BARBARA (Supplente)
5 STORIA DELL'ESTETICA 2016/2017 01/10/2016 30/11/2017 TOMASI GABRIELE (Presidente)
GHILARDI MARCELLO (Membro Effettivo)
CALDAROLA ELISA (Supplente)
SANTINI BARBARA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Nessun prerequisito. Le conoscenze necessarie per la comprensione degli argomenti trattati saranno fornite nel corso delle lezioni.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Gli obiettivi del corso in termini di conoscenze e abilità sono i seguenti:

a) acquisizione di conoscenze su problemi specifici della filosofia della letteratura (la letteratura come arte e come pratica; finzione e personaggi finzionali; la risposta a eventi non attuali; il ruolo dell'immaginazione; il valore della letteratura, ecc.);
b) padronanza della terminologia di quest'ambito dell'estetica;
c) consolidamento e ampliamento di conoscenze storiche e teoriche relative alla filosofia dell'arte;
d) consolidamento delle capacità argomentative e di analisi di testi e tesi filosofiche.
Modalita' di esame: Presentazione di un elaborato scritto e prova orale.
Criteri di valutazione: Il voto finale risulterà dalla valutazione dell'elaborato e della prova orale e sarà determinato in relazione ai seguenti parametri:

a) livello di acquisizione delle conoscenze;
b) organizzazione/interiorizzazione/personalizzazione dei contenuti;
c) capacità di valutare le conoscenze acquisite;
d) capacità di sviluppare un argomentato punto di vista personale sui contenuti;
e) appropriatezza del lessico.
Contenuti: Il corso si svilupperà a grandi linee due parti. In una prima parte saranno introdotti alcuni temi di filosofia della letteratura. In particolare si discuterà del carattere dei testi letterari, della nozione di autore, della natura dei personaggi letterari, si accennerà ai paradossi della finzione, al fenomeno della resistenza a lasciarci coinvolgere emotivamente da un testo, ecc. In una seconda parte si approfondirà il rapporto verità-finzione e la questione del possibile valore cognitivo della letteratura. Possiamo imparare dai romanzi e, se sì, che cosa (che genere di conoscenze può trasmettere la letteratura)? Questo ci porterà ad affrontare anche il tema della valutazione delle opere letterarie. Che cosa è implicato nell'apprezzamento della narrativa? Perché, nella nostra forma di vita, tendiamo ad attribuire valore a tali opere?
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Insegnamento frontale (anche con l'uso di slide), lettura, analisi e discussione di testi narrativi e sulla narrativa.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Ulteriori indicazioni bibliografiche per la preparazione dell'esame saranno fornite all'inizio del corso e durante lo svolgimento delle lezioni; materiali di studio saranno resi disponibili in moodle.

Oltre ai testi sul tema del corso, per l'esame si dovrà studiare autonomamente una a scelte delle seguenti opere:

Aristotele, Poetica;
I. Kant, Critica della capacità di giudizio (Prefazione, Introduzione e Parte I);
G.F.W. Hegel, Lezioni di estetica. Corso del 1823;
F. Nietzsche, La nascita della tragedia;
A.C. Danto, La trasfigurazione del banale.

A ogni opera sarà dedicata una breve lezione introduttiva.
Testi di riferimento:
  • Carola Barbero, Filosofia della letteratura. Roma: Carocci, 2013. Cerca nel catalogo
  • Alberto Voltolini, Finzioni. Il far finta e i suoi oggetti. Roma-Bari: Laterza, 2010. Cerca nel catalogo
  • Marcel Proust, Il piacere della lettura. Milano: Feltrinelli, 2016. Cerca nel catalogo
  • Orhan Pamuk, Romanzieri ingenui e sentimentali. Torino: Einaudi, 2012. Testo a scelta in alternativa con quello di Kundera. Cerca nel catalogo
  • Milan Kundera, L'arte del romanzo. Milano: Adelphi, 1986. Testo a scelta in alternativa con quello di Pamuk. Cerca nel catalogo