Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA GESTIONALE
Insegnamento
ORGANIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE E DEI SISTEMI LOGISTICI 1 E TECNOLOGIA MECCANICA
INP6075098, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA GESTIONALE
IN0509, ordinamento 2011/12, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 15.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese OPERATIONS MANAGEMENT 1 AND MANUFACTURING PROCESSES AND SYSTEMS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (DTG)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VICENZA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAMELA DANESE ING-IND/35
Altri docenti GUIDO BERTI ING-IND/16

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria gestionale ING-IND/16 6.0
CARATTERIZZANTE Ingegneria gestionale ING-IND/35 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 15.0 120 255.0

Calendario
Inizio attività didattiche 23/09/2019
Fine attività didattiche 20/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Syllabus
Prerequisiti: Economia e organizzazione aziendale
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso è suddiviso in due parti. Parte 1: Organizzazione dei sistemi produttivi e logistici. Parte 2: Tecnologie e sistemi di lavorazione.

Parte 1:

Gli studenti apprenderanno quali sono gli obiettivi, i contenuti, le aree d'azione e strumentazioni dell'Operations Management (OM), con riferimento ai diversi contesti produttivi, in particolare del mondo manifatturiero. Comprenderanno il ruolo della produzione e della gestione delle catene di fornitura e distribuzione (supply chain management) nella creazione e mantenimento della competitività dell'impresa.

Parte 2:
Gli studenti apprenderanno i fondamenti, i criteri di scelta, le metodologie e le caratteristiche principali delle lavorazioni manifatturiere, con particolare riferimento alle lavorazioni di fonderia, ai processi per deformazione massiva, alle lavorazioni della lamiera, alle lavorazioni per asportazione di truciolo, alle lavorazione dei materiali polimerici, alla fabbricazione additiva (prototipazione rapida e stampa 3D), alle lavorazioni non convenzionali e ai processi di collegamento. Per ogni lavorazione trattata, si considereranno diversi aspetti legati al principio di funzionamento, ai parametri di processo applicabili, alle caratteristiche del processo e delle attrezzature impiegate, ai criteri di scelta, alle tipologie di prodotti ottenibili e con quali materiali. Oltre agli aspetti puramente teorici, saranno trattati esempi applicativi con la risoluzione di problemi pratici.
Modalita' di esame: Parte 1: Prova scritta.

Parte 2: Prova scritta.
Criteri di valutazione: Parte 1: La valutazione si baserà sulla comprensione degli argomenti, e sulla capacità di analizzare casi aziendali reali.

Parte 2: La valutazione si baserà sulla comprensione degli argomenti, sull'acquisizione dei concetti e delle metodologie proposte e sulla capacità di applicarli in modo autonomo e consapevole.
Contenuti: Parte 1:
Sistemi produttivi. La classificazione dei sistemi produttivi, il layout per processo e per prodotto, i contesti applicativi, il P: D ratio, le modalità di risposta al mercato, le prestazioni dei sistemi produttivi.
Distinte base. Dati tecnici di prodotto e processo, distinte scalari e distinte ad albero, esplosione ed implosione delle distinte, distinte e diagrammi di flusso logistico.
Pianificazione e controllo della produzione. La logica di funzionamento della pianificazione e controllo della produzione, il master production schedule (MPS), il material requirements planning (MRP), la pianificazione della capacità produttiva, il metodo del punto di riordino, ed il lotto economico di acquisto,distinte di pianificazione.
Tecniche matematiche per la configurazione del supply network: metodo della distanza pesata, metodo del punto di pareggio, metodo dei punteggi pesati, decidere il numero delle facilities, decidere l’assegnazione e la capacità delle facilities, decidere il ruolo e la specializzazione delle facilities.
Distribuzione fisica nei supply network. Strategie di distribuzione, modalità di trasporto, selezione del vettore, scelte distributive e modalità di trasporto, interazione tra gli attori della logistica, INCOTERMS, e logistica inversa.
Gestione dei materiali nei supply network. Il distribution requirements planning (DRP), il vendor managed inventory (VMI), il continuous replenishment (CR), il collaborative forecasting (CF), il collaborative planning, forecasting and replenishment (CPFR).

Parte 2:
Fondamenti del comportamento dei materiali nei processi di lavorazione. Richiami delle proprietà strutturali e tecnologiche dei materiali.
Superfici, tribologia, caratteristiche dimensionali e controllo qualità.
Processi di fonderia in forma transitoria e in forma permanente.
Lavorazioni per deformazione plastica massiva (forgiatura, laminazione, estrusione, trafilatura).
Lavorazioni della lamiera (tranciatura, piegatura, imbutitura).
Lavorazioni per asportazione con utensili da taglio.
Lavorazioni per asportazione con abrasivi.
Lavorazioni non convenzionali (chimiche, elettrochimiche, elettroerosione, con ultrasuoni, con fasci a energia concentrata, getto d'acqua).
Lavorazioni dei materiali polimerici.
Cenni di fabbricazione additiva.
Cenni sui processi di collegamento.
Cenni sulle tecnologie dei sistemi logistici.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso sarà erogato mediante lezioni frontali, esercitazioni e analisi di casi studio
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: parte 1: Dispense distribuite a lezione dal docente, e 2 Testi: Gestione dei Materiali e Supply Chain Management
parte 2: Il libro di riferimento è: Kalpakjian S., Schmid S. R., "Tecnologia meccanica", Editore Pearson Italia, Edizione italiana. Materiali di studio aggiuntivi saranno distribuiti mediante il sito moodle del corso.
Testi di riferimento:
  • Kalpakjian S., Schmid S. R, Tecnologia meccanica. Edizione italiana: Pearson Italia, 2014. Cerca nel catalogo
  • Romano P., Danese P., Supply Chain Management– La gestione dei processi di fornitura e distribuzione. Milano: McGraw-Hill, 2010. Cerca nel catalogo
  • Romano P, Gestione dei materiali nelle operations – Principi, tecniche ed applicazioni. Padova: CEDAM, 2009. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)