Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
LOGOPEDIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI LOGOPEDISTA)
Insegnamento
NEUROSCIENZE
MEO2044732, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LOGOPEDIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI LOGOPEDISTA) (Ord. 2014)
ME1849, ordinamento 2014/15, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese NEUROSCIENCES
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di LOGOPEDIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI LOGOPEDISTA) (Ord. 2014)

Docenti
Responsabile CARLO SEMENZA M-PSI/02
Altri docenti MARCO GUBERNALE 000000000000
LENIO RIZZO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze della logopedia MED/26 4.0
CARATTERIZZANTE Scienze interdisciplinari e cliniche MED/39 2.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo trimestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 60 90.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 07/12/2018
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 Neuroscienze 01/10/2018 30/09/2019 SEMENZA CARLO (Presidente)
GUBERNALE MARCO (Membro Effettivo)
RIZZO LENIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: NEUROPSICOLOGIA:nozioni base psicologia, anatomia, fisiologia e linguistica

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE:
Gli allievi dovranno avere una conoscenza dell'anatomia e della fisiologia del SNC e periferico, nonché degli apparati uditivo e pneumo-fonatorio. Inoltre, dovranno conoscere le tappe fondamentali dello sviluppo psicologico del bambino.

NEUROPSICOLOGIA DELL'ETA' EVOLUTIVA:
Conoscenza dei fondamenti di Neuroanatomia e Neurofisiologia - Capacità di interpretare il significato delle principali unità di misura Psicometriche - Padronanza dei concetti fondamentali in Psicologia dello sviluppo - Propedeuticità: Anatomia generale e specialistica e statistica - Fisiologia generale e specialistica e patologia generale - Scienze psicologiche
Conoscenze e abilita' da acquisire: Neuropsicologia delle funzioni cognitive principali con enfasi sui disturbi linguistici

Neuropsicologia dell'età evolutiva:
Conoscenze: ambiti di applicazione della Neuropsicologia dello sviluppo; metodi di indagine e di valutazione specialistica; metodi di interpretazione del risultato psicometrico; caratteristiche dei principali quadri patologici; caratteristiche del profilo neuropsicologico nei Disturbi del neurosviluppo - Abilità: comprendere e interpretare il referto neuropsicologico in età evolutiva; integrare il training logopedico con le indicazioni di tipo neuropsicologico; individuare le necessità che richiedono un approfondimento neuropsicologico

Neuropsichiatria infantile:
Si punterà ad approfondire la conoscenza dello sviluppo neuro-psico-motorio in infanzia e adolescenza, a partire dalla perinatalità, con particolare riferimento all'area linguistica. Si proporranno nozioni relative alle patologie del neuro-sviluppo e psichiatriche più frequenti e/o più significative per la pratica riabilitativa, descrivendo i rispettivi quadri nosografici Si punterà a far acquisire capacità di giudizio critico in ordine ai quesiti clinici e al confronto con altri professionisti. Acquisizione di specifiche competenze per contribuire ad una diagnosi differenziale. Si proporrà un approccio empatico e un atteggiamento basato sull'osservazione nell'attività di valutazione,di riabilitazione e nella comunicazione, tutti centrati sul nucleo genitori-figlio. Apprendimento progressivo a partire dalla pratica individuale e del gruppo di lavoro.
Modalita' di esame: scritto/orale
(esposizione tematica di patologia sia neurologica che psichiatrica infantile)


NEUROPSICOLOGIA DELL'ETA' EVOLUTIVA:
Esame orale, composto da: una domanda sul programma generale; una domanda sull'articolo scientifico proposto a lezione; una domanda di approfondimento sui Disturbi del neurosviluppo - Ai fini del risultato verranno integrati: : il livello delle conoscenze possedute, la capacità di dettagliarle, la capacità di creare dei collegamenti reciproci tra le nozioni richieste

Neuropsichiatria infantile:
Si proporrà una prova di esame scritta con esposizione tematica che faccia riferimento ai temi trattati e particolarmente ai quadri clinici esposti nel corso delle lezioni. Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito i principi fondamentali dell'approccio alla patologia NPI secondo i criteri della interdisciplinarietà.
Criteri di valutazione: Neuropsicologia: dovranno essere posseduti i concetti principali della materia, con approfondimento sui disturbi linguistici

Neuropsichiatria infantile:
Si valuterà il grado di partecipazione alle lezioni, l'interesse dimostrato per gli argomenti affrontati, le acquisizioni relative alla conoscenza dei quadri clinici presentati e alla capacità di affrontare i quesiti clinici e la presa in carico dei soggetti

NEUROPSICOLOGIA DELL'ETA' EVOLUTIVA:
Per ciascuna domanda si esprimerà un giudizio di pertinenza, congruità e di padronanza dell'argomento richiesto lungo una scala da 0 a 10 punti, in modo tale da comporre il voto finale espresso in trentesimi
Contenuti: Neuropsicologia:
I disturbi neuropsicologici saranno descritti in riferimento ai modelli delle funzioni cognitive principali e descritti e trattati con particolare riferimento alle strutture nervose che sostengono tali funzioni: linguaggio, apprendimento e memoria, coscienza, attenzione e capacità esecutive, azione e gesto, calcolo, funzioni percettive superiori, codificazione e riconoscimento, rappresentazione corporea, emozioni. Sono inoltre esposti i principi metodologici e le tecniche proprie della neuropsicologia cognitiva. Completa il corso una breve storia della disciplina.

Neuropsichiatria infantile:
Elementi di sviluppo psicomotorio del bambino, a partire da considerazioni sul rapporto tra genetica ed epigenetica. Lo sviluppo psico-affettivo in prima e seconda infanzia, in latenza e in adolescenza. Sviluppo del linguaggio e disturbi specifici dello stesso. Disturbi dell'apprendimento, in co-morbilità o meno con i Disturbi del comportamento (ADHD), con i Disturbi dell'umore e con le Patologie limite dell'infanzia. Alimentazione del bambino e suoi disturbi: Anoressia precoce e in adolescenza. I quadri clinici del neuro-sviluppo: Ritardo mentale, Epilessie, Paralisi Cerebrale Infantile. Autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo. Relazione terapeutica ed effetti nei curanti del rapporto con la patologia grave del bambino, sia di ordine somatico che psichiatrico. Presa in carico della patologia NP attraverso progetti condivisi di ordine multidisciplinare e interdisciplinare.

NEUROPSICOLOGIA DELL'ETA' EVOLUTIVA:
Razionale dell’indagine neuropsicologica infantile - Il concetto di Neuroplasticità - Presentazione e descrizione dei reattivi neuropsicologici - Caratteristiche dei profili neuropsicologici nei Disturbi del neurosviluppo - Caratteristiche neuropsicologiche del bambino ipoacusico
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: lezioni frontali/multimediali e commento filmati di casi clinici.

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE:

Lezioni frontali con esposizione e discussione di contenuti teorici e teorico-pratici derivati dalla letteratura scientifica e dalla pratica clinica individuale del docente. Questi si avvarrà ciascuna volta di Power Point. Verranno presentati "casi clinici" e si favorirà la discussione di materiale ricavato dagli studenti durante le loro pratiche di tirocinio. Tramite questo, si punta a favorire un approccio alla pratica clinco-riabilitativa che tenga conto delle premesse metodologiche sopra esposte.

NEUROPSICOLOGIA DELL'ETA' EVOLUTIVA:
Lezioni frontali condotte includendo modalità di interazione per favorire l'acquisizione e la fissazione dei contenuti mediante semplici brainstorming tra Studenti con supervisione del Docente, con particolare riguardo alla discussione dei casi clinici proposti dal Docente - Si raccomanda vivamente la frequenza delle lezioni
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Utilizzo del materiale fornito dal docente, articoli scientifici, scritti monografici, diapositive su specifici argomenti.

NEUROPSICOLOGIA DELL'ETA' EVOLUTIVA:
Un articolo a scelta tra i seguenti forniti dal docente:
1) Fjola Hyseni, Laura M.E. Blanken, Ryan Muetzel, Frank C. Verhulst, Henning Tiemeier & Tonya White (2018): Autistic traits and neuropsychological performance in 6- to-10-year-old children: a population-based study, Child Neuropsychology, DOI: 10.1080/09297049.2018.1465543
2) Castles A, Kohnen S, Nickels L, Brock J. 2014 Developmental disorders: what can be learned from cognitive neuropsychology? Phil. Trans. R. Soc. B 369: 20130407. http://dx.doi.org/10.1098/rstb.2013.0407
3) Mary K. Fagan, David B. Pisoni, David L. Horn, and Caitlin M. Dillon, "Neuropsychological Correlates of Vocabulary, Reading, and Working Memory in Deaf Children With Cochlear Implants" J Deaf Stud Deaf Educ. 2007 ; 12(4): 461–471. doi:10.1093/deafed/enm023
4) Anna Maria Chilosi a,⇑, Alessandro Comparini a, Paola Cristofani a, Marco Turi b, Stefano Berrettini c, Francesca Forli c, Giovanni Orlandi d, Alberto Chiti d, Nicola Giannini d, Paola Cipriani a, Giovanni Cioni a,d "Cerebral lateralization for language in deaf children with cochlear implantation" Brain & Language 129 (2014) 1–6
5) Jack M. Fletcher, AND Elena L. Grigorenko "Neuropsychology of Learning Disabilities: The Past and the Future" Journal of the International Neuropsychological Society (2017), 23, 930–940.

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE:
Il docente fornirà il materiale che costituisce traccia delle lezioni (Power Point) e darà inoltre indicazioni su bibliografia specifica..
Testi di riferimento:
  • Vallar, Papagno, Manuale di Neuropsicologia. Bologna: Mulino, 2011. Cerca nel catalogo
  • Caselli, Maria Cristina; Vicari, Stefano, Neuropsicologia dell' età evolutivaprospettive teoriche e clinichea cura di Stefano Vicari, Maria Cristina Caselli. Bologna: il Mulino, --.
  • Denes, Gianfranco, Parlare con la testale basi neurologiche e la struttura del linguaggioGianfranco Denes. Bologna: Zanichelli, 2009.
  • Marcelli, Daniel; Cohen, David; Pani, Roberto, Psicopatologia del bambinoDaniel Marcelli, David Cohen. [Milano]: Edra Masson, 2013.
  • Marcelli, Daniel; Braconnier, Alain; Ammaniti, Massimo; Novelletto, Arnaldo; Monniello, Gianluigi; Squitieri, Giuseppe, Adolescenza e psicopatologiaDaniel Marcelli, Alain Braconniertraduzione di Gianluigi Monniello, Giuseppe Squitieri. Milano: Masson, 2006.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Story telling
  • Peer feedback

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Lavoro dignitoso e crescita economica Ridurre le disuguaglianze