Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI
Insegnamento
FENOMENI DI TRASPORTO
INN1028116, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI
IN1840, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese TRANSPORT PHENOMENA
Sito della struttura didattica https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?id=471
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MONICA GIOMO ING-IND/24

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria chimica ING-IND/24 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 GIOMO MONICA (Presidente)
ELVASSORE NICOLA (Membro Effettivo)
CANU PAOLO (Supplente)
CIMETTA ELISA (Supplente)
STRUMENDO MATTEO (Supplente)
6 A.A. 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 GIOMO MONICA (Presidente)
ELVASSORE NICOLA (Membro Effettivo)
CIMETTA ELISA (Supplente)
STRUMENDO MATTEO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze degli argomenti degli insegnamenti di Fondamenti di Analisi Matematica 2 e Fondamenti dell'Ingegneria di Processo.
Capacità di affrontare lo studio di sistemi reagenti e non attraverso la formulazione di bilanci macroscopici in regime dinamico e stazionario.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente apprenderà gli aspetti fondamentali dei fenomeni di trasporto di quantità di moto, calore e materia ed acquisirà una metodologia che, partendo dalle equazioni di conservazione in forma generale, permetterà di pervenire alla forma semplificata di dette equazioni, in relazione al problema in esame. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di sviluppare modelli in grado di rappresentare i diversi processi di trasformazione e mettere a punto strumenti per affrontare le fasi di progettazione e gestione dei processi industriali.
Modalita' di esame: L'esame consiste in una prova scritta (durata 2 ½ h - 4 domande teoria + 3 esercizi numerici). La soluzione degli esercizi numerici viene valutata solo se il candidato risponde in modo sufficiente ad almeno tre domande di teoria.
Il candidato che supera la prova scritta con una valutazione pari o superiore a 25/30, può decidere di sostenere una prova orale integrativa. L'esame orale prevede tipicamente due o tre domande sull'intero programma del corso.
Durante il corso viene svolta un'esercitazione in laboratorio sperimentale. Gli studenti vengono suddivisi in gruppi di lavoro e ciascun gruppo alla fine del corso è tenuto a presentare una relazione sull'attività svolta, che viene valutata ai fini del superamento dell'esame. La valutazione della relazione è collettiva ed il giudizio è lo stesso per tutti i componenti del gruppo. Le tecniche sperimentali impiegate possono essere oggetto di discussione durante la prova orale integrativa.
Il voto finale viene definito considerando la valutazione ottenuta nella prova scritta (valutazione massima 28/30), il giudizio sulla relazione di laboratorio (contributo sul voto finale circa 15%) e l'esito dell'eventuale prova orale.
Criteri di valutazione: Prova scritta:
- correttezza del procedimento proposto e della soluzione;
- organizzazione logica e sintesi nella presentazione dei risultati;
- ordine e leggibilità dell'elaborato e delle rappresentazioni grafiche.
Relazione di laboratorio:
- organizzazione logica e sintesi nella presentazione delle metodologie di indagine adottate;
- livello di approfondimento delle tecniche adottate per l'elaborazione dei dati e l'analisi dei risultati.
Prova orale:
- conoscenza e comprensione dei concetti fondamentali presentati durante il corso;
- organizzazione logica e sintesi nella presentazione dei temi;
- chiarezza espositiva ed uso appropriato della terminologia tecnica.
Contenuti: Trasporto di quantità di moto: viscosità e legge di Newton; equazioni di bilancio per sistemi isotermi; profili di velocità; fattore di attrito; esempi di applicazione.
Trasporto di energia: conducibilità termica e legge di Fourier; convezione naturale e forzata; equazioni di bilancio per sistemi non isotermi; trasferimento tra fasi in sistemi non isotermi: coefficienti di scambio termico; irraggiamento; esempi di applicazione.
Trasporto di materia in sistemi omogenei: diffusività e legge di Fick; convezione; equazioni di bilancio per sistemi multicomponente; esempi di applicazione.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si articola in lezioni frontali preposte alla presentazione e discussione degli argomenti oggetto dell'insegnamento. L'attività didattica viene svolta utilizzando, oltre alla tradizionale lavagna, anche presentazioni su supporto informatico (file PowerPoint).
Il grado di apprendimento viene continuamente verificato proponendo, durante le lezioni, esempi di applicazione che vengono discussi e risolti stimolando la partecipazione diretta degli studenti.
Il corso prevede un'esercitazione in laboratorio sperimentale della durata di circa 2 ore. L'attività viene condotta direttamente dagli studenti e si completa con la presentazione da parete dei partecipanti di una relazione sull'esperienza svolta e sui risultati ottenuti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutto il materiale didattico presentato durante le lezioni frontali è reso disponibile sulla piattaforma moodle. Per ciascun argomento trattato vengono indicati i riferimenti bibliografici presenti nei testi proposti (capitolo, paragrafo, esempi di applicazione) e suggerite fonti bibliografiche specifiche.
Testi di riferimento:
  • R. B. Bird, W.E. Stewart, E.N. Lighfoot, Transport Phenomena. N.Y.: Wiley, 2007. Revised Second Ed.
  • A. Paratella, E. Gola, A. Buso, Esercizi di Principi di Ingegneria Chimica. Padova: CLEUP, 1986. Cerca nel catalogo
  • J. R. Welty, C. E. Wicks, R. E. Wilson, G.Rorrer, Fundamentals of Momentum , Heat, and Mass Transfer. NY: Wiley, 2008. 5th Edition

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Matlab

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Acqua pulita e igiene Energia pulita e accessibile Lavoro dignitoso e crescita economica Industria, innovazione e infrastrutture Consumo e produzione responsabili