Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA
Insegnamento
STORIA DELL'EUROPA CONTEMPORANEA
LE01122757, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA
LE0600, ordinamento 2016/17, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF CONTEMPORARY EUROPE
Sito della struttura didattica www.dissgea.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CARLOTTA SORBA M-STO/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-STO/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2016

Syllabus
Prerequisiti: E' necessario aver sostenuto il corso di Storia contemporanea.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire:
1) una conoscenza delle linee generali della storia del continente europeo, delle sue trasformazioni politiche, sociali e culturali nel corso dei secoli diciannovesimo e ventesimo
2) una prima consapevolezza su metodologie e temi della storia culturale dell'età contemporanea
3) la conoscenza di alcuni percorsi di studio sulla storia delle emozioni, con particolare riferimento al tema delle paure, individuali e collettive
Modalita' di esame: L'esame sarà in forma orale e verterà sulle principali tematiche affrontate durante il corso.
Prevederà inoltre, per i soli frequentanti, un breve lavoro scritto incentrato sull'analisi di una fonte. Tale lavoro sarà concordato con la docente e seguito dalla stessa durante il corso.
Nel corso dell'esame almeno una domanda verterà sulla parte generale ed una sulla parte metodologica (la storia delle emozioni). Il resto della discussione sarà dedicata al tema monografico: la storia delle paure, individuali e collettive, nell'Europa otto e novecentesca
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà su tre elementi:
- comprensione degli argomenti trattati nel corso
- capacità di cogliere caratteri e peculiarità dei processi storici presi in considerazione, anche attraverso l'analisi di una specifica fonte
- capacità di analisi dei temi legati alla storia delle emozioni (discorsi, uso pubblico, esperienze)
Contenuti: PAURE, ANSIE, INSICUREZZE
Discorsi, uso pubblico, esperienze nell'Europa otto e novecentesca

E' possibile ricostruire una storia delle paure in età contemporanea? Il corso affronterà questo interrogativo partendo da un primo sguardo alla storia delle emozioni, un terreno di studio oggi molto sviluppato di cui si metteranno in luce i principali percorsi e le fonti utilizzate attraverso il riferimento a specifici casi di studio.

Il corso parte dall'idea che accanto a paure permanenti (come fame, guerra, povertà) ciascuna epoca abbia sviluppato proprie specifiche paure, che spesso hanno assunto dimensioni collettive.
Tra le maggiori paure di massa che hanno caratterizzato l'epoca contemporanea (XIX-XXI secolo) ci si concentrerà in particolare su:
- la paura delle classi pericolose
- la paura del sovvertimento dei ruoli di genere (donne come uomini)
- la paura dell'altro, nelle sue varie forme (il nemico interno, lo straniero, scontri di civiltà)
- la paura della rivoluzione e del complotto
- la paura della scienza e della tecnologia

L'attenzione sarà dedicata sia all’uso pubblico (politico, sociale, economico) delle paure collettive sia alle dinamiche concrete, ai dispositivi, alle manifestazioni storiche ad esse connesse
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni saranno sia di tipo frontale che di tipo seminariale (discussione in classe di testi preventivamente letti dagli studenti). Saranno utilizzate slides per facilitare la comprensione degli argomenti trattati.
L'analisi di discorsi ed esperienze relative alle paure collettive sarà supportata dall'esame di documenti scritti e di fonti visuali, così da offrire a studenti/esse strumenti critici utili ad una più ampia comprensione dei temi affrontati e da consentire un maggiore coinvolgimento dei partecipanti

La frequenza è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Parte generale
Luoghi di memoria in Europa, a cura di Mariuccia Salvati
parte prima del volume Europa. Culture e società, a cura di Marc Lazar, Mariuccia Salvati e Loredana Sciolla, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana 2018, pp.3-68
(gli otto saggi saranno disponibili su Moodle)

Parte monografica
Due saggi sulla storia della sensibilità e delle emozioni
- Lucien Febvre, Come ricostruire la vita affettiva di un tempo: la sensibilità e la storia, in Problemi di metodo storico, Torino, Einaudi 1976 pp.121-138

- Serena Ferente, Storici ed emozioni, in "Storica", XV, 43-45, 2009, pp.371-392

Nonchè alcuni capitoli dei due volumi seguenti:
- Johanna BOURKE, Paura. Una storia culturale, Roma, Laterza 2007
- Gianni SILEI, Le radici dell'incertezza. Storia della paura tra Otto e Novecento, Roma, Lacaita editore 2008
(l'indicazione precisa dei capitoli sarà fornita all'inizio del corso)

Si richiede inoltre l'elaborazione di un paper (max 6000 caratteri) di analisi di una fonte

Attenzione: le fonti e le slides presentate nel corso delle lezioni saranno disponibili nella pagina Moodle del Corso.
Testi di riferimento: