Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA
Insegnamento
LETTERATURA LATINA
LE26104472, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA
LE0600, ordinamento 2016/17, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LATIN LITERATURE
Sito della struttura didattica https://www.dissgea.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LUCA BELTRAMINI 000000000000
Altri docenti TOMMASO RICCHIERI 000000000000

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE26104472 LETTERATURA LATINA LUCA BELTRAMINI LE0598

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline letterarie e storico-artistiche L-FIL-LET/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
11 1920 01/10/2019 30/11/2020 BELTRAMINI LUCA (Presidente)
RICCHIERI TOMMASO (Membro Effettivo)
VERONESE MARIA (Supplente)
10 1819 01/10/2018 30/11/2019 BELTRAMINI LUCA (Presidente)
RICCHIERI TOMMASO (Membro Effettivo)
VERONESE MARIA (Supplente)
2 1718 01/10/2017 30/11/2018 VERONESE MARIA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
RICCHIERI TOMMASO (Membro Effettivo)
ELICE MARTINA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza della lingua, della grammatica e della sintassi latine a livello di scuola superiore.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire: 1) la conoscenza delle linee essenziali di sviluppo della letteratura latina, con particolare attenzione ai principali generi letterari; 2) gli strumenti fondamentali - di ordine linguistico, filologico e retorico - per l'interpretazione critica dei testi latini.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale. Allo studente saranno richiesti:
1) conoscenza delle linee essenziali della storia della letteratura latina, con quesiti di carattere generale (ad es. profilo storico-letterario di un periodo o di un genere) e riguardanti singoli autori e la loro produzione
2) lettura, traduzione e commento dei passi discussi a lezione

NB. Lo studente potrà sostenere la prova, a scelta, con la pronuncia classica o ecclesiastica, ma dovrà conoscere entrambe le forme.
Criteri di valutazione: La prova d'esame mira ad accertare:

1) la conoscenza essenziale della storia della letteratura latina nell'arco dell'intero suo svolgimento
2) la capacità di leggere correttamente, tradurre e analizzare dal punto di vista morfosintattico i testi latini in programma
3) la capacità di inquadrare i testi latini analizzati a lezione nel loro contesto storico-culturale e di commentarli puntualmente dal punto di vista stilistico, retorico, tematico, ideologico.
Contenuti: Il corso verterà sui seguenti argomenti:

A. Linee di storia della letteratura dalle origini alla fine dell'impero romano: è richiesta la conoscenza dettagliata delle sezioni del manuale dedicate agli inquadramenti generali e al profilo di ciascun autore; lo studio dovrà essere corredato da una congrua scelta di letture dalle sezioni antologiche in italiano e da alcune letture critiche segnalate nel corso delle lezioni.

B. Lettura in lingua originale con traduzione e commento linguistico e letterario di alcuni testi latini: sono presupposte le conoscenze linguistiche fondamentali: morfologia (compresi i paradigmi verbali) e sintassi di base; per quanto riguarda la metrica è richiesta la conoscenza teorica dello schema dell’esametro latino.

C. Nozioni fondamentali di pronuncia, fonetica, morfologia, sintassi e metrica in prospettiva storico-linguistica.

I. ETÀ ARCAICA E REPUBBLICANA

1. Linee di storia della letteratura (Manuale, pp. 3-316)

2. Il teatro latino di età arcaica:
- La tragedia: lettura, traduzione e commento dei frammenti di Ennio, Pacuvio e Accio indicati a lezione
- La commedia: Plauto, Trinummus. Lettura, traduzione e commento di passi scelti indicati a lezione

3. L'oratoria di età repubblicana:
- Cicerone, Pro Archia. Lettura, traduzione e commento di passi scelti indicati a lezione

4. Letture critiche consigliate:
- Giuseppe Aricò, La tragedia romana arcaica, in «Lexis» n. 15, 1997, pp. 59-78
- Gianna Petrone, Il Trinummus, ovvero il valore dei soldi, in Plauto. Le tre dracme, prefazione di Cesare Questa, introduzione di Gianna Petrone, traduzione di Mario Scàndola, Milano, BUR, 2010, pp. 61-90
- Emanuele Narducci, Lettura della “Pro Archia”, in Cicerone. Il poeta Archia, a cura di Emanuele Narducci, traduzione e note di Giovanna Bertonati, Milano, BUR, 2016, pp. 33-66
- Ulteriori letture critiche sui testi proposti saranno indicate nel corso delle lezioni.

II. L'ETÀ AUGUSTEA

1. Linee di storia della letteratura (Manuale, pp. 319-558)

2. L’epica
- Virgilio, Eneide IX. Lettura, traduzione e commento di passi scelti.

3. La storiografia
- Tito Livio, Ab urbe condita libri VII-VIII. Lettura, traduzione e commento di passi scelti.

4. Letture critiche consigliate:
- G.B. Conte, Il paradosso virgiliano: un'epica drammatica e sentimentale, Introduzione a Virgilio, Eneide, Venezia, Marsilio, 1998, pp. 9-55
- A. Perutelli, La poesia epica latina. Dalle origini all’età dei Flavi, Roma, Carocci, 2000 pp. 83-114
- M. Bettini, Pater in id., Antropologia e cultura romana. Parentela, tempo immagini dell’anima, Roma, La Nuova Italia Scientifica, 1986, pp. 18-26
- M. M. Mancuso, Il rapporto padri e figli nella prima deca di Tito Livio, in «Latomus» n. 58, 1999, pp. 109-120

Altre indicazioni bibliografiche verranno fornite durante il corso.

III. L’ETÀ IMPERIALE E TARDOANTICA

1. Linee di storia della letteratura: La prima età imperiale: pp. 561-804; La tarda età imperiale: cap. 43; cap. 44: Tertulliano e Minucio Felice; cap. 45; cap. 46: Macrobio, Ammiano Marcellino, Ausonio, Claudiano; cap. 47: la poesia cristiana: Prudenzio e Paolino di Nola; cap. 48: Ambrogio, Girolamo, Agostino.

2. Giovenale, Satira XIV. Lettura, traduzione e commento di passi scelti.

3. Letture critiche consigliate:
- K. Freudenburg – A. Cucchiarelli – A. Barchiesi, Musa pedestre. Storia e interpretazione della satira in Roma antica, Roma, Carocci: cap. 4 (V. Rimmell, Giovenale. La fine della forma satirica, pp. 99-114); cap. 8 (A. Cucchiarelli, Come si legge la satira latina?, pp. 167-202).

Altre letture critiche saranno indicate nel corso delle lezioni.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezione frontale con momenti di discussione seminariale. In particolare si privilegerà il commento di testi significativi di età repubblicana, augustea, imperiale. La frequenza è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il programma per gli studenti con 6 CFU prevede lo studio della letteratura latina dall’età arcaica al periodo tardoantico e lo studio dei testi dei tragici arcaici, di Plauto, Cicerone e Virgilio.
Per l’inquadramento generale e l’analisi dei testi originali in latino, il riferimento fondamentale è costituito dagli appunti delle lezioni. Per i non frequentanti è previsto lo studio delle letture critiche consigliate in sostituzione degli appunti.

Per approfondimenti sulla pronuncia latina: A. Traina – G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Patron 1998, 6a ed. a cura di C. Marangoni, cap. II: La pronuncia, pp. 47-73.

Per approfondimenti sulla metrica: A. Traina – G. Bernardi Perini, Propedeutica cit., cap. VII: Fondamenti di metrica, pp. 251-300; utile anche il cap. III: La quantità e l’accento, pp. 75-116.
Testi di riferimento:
  • Gian Biagio Conte - Emilio Pianezzola, Il libro della letteratura latinala storia e i testi. Firenze: Le Monnier, --. (si accettano anche altre edizioni della storia letteraria di G. B. Conte-E. Pianezzola o altri manuali da concordare con il docente) Cerca nel catalogo
  • Alfonso Traina – Giorgio Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, sesta edizione riveduta e aggiornata a cura di Claudio Marangoni. Bologna: Pàtron, --. (2. La pronunzia, pp. 47-68; 3. La quantità e l'accento, pp. 75-114; 4. Problemi di fonetica, pp. 117-139; 5. Problemi di morfologia, pp. 147-193) Cerca nel catalogo
  • Plauto, Le tre dracme, prefazione di Cesare Questa, introduzione di Gianna Petrone, traduzione di Mario Scàndola. Milano: Rizzoli (BUR), --. (si accettano anche altre edizioni, purché con testo latino a fronte) Cerca nel catalogo
  • Cicerone, Il poeta Archia, a cura di Emanuele Narducci, traduzione e note di Giovanna Bertonati. Milano: Rizzoli (BUR), --. (si accettano anche altre edizioni, purché con testo latino a fronte) Cerca nel catalogo
  • Virgilio, Eneide, traduzione di Mario Ramous, introduzione di Gian Biagio Conte, commento di Gianluigi Baldo. Venezia: Marsilio, --. (si accettano anche altre edizioni, purché con testo latino a fronte) Cerca nel catalogo
  • Giovenale, Satire, a cura di Biagio Santorelli. Milano: Mondadori, --. (si accettano anche altre edizioni, purché con testo latino a fronte) Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)