Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITÀ DELL'ETÀ EVOLUTIVA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TERAPISTA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITÀ DELL'ETÀ EVOLUTIVA)
Insegnamento
INFORMATICA MEDICA, ATTIVITA' SEMINARIALI
MEO2044024, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITÀ DELL'ETÀ EVOLUTIVA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TERAPISTA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITÀ DELL'ETÀ EVOLUTIVA)
ME1851, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 3.0
Tipo di valutazione Giudizio
Denominazione inglese MEDICAL INFORMATICS, SEMINARS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Salute della Donna e del Bambino (DSB)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITÀ DELL'ETÀ EVOLUTIVA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TERAPISTA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITÀ DELL'ETÀ EVOLUTIVA)

Docenti
Responsabile CHIARA GASPAROTTO
Altri docenti ROBERTO MANCIN 000000000000
PAOLA MARINA SAVINI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
ALTRO Altre attività quali l'informatica, attività seminariali ecc. -- 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo trimestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 3.0 30 45.0

Calendario
Inizio attività didattiche 07/01/2019
Fine attività didattiche 15/03/2019

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Il corpo che agisce: Conoscenza di elementi teorici di comunicazione non verbale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Espressioni grafiche ed identità psicomotoria: orientare all'osservazione del linguaggio grafico del bambino; fornire delle tabelle evolutive per riconoscere nelle attività delle sedute le competenze grafiche del bambino; favorire l'utilizzo della sperimentazione grafica come strumento per descrivere e narrare le cose e come mezzo di espressione emotiva.

Il corpo che agisce: Aumentare la consapevolezza del proprio stile interattivo corporeo.
Modalita' di esame: Espressioni grafiche ed identità psicomotoria: Approvato con la frequenza e la partecipazione al seminario.

Il corpo che agisce: Approvato con la frequenza e la partecipazione al seminario.
Criteri di valutazione:
Contenuti: Espressioni grafiche ed identità psicomotoria:l'evoluzione del linguaggio grafico del bambino, dallo scarabocchio al disegno; analogia tra linguaggio grafico e linguaggio orale; la rappresentazione della figura umana, la fase dell'omino e la sua evoluzione; la traccia psicomotoria come espressione della relazione mente-corpo; la ricerca del senso e del disegno; la grafomotricità e lo spazio vissuto; il grafismo e lo spazio rappresentato; test grafici di abilità generale e specifici.

Il corpo che agisce: Sperimentazione corporea personale relativa alle proprie modalità di utilizzare tono, postura, sguardo, oggetti, tempo, spazio, voce, movimento, in varie situazioni, come ad esempio nel rilassamento, nei passaggi posturali, nel cammino; L’imitazione : a specchio, differita; Il contatto corporeo: le diverse modalità.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Espressioni grafiche ed identità psicomotoria: metodologia didattica prevalentemente interattiva; osservazione di video di sedute, per riscontrare i concetti teorici incontrati e conosciuti durante il seminario; visione di disegni di alcuni bambini, a distanza di tempo 3-6-9- mesi, che dimostrano l'evoluzione della motricità grafica di ognuno; esperienza pratica come strumento per favorire l'espressione di sé, esprimere e ritrovare tutti gli aspetti dell'identità.

Il corpo che agisce: Sperimentazione corporea in palestra individuale, a coppie, in piccolo gruppo
verbalizzazione e/o stesura scritta delle situazioni sperimentate; eventuale uso della videoregistrazione e successiva analisi delle riprese.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • BERNSON, DALLO SCARABOCCHIO AL DISEGNO. Roma: Armando, 1968. Cerca nel catalogo
  • BERTI, COMUNELLO, NICOLODI, IL LABIRINTO E LE TRACCE. MIlano: Giuffrè, --. Cerca nel catalogo
  • BOSCAINI, GIACOMAZZI, PSICOMOTRICITA' E GRAFISMO. Cosenza: AISIS, 1995.
  • FERRARI, IL LINGUAGGIO GRAFICO DEL BAMBINO. Brescia: La Scuola, 1982. Cerca nel catalogo
  • LURCAT, IL BAMBINO E LO SPAZIO. --: La Nuova Italia, --. Cerca nel catalogo
  • LURIJA, NEUROPSICOLOGIA DEL LINGUAGGIO GRAFICO. Padova: Messaggero, 1984. Cerca nel catalogo
  • LUQUET, IL DISEGNO INFANTILE. Roma: Armando, 1986. Cerca nel catalogo
  • STERN, LA TRACCIA NATURALE. --: Luni, --.
  • TISSERON, FELICITA' NELL'IMMAGINE. --: --, 1987. Cerca nel catalogo