Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
CULTURE, FORMAZIONE E SOCIETÀ GLOBALE
Insegnamento
CARCERE E DIVERSITA' CULTURALE
SUP4061142, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
CULTURE, FORMAZIONE E SOCIETÀ GLOBALE
SU2090, ordinamento 2015/16, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 3.0
Tipo di valutazione Giudizio
Denominazione inglese PRISONS AND CULTURAL DIVERSITY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di CULTURE, FORMAZIONE E SOCIETÀ GLOBALE

Docenti
Responsabile FRANCESCA VIANELLO SPS/12

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
ALTRO Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro -- 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 3.0 21 54.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 VIANELLO FRANCESCA (Presidente)
MANTOVAN CLAUDIA (Membro Effettivo)
MOSCONI GIUSEPPE (Membro Effettivo)
PERONI CATERINA (Membro Effettivo)
4 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 VIANELLO FRANCESCA (Presidente)
MANTOVAN CLAUDIA (Membro Effettivo)
MOSCONI GIUSEPPE (Membro Effettivo)
PERONI CATERINA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Il Laboratorio prevede una conoscenza di base in Sociologia generale e Sociologia della devianza. A chi non ha già sostenuto l'esame di Sociologia della devianza sarà raccomandata una lettura preliminare.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Nel contesto dell'acquisizione di strumenti idonei all'analisi decostruzionistica delle definizioni giuridico-penali e dei fenomeni devianti il Laboratorio promuove:
- la conoscenza di base delle origini e dell'evoluzione dell'istituzione carceraria;
- la conoscenza delle principali teorie della pena con particolare riferimento ai contributi di matrice sociologica;
- la conoscenza dei principali modelli interpretativi sull'organizzazione sociale della vita carceraria, tenendo in particolare conto delle diversità culturali, politiche e religiose;
- la conoscenza delle attuali condizioni di detenzione e delle problematiche emergenti.
Modalita' di esame: La prova finale sarà orale e consisterà in un colloquio sui temi trattati. Prove di valutazione intermedie, in contesti seminariali, potranno essere proposte ai soli frequentanti.
Criteri di valutazione: La valutazione si baserà per tutti sulla conoscenza delle tematiche proposte nel Laboratorio e sulla capacità di lettura critica e di elaborazione individuale a partire dai testi di riferimento.
Per i frequentanti la valutazione si baserà sulla conoscenza delle tematiche trattate a lezione o emergenti dai materiali di studio e dagli incontri seminariali che verranno proposti.
Contenuti: Dopo una ricostruzione introduttiva delle origini e dell'evoluzione dell'istituzione carceraria e delle principali teorie della pena, con particolare riferimento ai contributi di matrice sociologica, il Laboratorio si prefigge di approfondire l'organizzazione sociale della vita carceraria, con specifico riferimento alle diversità culturali, politiche e religiose.

Specifici approfondimenti verranno proposti a partire dalle più recenti ricerche sociologiche in campo penitenziario sui seguenti temi:
- Comunità carceraria e processi di differenziazione
- Trattamento penitenziario e attività culturali
- Culture degli operatori e pratiche penitenziarie
- Identità religiose e quotidianità detentiva
- Altre che emergeranno nel corso del dibattito
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Metodi didattici:
Lezioni frontali, materiale visivo, discussioni in aula, relazioni di ospiti esterni, incontri seminariali.

Per i frequentanti è necessaria l'iscrizione alla pagina e-learning del Laboratorio (Piattaforma Moodle).
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Lettura preliminare:

A chi non ha sostenuto il Corso di Sociologia della devianza tenuto dalla docente nella laurea triennale in Scienze sociologiche si suggerisce la lettura preliminare di F. Vianello, 2012 Il carcere. Sociologia del penitenziario, Carocci. Il testo NON sarà oggetto d'esame.



Studenti NON frequentanti:
I riferimenti bibliografici indicati costituiscono per intero il programma per i NON frequentanti (il materiale su Moodle è riservato ai soli frequentanti).

Studenti frequentanti:
I frequentanti devono iscriversi al Laboratorio sulla piattaforma Moodle.
Testi di riferimento:
  • Elton Kalica, S. Santorso, a cura di, Farsi la galera. Spazi e culture del penitenziario. Verona: Ombrecorte, 2018.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Story telling

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Lavoro dignitoso e crescita economica Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti