Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
ASSISTENZA SANITARIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI ASSISTENTE SANITARIO)
Insegnamento
SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE E DELLE RELAZIONI CON IL PUBBLICO
MEP5072222, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ASSISTENZA SANITARIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI ASSISTENTE SANITARIO)
ME1860, ordinamento 2015/16, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese COMMUNICATION SCIENCE AND PUBLIC RELATIONS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e Sanità Pubblica
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede CONEGLIANO (TV)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di ASSISTENZA SANITARIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI ASSISTENTE SANITARIO)

Docenti
Responsabile ANNA CHIARA ZANUZZI IUS/01
Altri docenti CRISTINA GIANDON
GIOVANNA PISTORE IUS/07
Francesca Zicchina

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-PSI/06 1.0
BASE Scienze propedeutiche MED/42 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze del management sanitario IUS/07 1.0
CARATTERIZZANTE Scienze dell'assistenza sanitaria IUS/01 2.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 60 90.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: DIRITTO PRIVATO: Buona conoscenza della lingua italiana e possesso di adeguate capacità logiche nonché di sufficiente attitudine all'apprendimento e al ragionamento.
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI: Capacità di ascolto e di riflessione, nonché di rielaborazione personale dei contenuti trattati a lezione.
DIRITTO DEL LAVORO: Buona conoscenza della lingua italiana, impegno verso lo studio e il ragionamento
Conoscenze e abilita' da acquisire: PROGRAMMAZIONE E INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA: Al termine di questo corso lo studente sarà in grado di: descrivere modelli di sistema servizi con particolare riferimento alle dimensioni sociali della salute, interpretare indagini epidemiologiche sulle dimensioni sociali della salute e relativi determinanti positivi o di rischio, conoscere i fondamentali processi di elaborazione e monitoraggio dei Piani di Zona dei Servizi alla Persona nella Regione Veneto, descrivere le componenti e gli strumenti fondamentali dell’integrazione socio-sanitaria territoriale, conoscere i fondamenti degli approccio “di rete” come elemento fondante delle pratiche di welfare sul territorio, conoscere gli elementi fondamentali che caratterizzano le tecniche di mutuo auto aiuto, la loro finalità, valenza positiva e limiti, conoscere le caratteristiche fondamentali di un sistema informativo: approccio metodologico, scopo e funzione, partecipare a processi di costruzione di sistemi informativi socio-sanitari.
DIRITTO PRIVATO: L’insegnamento del diritto privato si pone come obiettivo generale quello di introdurre lo studente allo studio delle discipline giuridiche con una particolare attenzione allo studio delle norme a tutela della persona, della salute e della famiglia. In tal modo lo studente potrà acquisire conoscenze e metodi che gli permetteranno di affrontare le problematiche nell'ottica integrata della promozione della salute.
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI: L'insegnamento di Sociologia dei processi culturali e comunicativi ha come finalità quella di fornire allo studente le conoscenze di base circa i cambiamenti della società sotto l'aspetto dei mutamenti nei valori e modelli di vita da un lato e nelle modalità di comunicazione sociale dall'altra. Al termine del corso lo studente sa analizzare i processi di emergenza, collocare le dimensioni culturali e comunicative nel contesto della morfogenesi sociale. Le sue ricadute in termini professionali riguardano gli aspetti interculturali, in particolare quelle interessate ai rapporti fra le generazioni, dei mass media, dei consumi e dell'informazione.
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI: Al termine dell'attività formativa, lo studente conosce, comprende e sa utilizzare i principali costrutti utili per analizzare e valutare le condizioni di lavoro e i potenziali work stressor. Il corso si propone poi di analizzare e approfondire i presupposti teorici relativi alle relazioni nei contesti di lavoro, al mobbing e allo strein, con l’obiettivo di far acquisire le conoscenze essenziali per valutare le potenziali criticità che possono emergere nell’ambiente di lavoro e riconoscere il conflitto e le possibili modalità e competenze per affrontarlo in modo costruttivo.
DIRITTO DEL LAVORO: Il corso mira a sviluppare l’acquisizione delle conoscenze relative alla disciplina dei rapporti di lavoro, privati e pubblici, offrendo gli strumenti interpretativi indispensabili per comprendere gli aspetti giuridici che riguardano il mondo del lavoro.
Modalita' di esame: PROGRAMMAZIONE E INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA: Prova scritta a domande con risposta chiusa ed aperta
DIRITTO PRIVATO: la modalità sarà comunicata dal docente in aula.
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI:
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI: L’esame si svolge in forma scritta con domande aperte.
DIRITTO DEL LAVORO: prova scritta a risposta multipla.
Criteri di valutazione: PROGRAMMAZIONE E INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA: ogni domanda verrà preventivamente pesata; i contenuti verranno valutati in relazione alla padronanza dei contenuti, la precisione e completezza della risposta, alla capacita dello studente di rielaborare e sviluppare gli argomenti trattati applicandoli alle esperienze teoriche e professionali acquisite nel corso.
DIRITTO PRIVATO: comunicati dal docente in aula
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI: comunicati dal docente in aula
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI: la valutazione verterà sulla padronanza dei contenuti, la precisione e completezza della risposta, la rielaborazione da parte dello studente e la capacità di considerare sia gli aspetti teorici che applicativi della disciplina.
DIRITTO DEL LAVORO: La valutazione verterà sulla conoscenza delle nozioni fondamentali della materia, sulla capacità dello studente di metterle in relazione ed analizzare semplici casi concreti.
Contenuti: PROGRAMMAZIONE E INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA:
Definizione di salute e suoi determinanti; Il perchè dell'integrazione in ambito sanitario e in ambito sociale; Il la voro di rete: primo approccio concettuale; Il sistema di erogazione dei servizi socio sanitari alla persona in ambito territoriale ed ospedaliero; Gli strumenti della programmazione partecipata: il Piano di Zona dei Servizi alla Persona nella realtà Veneto; Principi di “sfondo” del sistema organizzativo: efficacia, efficienza, pertinenza;
Conoscere i processi e saperli monitorare, il sistema informativo come supporto di continuità nella gestione dei processi; Continuità ospedale territorio nella logica del progetto personalizzato rivolto al cliente, approccio personalizzato all’utente: l’Unità Valutativa Multidimesionale come elemento fondante di continuità della presa in carico socio sanitaria integrata; Il sistema di integrazione fra le professioni: lavoro d’èquipe punti di forza e criticità; Il sistema di integrazione tra le risorse territoriali: il lavoro di rete.
DIRITTO PRIVATO: Le norme a tutela della persona, della salute e della famiglia nella Costituzione, nella Carta di Nizza e nella Convenzione di Oviedo. Il diritto di famiglia: nozione di famiglia, matrimonio e divorzio; coniugio, parentela e affinità; adozioni ed affidi. Gli ordini di protezione contro gli abusi familiari. La legge n. 405/1975 sull’istituzione dei consultori familiari. La legge n. 194/ 1978 sulla tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza. La legge n. 40/2004 sulla procreazione medicalmente assistita.
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI: Cultura e organizzazioni in un mondo multiculturale e interconnesso; Cultura e problemi sociali; La dimensione comunicativa della società (comunicazione interculturale, non verbale, mediata), Le relazioni tra le culture: multiculturalismo, universalismo e differenze.
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI:
Cenni dell’evoluzione storica della disciplina.
I fattori di rischio psicosociale: stressors, stress lavoro-correlato (cenni sulla valutazione dello stress lavoro-correlato), strain, mobbing, burnout.
Gestione del conflitto: identificazione delle cause principali e delle conseguenze per il singolo e l'organizzazione, risoluzione delle dinamiche conflittuali attraverso lo sviluppo di specifiche competenze.
DIRITTO DEL LAVORO: Le fonti. Brevi cenni di diritto sindacale. Tipologie contrattuali. Poteri e obblighi del datore di lavoro. Obblighi del lavoratore. La risoluzione del rapporto di lavoro.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: PROGRAMMAZIONE E INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA: Lezioni frontali, lavori di gruppo, esercitazioni e rielaborazioni con gli studenti
DIRITTO PRIVATO: Lezioni frontali ed eventuali rielaborazioni con gli studenti
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI:
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI:
Cenni dell’evoluzione storica della disciplina.
I fattori di rischio psicosociale: stressors, stress lavoro-correlato (cenni sulla valutazione dello stress lavoro-correlato), strain, mobbing, burnout.
Gestione del conflitto: identificazione delle cause principali e delle conseguenze per il singolo e l'organizzazione, risoluzione delle dinamiche conflittuali attraverso lo sviluppo di specifiche competenze.
DIRITTO DEL LAVORO: Lezioni frontali , con proiezione e/o distribuzione in aula del materiale didattico di supporto (testi normativi, circolari, contratti collettivi, giurisprudenza). Viene richiesta e sollecitata la partecipazione attiva degli studenti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: PROGRAMMAZIONE E INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA: Articoli relativi agli argomenti delle singole lezioni; slide utilizzate in aula.
DIRITTO PRIVATO: Forniti dal docente
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI:
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI: Verranno rese disponibili le slides del corso.
DIRITTO DEL LAVORO: Forniti dal docente

Testi di riferimento
PROGRAMMAZIONE E INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA:
• D. Steinberg, L’auto mutuo aiuto, ED. ERickson; F. Fogheraiter, La cura delle reti-nel welfare delle relazioni-oltre i piani di zona, Ed. Erickson, 2006;
• E. Malagutti, Educarsi alla resilienza, Ed Erickon, 2006.
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI: (consigliata)
• FRACCAROLI F. & SARCHIELLI G. (2010) "Introduzione alla psicologia del lavoro". Il Mulino
• EGE H. (1996) “Mobbing”. Pitagora Editrice Bologna
• DONALDSON-FEILDER E., YARKER J., LEWIS R. (2013), (edizione italiana a cura di Nicola Alberto De Carlo) “Prevenire lo stress lavoro-correlato – Come diventare manager positivi”. Franco Angeli Editore
DE CARLO N. A., FALCO A., CAPOZZA D. (2013), (edizione a cura di Nicola Alberto De Carlo) “Stress, benessere organizzativo e performance”. Franco Angeli Editore. (capitoli relativi agli argomenti trattati a lezione, come da programma
DIRITTO DEL LAVORO
L. LAPERUTA – C. IODICE, Diritto del lavoro, Edises, ult. ed., nelle seguenti parti:
Parte I, tutto tranne cap. 2;
Parte II, tutto tranne i par. da 2.6 a 2.8 compresi e tranne il par. 3.4;
Parte III, tutto escluse le seguenti parti: par. da 1.7 a 1.12 compresi; cap. 2, cap. 3, cap. 4, cap. 5;
Parte IV: par. 1.1; 2.1.1; 2.2.1; cap. 6;
Parte V: cap. 1 e 2;
Parte VI: par. da 1.1 a 1.4 compresi; 1.6; 3.1.1.
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Action learning
  • Peer feedback

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Lavoro dignitoso e crescita economica