Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
Insegnamento
TIROCINIO (TERZO ANNO)
MEL1003428, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
ME1844, ordinamento 2014/15, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI CONEGLIANO (TV) [999CO]
Crediti formativi 24.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese THIRD YEAR TRAINING
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede CONEGLIANO (TV)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)

Docenti
Nessun docente assegnato all'insegnamento

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Tirocinio differenziato per specifico profilo MED/45 24.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso III Anno

Syllabus
Note: PREREQUISITI
È facoltà del Coordinatore delle attività formative non ammettere alla frequenza del tirocinio gli studenti che non abbiano acquisito la frequenza obbligatoria o che non abbiano superato le verifiche finali del profitto per le attività formative professionalizzanti (insegnamenti in cui sia presente il SSD/MED45). Viene ammesso al tirocinio del terzo anno lo studente che ha frequentato la formazione generale e specifica dei lavoratori - rischio alto e ottenuto l’idoneità in applicazione del D. Lg.vo n. 81, 2008 e superato il tirocinio del precedente anno accademico.
Conoscenze e abilità da acquisire
1. Acquisire abilità tecnico-operative sul 100% delle attività assistenziali a procedura definita previste.
2.Acquisire capacità di gestire casi clinici con assistenza standard sul 50% della casistica definita:
a.Sviluppare capacità di ragionamento clinico per identificare il livello di funzionalità e autonomia e rischi;
b.Sviluppare capacità di decision making;
c.Attuare interventi assistenziali EB;
d.Valutare gli esiti sull’assistito.
3.Sviluppare abilità relazionali ed educative con assistiti, caregiver e il team nella gestione dei casi.
4.Assumere comportamento professionale: atteggiamento attivo, impegno continuativo, approccio riflessivo orientato all’autoapprendimento, accoglimento di indicazioni di miglioramento nel raggiungimento degli obiettivi previsti.
CONTENUTI:
Il tirocinio adotta un modello di sviluppo della competenza professionale su tre aree: a) tecnico-operativa; b) gestione di casistica con assistenza standard; c) gestione di casistica con assistenza avanzata.
Le aree si integrano nel processo formativo complessivo e il loro sviluppo avviene nel triennio in modo prevalente, ma non esclusivo:
Secondo anno: capacità di gestire casi clinici con assistenza standard, sviluppo di ragionamento clinico, decision making, capacità relazionali ed educative e completamento del repertorio di abilità tecnico-operative, assunzione del comportamento professionale;
Elenco casistica trattata con gestione assistenziale standard e avanzata
Assistiti di qualsiasi età, anche con co-morbilità, di cui almeno uno in fase acuta, uno in fase cronica e uno in fase terminale che presentano:
- neoplasie/malformazioni, alterazioni di strutture e apparati con trattamenti chirurgici per via laparotomica, toracotomica ed endoscopica
- neoplasie in trattamento chemio e radioterapico 

- ictus cerebrale 

- sindrome coronarica acuta, aritmie, scompenso cardiaco 

- broncopneumopatia cronico ostruttiva 

- insufficienza renale
- patologie endocrino-metaboliche 
(pancreatite, cirrosi, diabete)
- traumi, intervento chirurgico ortopedico con limitazione della mobilità 

- demenza 

- psicosi-depressione.

Attività di apprendimento previste e metodologie di insegnamento Il tirocinio di 2°anno, 20 CFU, pari a 600 ore, si articola in:
- attività cliniche: esperienza in servizi, unità operative, ambulatori, strutture sanitarie
- attività pre-cliniche: esercitazioni, sessioni tutoriali, studio guidato
- attività extra-cliniche: visite guidate, partecipazioni a convegni, congressi, eventi formativi pertinenti con obiettivi formativi (fino ad un massimo di 60 ore nel triennio).
Testi di riferimento:
Materiali di approfondimento forniti durante il tirocinio e/o di riferimento per gli insegnamenti di MED 45.
MODALITÀ D'ESAME:
Vengono ammessi all’esame di tirocinio gli studenti che abbiano frequentato almeno il 90% delle ore previste.