Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE)
Insegnamento
EDUCAZIONE IN MEDICINA E MEDICINA LEGALE
MEO2044582, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE)
ME1847, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HEALTH EDUCATION IN MEDICINE AND FORENSIC SCIENCES
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dns/course/view.php?idnumber=2018-ME1847-000ZZ-2017-MEO2044582-N0
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE)

Docenti
Responsabile ALESSANDRO MARTIN MED/50
Altri docenti CLAUDIO TERRANOVA
MIRKO VETTORE 000000000000

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze della prevenzione dei servizi sanitari MED/36 1.0
CARATTERIZZANTE Scienze della prevenzione dei servizi sanitari MED/43 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze della prevenzione dei servizi sanitari MED/50 5.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 8.0 80 120.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
8 EDUCAZIONE IN MEDICINA E MEDICINA LEGALE 01/10/2018 30/09/2019 MARTIN ALESSANDRO (Presidente)
TERRANOVA CLAUDIO (Membro Effettivo)
VETTORE MIRKO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze a livello di scuola media superiore di biologia, anatomia umana normale e fisica. Nozioni di base di epidemiologia nelle società economicamente avanzate. I meccanismi dell'apprendimento nell'adulto. Le funzioni dell'Educatore professionale nel servizio sanitario e nella riabilitazione. Conoscenze di base sull'attività sanitaria e la medicina legale. I principi della responsabilità professionale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Definire gli aspetti educativi degli interventi sanitari, in particolare riabilitativi, ed essere in grado di:
1. Collaborare alla ideazione e alla progettazione di interventi educativi in ambito sanitario e della riabilitazione, con specifici interventi per la rilevazione dei bisogni educativi e della definizione degli obiettivi di intervento.
2. Collaborare alla attuazione di interventi educativi, facendo uso di appropriate metodologie, operando scelte motivate.
3. Promuovere la formazione di cultura pedagogica nella pratica sanitaria degli operatori dell'equipe, intervenendo sia a richiesta che in forma proattiva.
4. Identificare i problemi di salute prioritari della popolazione.
5. Definire il ruolo dell'alimentazione nella genesi e nella cura di malattie croniche ed i principi della corretta educazione alimentare.
6. Definire le metodologie e gli interventi educativi in alcune malattie croniche, con riferimento esemplificativo ai disturbi e malattie dell'apparato digerente.
7. Descrivere lo scopo e le modalità attuative delle principali metodologie di indagine per immagini nel contesto degli interventi riabilitativi.
8. Definire il contesto delle normative legali e medico-legali nelle attività sanitarie di pertinenza dell'Educatore Professionale.
9. Definire gli obblighi della professione, considerando esponsabilità professionale ed imputabilità e capacità in ambito civilistico.
Modalita' di esame: Valutazioni informali durante il corso (colloqui, esercizi in aula, ricerche autonome).
Valutazione finale con test scritto con domande a scelta multipla.
Criteri di valutazione: Valutazioni informali: possono contribuire, positivamente o negativamente, fino al 10 % del punteggio.
Valutazione finale in trentesimi. Potranno essere aggiunti o sottratti i punti ottenuti nelle valutazioni informali.
Contenuti: 1. La comunicazione sanitario-paziente e la relazione di aiuto. I fattori che la favoriscono e ostacolano, le strategie.
2. Identificazione dei bisogni educativi della popolazione di riferimnento, metodologie.
3. Formulazione degli obettivi educativi. Campi di interesse, livelli di profondità, selezione.
4. La valutazione dell'intervento: aspetti a breve e lungo termine, strategie.
5. Le metodologie per l'insegnamento/apprendimento: loro caratterestiche anche in riferimento alla evidence-based medical education. Metodi direttivi e collaborativi.
6. La formulazione di un progetto di intervento educativo, abilità manageriali.
7. L'alimentazione: principi della alimentazione corretta ed errori frequenti e diffusi; possibili interventi dell'Educatore professionale.
8. Prospettive di applicazione degli elementi di pedagogia sanitaria nell'ambito, esemplificativo, di patologie frequenti come le malattie digestive. Dispepsia, reflusso esofageo, celiachia, malattie infiammatorie intestinali, intestino irritabile, cirrosi epatica.
9. Principi, scopi ed elementi di conoscenza rilevanti per l'Educatore e i pazienti delle principali metodologie di studio per immagini.
10. Principi di Medicina legale penalistica e civilistica. 11. Attività sanitarie e medicina legale.
12. Imputabilità e capacità in ambito civilistico.
13. Responsabilità professionale.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le attività di apprendimento comprendono lezioni interattive in aula, esercizi in gruppo o individuali, presentazione dei risultati degli esercizi in aula, ricerche on-line su sitografia fornita o indipendenti, produzione di materiali (testi, schemi, videopresentazioni), studio indipendente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il materiale di studio principale è il materiale presentato durante il corso dal docente (tabelle power point, fotocopie, sitografia o indicazioni per ricerche su internet) elaborato con gli studenti nelle presentazioni interattive. Costituiscono materiale di studio anche i prodotti dei lavori eseguiti dagli studenti durante il corso e materiale reso disponibile sulla piattaforma Moodle.
Testi di riferimento:
  • A Martin, Schemi di Didattica della Medicina. Padova: Cedam, 2000. Cerca nel catalogo
  • A Martin, Schemi di Educazione Medica e Metodologia Educativa. Padova: Cedam, 2005. Cerca nel catalogo
  • A Martin, La didattica tutoriale per problemi in gastroenterologia. --: Gi Enne Pharma, 1998.
  • K Walsh, Oxford Textbook of Medical Education. Oxford: Oxford University Press, 2013. Cerca nel catalogo
  • S B Bastable, Essentials of Patient Education. --: Medicine & Health Science Books, 2006. Cerca nel catalogo
  • Cazzaniga et al. , UTET, Compendio di Medicina Legale e delle Assicurazioni.Tredicesima edizione. Torino: UTET, 2015. Cerca nel catalogo
  • Norelli et al., Medicina Legale e delle Assicurazioni. Padova: Piccin Editore, 2013. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Working in group
  • Questioning
  • Problem solving
  • Quiz o test a correzione automatica per feedback periodico o per esami
  • Videoriprese realizzate dal docente o dagli studenti
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Riprese in studio (Open set dell'Ufficio DLM, Lightboard, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Partnership per gli obiettivi