Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
TECNICHE DI NEUROFISIOPATOLOGIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA)
Insegnamento
NEUROFISIOPATOLOGIA 2
MEO2045425, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
TECNICHE DI NEUROFISIOPATOLOGIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA)
ME1858, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese NEUROPHYSIOPATHOLOGY 2
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di TECNICHE DI NEUROFISIOPATOLOGIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA)

Docenti
Responsabile ALBERTO GREGO
Altri docenti ULDERICO FREO MED/41
CONCETTA LUISI MED/26

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative MED/26 3.0
BASE Primo soccorso MED/41 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze e tecniche di neurofisiopatologia MED/48 5.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 10.0 100 150.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 NEUROFISIOPATOLOGIA 2 01/10/2018 30/09/2019 GREGO ALBERTO (Presidente)
FREO ULDERICO (Membro Effettivo)
LUISI CONCETTA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Neuroanatomia e neurofisiologia
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla fine del corso lo studente avrà acquisito:

1.le nozioni teoriche riguardo all’epilettologia, al coma, al monitoraggio intraoperatorio ed in area critica e alla morte cerebrale;
2.familiarità con le tecniche di registrazione e monitoraggio neurofisiologico applicate alla teoria
3.conoscenza degli aspetti anestesiologici
Modalita' di esame: Prova scritta con quiz a risposta multipla e domande aperte o prova orale
Criteri di valutazione: Prova scritta o orale
Contenuti: NEUROFISIOLOGIA
Manifestazioni parossistiche non epilettiche:
Mioclono benigno
Spasmi affettivi
Sincopi vasovagali
Convulsioni febbrili
Epilessie
Classificazione internazionale crisi epilettiche e epilessie
Semeiologia crisi epilettiche
Sindrome di West
Epi. Mioclonica benigna del lattante
Epi. Parziali idiopatiche dell’infanzia: EPR, EPO
Epi. Generalizzate idiopatiche
Epi. Grande Male Epi. Assenza Epi. Mioclonica di Janz
Epi. Temporali
Encefaliti, Meningiti, encefalopatie metaboliche, tossiche.
Malattie da Prioni.
Il coma: quadro clinico e criteri classificativi – traumi cranici -
Eziologia del coma: lesioni massive e sovratentoriali, lesioni infratentoriali e alterazioni metaboliche.
Importanza monitoraggio intraoperatorio (IOM) durante interventi di Neurochirurgia e Otochirurgia.
Stato vegetativo
I potenziali evocati troncoencefalici in terapia intensiva: corretta interpretazione e valore prognostico.
I potenziali evocati nel trauma cranico.
Morte cerebrale
Norme per l’accertamento e la certificazione della morte cerebrale
I potenziali evocati nella diagnosi di morte cerebrale.

ANESTESIOLOGIA
Principi di farmacocinetica e farmacodinamica degli anestetici generali, stadi dell’anestesia, componenti dell’anestesia (ipnosi, analgesia, rilassamento muscolare), classificazione ASA dei pazienti, farmaci per induzione e mantenimento dell’anestesia, emivita contesto-sensibile degli oppioidi, degli anestetici endovenosi e inalatori, definizione e fattori che determinano la MAC (minimum alveolar concentration), MAC dei principali anestetici inalatori.
Teoria neurochimica e neurofisiologica dei meccanismi d’azione degli anestetici generali; effetti neurofisiologici ed EEGrafici dei diversi tipi di anestetici generali; concetti di farmacologia ed effetti neurolofisiologici dei farmaci oppioidi.
Monitoraggio clinico e neurofisiologico della profondità di anestesia e della miorisoluzione. BIS.
Basic e Advanced Life Support (BLS e ALS).
Farmacologia di base e clinica dei principali farmaci dell’emergenza.

REGISTRAZIONE IN SALA OPERATORIA ED AREA CRITICA
Il Neuromonitoraggio
Diversi approcci chirurgici, chirurgia con paziente sveglio o da addormentato, neurochirurgia pediatrica e otoneurochirurgia;
Studio del paziente prima, durante e dopo la chirurgia;
Tecniche neurofisiologiche utilizzate durante lo IOM: Potenziali Evocati, EMG, EEG;
Apparecchiature dedicate per lo IOM;
Monitoraggi dedicati in base all’approccio chirurgico;
Rapporto tra il TNFP e gli operatori della Sala Operatoria;
Definizione di terapia intensiva (obiettivi e monitoraggi utilizzati in terapia intensiva);

EEG in terapia intensiva
Artefatti nel montoraggio neurofisiologico in area critica;
Esecuzione e metodi (montaggi, artefatti);
Il coma (terminologia, valutazione clinica);
Caratteristiche EEG dello stato di coma;
Riconoscimento di patterns EEG particolari (onde trifasiche, spindles coma, alfa coma, burst suppretion);
Scala di Glasgow (valutazione dei parametri );
Stato di male epilettico (definizione e condizioni cliniche);
Encefalopatie metaboliche (Cenni e introduzione, encefalopatia epatica, Epatite fulminante);
Encefalopatie da prioni (Jacob-Kroizfield, Insonnia fatale)

Morte cerebrale
Regolamento delle modalità per l'accertamento e la certificazione di morte cerebrale (confronto tra i decreti del ministero della sanità del 1994 e 2008)
Morte Cerebrale (aspetti, obiettivi, collegio medico, modalità di esecuzione);
Criteri strumentali complementari all'EEG per la diagnosi di morte cerebrale;
I trapianti e la donazione degli organi: aspetti scientifici, etici, morali e legislativi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali e lezioni pratiche in sala operatoria ed area critica.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Dispense con lezioni del docente.
Testi di riferimento: