Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
SERVIZIO SOCIALE
Insegnamento
PSICOLOGIA 3: RELAZIONI INTERGRUPPI E INTRAGRUPPO, RELAZIONI DI SISTEMA
SFM1026989, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SERVIZIO SOCIALE
SF1330, ordinamento 2015/16, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PSYCHOLOGY 3: INTERGROUP, INTRAGROUP AND SYSTEMIC RELATIONS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile INES TESTONI M-PSI/05

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline psicologiche M-PSI/05 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 23/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Syllabus
Prerequisiti: Elementi di Psicologia generale e di Psicologia sociale
Relazioni di gruppo e intergruppi
Atteggiamenti, stereotipi e discriminazioni
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente al termine del corso dovrà possedere le capacità critiche per operare in ambiti psicosociali di interazione tra gruppi e comunità culturali. Il corso intende altresì fornire agli studenti le competenze metodologiche indispensabili per condurre un’attività che sia realmente situata e contestualizzata. Il corso si propone di fornire allo studente strumenti teorici e metodologici per l'analisi delle relazioni intergruppo e delle dinamiche intragruppo, attraverso lo studio dei principali processi psicosociali che regolano l'interazione tra l'individuo e il suo ambiente sociale. Viene data particolare importanza al rapporto psicologia di comunità e gestione delle dinamiche nei gruppi di lavoro e nei lavori di gruppo, centrando l’analisi sui processi di comunicazione nella gestione dei contenuti rispetto alla relazione psicologica ed educativa.
Una parte importante del corso è focalizzata sui gender studies. Questo campo assume molte differenti forme: il punto di vista psicosociale e sociologico che qui assumiamo propone che il termine “genere” sia riferito ai costrutti sociali e culturali dei termini “femminile” e “maschile”.
1) Principi e teorie della psicologia dei gruppi di comunità e sistemica
2) Reti sociali, sostegno sociale e lavoro di rete
3) Gruppi di lavoro e formazione al lavoro di gruppo
4) Comunità di pratiche e comunità di conoscenza
5) Dinamiche intergruppi e processi culturali Programma esteso in Inglese PARTE MONOGRAFICA
La parte monografica del corso è collegata ai lavori di gruppo e affronta il tema della gestione della malattia grave, della terminalità, delle cure palliative e degli interventi territoriali di sostegno per migliorare la qualità della vita dei pazienti e dei familiari, offrendo un particolare risalto all'organizzazione del supporto per l'elaborazione del lutto.
Modalita' di esame: L'esame è diviso in due parti:
a) la prima forma di valutazione riguarda la capacità degli studenti di affrontare con lavoro di gruppo e apprendimento tra pari il problema psicosociale relativo alla discriminazione di genere, in particolare riguardante la violenza contro le donne. Viene valutata la capacità di cooperare con i compagni e anche l'impegno profuso per la produzione di una review finale (documentata con un paper) che presenti anche l'idea progettuale.
b) la seconda forma di valutazione avviene con una prova scritta a domande aperte. Le domande saranno relative ai nodi fondamentali indicati nel Syllabus. Si prevedono 4 domande per la parte relativa alla psicologia dei gruppi, di comunità e di sistema; 4 domante per la parte relativa alla psicologia della palliazione. Non vengono presentate domande nozionistiche ma domande che permettano agli studenti di dimostrare la loro competenza in modo critico.
Entrambe le valutazioni sono in trentesimi.
La media matematica tra le due valutazioni corrisponde all'esito finale dell'esame.
c) Per i non frequentanti l'esame sarà svolto in forma scritta, con domande aperte riguardanti tutti i testi che essi dovranno studiare. Le domande non sono di tipo nozionistico ma richiederanno allo studente di dimostrare la capacità di pensare in modo critico e di fare connessioni tra diversi aspetti concettuali.
Criteri di valutazione: Capacità critica nell'analisi dei problemi sociali a partire dalla prospettiva psicologico-culturale;
Capacità di contestualizzare i problemi secondo modalità top-down e bottom-up;
Assunzione della prospettiva integrata per l'intervento di gruppo e di comunità;
Capacità di comprendere le prospettive di genere, interculturali e dei diritti umani fondamentali in funzione dell'empowering dei gruppi minotirati.
Contenuti: Il corso è diviso in due parti: la prima approfondisce i temi relativi alle relazioni all’interno dei gruppi, tra gruppi e nei sistemi. Una particolare attenzione viene dedicata alla psicologia sistemica e agli interventi di comunità. La seconda parte entra nel merito della funzione dell’assistente sociale all’interno delle strutture sanitarie, mettendo a fuoco in particolare il tema della morte e del morire. Vengono quindi presi in considerazione aspetti di psicologia, sociologia e filosofia della religione e della morte; ritualità funeraria e simboliche del trapasso; Terror Management Theory; teoria dell’attaccamento. Cure palliative e Medical Humanities Approach, Narrative Medicine, approccio multidisciplinare; qualità della vita e gestione del dolore/sofferenza nella terminalità; OMS e impostazione dell’intervento di rete. Elaborazione del lutto, lutto complicato e lutto traumatico; intervento psicologico nell’ambito della tanatologia e della clinica.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Nelle lezioni di tipo teorico gli argomenti sono trattati nei loro aspetti generali. Lo studente deve poi approfondire gli argomenti trattati a lezione utilizzando i libri di testo e le letture suggerite.
Le ore di esercitazione in aula sono dedicate all'approfondimento dei temi trattati a lezione, ovvero relativi alle dinamiche di gruppo, di comunità e intersisteniche. Una atteznione particolare sarà dedicata al tema delle cure palliative e al ruolo dell'Assistente sociale in questo campo. Vengono realizzate proiezioni di audiovisivi, effettuate esercitazioni pratiche collegate a esperimenti celebri, vengono effettuate simulazioni. Gli studenti sono invitati a partecipare in modo attivo e critico alle diverse proposte didattiche.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • Robson C., Real World Research.. London: Wiley, --. Only for Erasmus studends Cerca nel catalogo
  • Testoni I, Mosso C.,, Dai gruppi alla comunità. Torino: Utet, --. Obbligatorio per frequentanti e per non frequentanti Cerca nel catalogo
  • Testoni I., L'ultima nascita. Torino: Borighieri, --. Obbligatorio per frequentanti e per non frequentanti Cerca nel catalogo
  • Testoni I., Dopo la notizia peggiore. Padova: Piccin, --. Solo per NON-frequentanti, Parti obbligatorie: Introduzione, capitoli: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Working in group
  • Action learning
  • Story telling
  • Art Based methods
  • Peer feedback
  • Videoriprese realizzate dal docente o dagli studenti
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Kaltura (ripresa del desktop, caricamento di files su MyMedia Unipd)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Ridurre le disuguaglianze Citta' e comunita' sostenibili Pace, giustizia e istituzioni forti