Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
ANIMAL CARE - TUTELA DEL BENESSERE ANIMALE
Insegnamento
WILD ANIMAL CARE IN CLINICAL SETTINGS
AVP7077561, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ANIMAL CARE - TUTELA DEL BENESSERE ANIMALE
AV2378, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum WILD ANIMAL [002LE]
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese WILD ANIMAL CARE IN CLINICAL SETTINGS
Sito della struttura didattica https://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biomedicina Comparata e Alimentazione (BCA)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolaamv/
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione INGLESE
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Nessun docente assegnato all'insegnamento

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline della sanità animale VET/10 3.0
CARATTERIZZANTE Discipline delle produzioni animali VET/08 5.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 3.0 24 51.0
LEZIONE 5.0 40 85.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Syllabus
Prerequisiti: Agli studenti è richiesto di avere una solida conoscenza della biologia generale, anatomia e fisiologia dei vertebrati.

Corsi di base propedeutici:
Matematica applicata e fisica, Biologia generale, Patologia generale e tecniche di laboratorio.

L'ammissione degli studenti ad attività pratiche (che è obbligatoria per almeno il 75% delle ore di laboratorio) è subordinata alla conformità di un adeguato background educativo.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenze alla base di un approccio futuro ed appropriato alla medicina degli animali esotici e selvatici da parte dello studente.
Gli studenti acquisiranno conoscenze di base, per i trattamenti di alcuni gruppi di animali esotici (rettili, uccelli esotici e mammiferi esotici) e fauna selvatica.
Verranno fornite le conoscenze sulle specie, sul loro mantenimento, alimentazione e relative alla cura del paziente dal punto di vista clinico.
Saranno inoltre fornite conoscenze introduttive sulle condizioni di salute degli animali legate alla conservazione di alcune specie selvatiche (fagiano, pernice, lepre, cervidi, ecc.) di importanza venatoria.
Dopo aver ascoltato la materia, gli studenti avranno la possibilità di esaminare e trattare gli animali esotici e selvatici.
Lo studente sarà addestrato per valutare la gestione della riproduzione in animali selvatici in cattività.
Lo studente sarà in grado di assistere il veterinario nelle procedure cliniche e chirurgiche richieste per problematiche legate alla riproduzione in cattività
Modalita' di esame: Test scritto alla fine del corso. L' esame riguarderà le informazioni tratte da lezioni e argomenti pratici. L'esame sarà un test con quesiti a risposta multipla.
Criteri di valutazione: Lo studente sarà valutato sulla base delle conoscenze acquisite in relazione alla sua capacità di utilizzare e presentare i concetti e gli studi di casi appresi durante il corso.
I criteri di valutazione includono il grado di conoscenza delle informazioni acquisite, la capacità di spiegare i meccanismi alla base di situazioni comuni relative alla riproduzione animale e al controllo della popolazione selvatica, con l'uso di un linguaggio tecnico appropriato.
Contenuti: Gli studenti acquisiranno strumenti teorici e pratici sui seguenti argomenti:
• riconoscere anomalie negli animali selvatici come anoressia, inattività, feci anormali o cambiamenti nel comportamento che possano riflettere in problematiche mediche precoci;
• riconoscere i problemi derivanti da un'assistenza inadeguata e applicare i metodi della corretta diagnosi
• fornire una valutazione di base e un primo soccorso a diverse specie di vertebrati;
• prendere decisioni sulle singole malattie e condizioni nella preparazione del piano terapeutico e la sua applicabilità
• assistere i veterinari durante le procedure cliniche e chirurgiche nella fauna selvatica;
• attuare le indicazioni veterinarie per la gestione degli animali selvatici durante il trauma e in condizioni critiche;
• condurre appropriatamente trattamenti in alcune malattie non infettive e infettive
• comprendere l'approccio medico comparativo;
• diagnosi differenziale di alcune malattie infettive in animali esotici e selvatici
• conoscere il metodo di somministrazione del farmaco e moderazione
• riconoscere zoonosi, e metodi e possibilità di prevenzione
• valutare animali selvatici in cattività in riferimento alla riproduzione;
• valutare gli spazi e la convivenza delle specie necessarie per accadere che la stessa riproduzione.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso include 40 ore di lezioni frontali e 24 ore di attività pratiche. Le attività pratiche si basano sull'interazione partecipativa, con la discussione dei casi clinici.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: La versione stampabile delle presentazioni sarà fornita prima delle lezioni.
A causa della vasta gamma di argomenti, la letteratura raccomandata sarà selezionata con gli studenti alla prima lezione.
Testi di riferimento:
  • R. Eric Miller Murray Fowler, Zoo and Wild Animal Medicine. --: Elselvier, 2011. I materiali didattici saranno caricati su Moodle (https://elearning.unipd.it/scuolaamv/). Cerca nel catalogo