Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
Insegnamento
ETNOLOGIA
LE16102758, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2017)
LE0606, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ETHNOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile DONATELLA SCHMIDT M-DEA/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LEN1032882 ETNOLOGIA DONATELLA SCHMIDT LE0604

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline critiche, semiologiche e socio-antropologoche M-DEA/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 2019 01/12/2019 30/11/2020 SCHMIDT DONATELLA (Presidente)
CREMONESI CHIARA (Membro Effettivo)
MILICIA MARIA TERESA (Supplente)
6 2018 01/12/2018 30/11/2019 SCHMIDT DONATELLA (Presidente)
CREMONESI CHIARA (Membro Effettivo)
MILICIA MARIA TERESA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il Corso di Studio non prevede propedeuticità
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire:
1) la conoscenza di una serie di prospettive teoriche e di approcci metodologici utili per l'osservazione,l'analisi e l'interpretazione di eventi sociali nelle società complesse;
2) l’apprendimento di strumenti capaci di decostruire discriminazioni legate in particolare alle diversità culturali e di genere ai fini di una miglior interazione sociale anche in ambito educativo e scolastico;
3) la capacità di identificare e analizzare dinamiche connesse ai fenomeni di globalizzazione (religiosa,turistica,artistica,alimentare) e di mobilità dovuta ai contesti migratori;
4) lo sviluppo della riflessività critica su categorie interpretative impiegate nella quotidianità
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale con discussione di più tematiche affrontate durante le lezioni e i seminari. Verrà chiesto agli studenti di esporre almeno uno strumento teorico e/o metodologico utile nel decodificare la contemporaneità. Almeno un paio di domande verterà su aspetti di carattere generale derivati dalla manualistica, dalle lezioni e dai seminari; almeno un paio di domande verterà su ambiti di applicazione specifici scelti dallo studente/studentessa (per esempio educativo, migratorio, turistico, culturale ecc…)
Criteri di valutazione: Verrà valutata:
1) la conoscenza degli argomenti trattati nel corso;
2) la comprensione dei concetti e dei metodi esposti;
3) la capacità di applicare tali conoscenze alla propria esperienza accademica e personale;
4) le abilità argomentative, ovvero la pertinenza delle risposte rispetto alle domande;
5)la capacità di costruire un proprio discorso critico e riflessivo;
6) la partecipazione attiva nel corso delle lezioni e dei seminari
Contenuti: 1) Il primo modulo è di carattere propedeutico e presenta il progetto della disciplina, i concetti e i metodi che la caratterizzano e gli strumenti utili ai fini di un approccio interculturale. In particolare si affronteranno i seguenti temi: A. la cultura come elemento dinamico; il processo inculturativo; l’etnocentrismo e il relativismo culturale; il razzismo; problemi di genere; questioni identitarie; B.elementi di storia del pensiero antropologico capaci di stimolare la riflessione e il dibattito in ambito culturale (Tylor, Boas, Geertz), in ambito educativo (Benedict, Margaret Mead), in ambito sociale e relazionale (Malinowski, Mauss, Lévi-Strauss), C. nozioni di base finalizzate all’apprendimento del metodo etnografico per una sua possibile applicazione in contesti diversi (in ambito educativo, turistico, dello sviluppo sostenibile e del consumo responsabile, delle migrazioni ecc..)
2) Il secondo modulo intende avvicinare gli studenti a tematiche specifiche all'interno del discorso antropologico che permettano una lettura di pratiche e di linguaggi nel loro particolare campo di interesse:
A.Processi identitari, appartenenze etnico politiche e religiose, globalizzazione;
B. interculturalità in contesti di interazione sociale, in particolare in contesti educativi;
C. analisi dell’evento turistico e artistico e sue modalità comunicative nella società globale;
D. processi relativi alle migrazioni forzate e alla globalizzazione;
E. antropologia del consumo responsabile e/o il cibo visto come strumento comunicativo.
3) Il terzo modulo (solo per coloro che hanno 9cfu) intende sollecitare gli studenti a guardare la relazione tra le componenti indigene americane e le rispettive società nazionali. Presenterà una modalità seminariale e partecipativa che prevede la presenza di diversi specialisti, attività di gruppo e un seminario internazionale.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Capacità di collegare gli argomenti svolti con esperienze e situazioni della quotidianità. Lezioni frontali, lezioni seminariali con giovani colleghi,filmati,relazioni in power point degli studenti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per il PRIMO MODULO tutti gli studenti del CORSO TRIENNALE devono portare un manuale di carattere generale (vedi sotto testi di riferimento Kilani, Antropologia, Una introduzione o Miller, Antropologia culturale o Fabietti, Elementi di antropologia culturale). Gli studenti frequentanti (o gli studenti che già hanno sostenuto un esame di Antropologia culturale) possono sostituire il manuale indicato con manuali di specifico interesse per lo studente (per es.Antropologia dell'Arte, Antropologia dell'Educazione, Etnografia dell'Arte, Antropologia dei processi migratori, Antropologia del turismo, Antropologia dello sviluppo ecc… (chiedere alla docente).
Tutti gli studenti del CORSO MAGISTRALE devono portare un manuale di carattere generale (vedi sotto testi di riferimento,Signorelli, Zucca o Allovio et. al). Gli studenti frequentanti (o gli studenti che già hanno sostenuto un esame di Antropologia culturale) possono sostituire il manuale indicato con manuali di specifico interesse per lo studente (chiedere alla docente).
Per il SECONDO MODULO gli studenti della TRIENNALE devono scegliere due testi all'interno di uno dei cinque possibili percorsi indicati dalle lettere:A, B, C, D, E
In tutto, per 6cfu i testi sono tre.
Gli eventuali studenti della Magistrale devono scegliere il testo di antropologia contemporanea Il noi politico del Nordest e un testo a scelta fra tutti quelli indicati. Possono anche scegliere un testo in lingua straniera (chiedere alla docente)
Il terzo modulo, per chi ha 9 cfu ed è frequentante, sarà un seminario volto a presentare alcuni aspetti relativi alle società indigene americane, in particolare nella loro relazione con le rispettive società nazionali: frequenza al 75% e lavoro in classe; per i non frequentanti un testo a scelta tra: 1.Etnografie collaborative e questioni ambientali (vari saggi) 2. Donne Pastore (Argentina) 3. Gioco di Specchi (Brasile) 4. Tutti siamo indigeni (Messico) 5.Lèvi-Strauss visto dal Brasile
6. Identità e trasformazione. Processi del divenire in una popolazione amazzonica (Brasile)
Testi di riferimento:
  • MILLER Barbara, Antropologia Culturale,. manuale triennale, --. --: --, --.
  • KILANI M., Antropologia. Una introduzione. manuale triennale, --. --: --, --.
  • ZUCCA Michela, Manuale di Antropologia,manuale magistrale, --. --: --, --.
  • SIGNORELLI Amalia, Antropologia culturale, manuale magistrale, --. --: --, --.
  • FABIETTI Ugo, Elementi di antropologia culturale (terza edizione), manuale triennale, --. --: --, --.
  • ALLOVIO et al., Antropologia culturale. I temi fondamentali, manuale magistrale, --. --: --, --.
  • FAVOLE, Vie di fuga. Otto passi per uscire dalla propria cultura. Percorso A, --. --: --, --.
  • SCHMIDT D., PALUTAN G.,, Il Noi Politico del Nordest. Percorso A, --. --: --, --.
  • ERIKSEN, Fuori controllo. Un'antropologia del cambiamento accelerato. Percorso A, --. --: --, --.
  • SEN Amartya, Identità e violenza. Percorso A, --. --: --, --.
  • DE MATTEIS, Stefano,Le false libertà. Verso la postglobalizzazione. Percorso A, --. --: --, --.
  • GOBBO F. GOMES, Etnografie nei contesti educativi. Percorso B, --. --: --, --.
  • GOBBO F., Pedagogia interculturale. Il progetto educativo nelle società complesse. Percorso B, --. --: --, --.
  • MEAD M., L'adolescenza in Samoa. Percorso B, --. --: --, --.
  • SIMONICCA A., (a cura di), Antropologia dei mondi della scuola. Percorso B, --. --: --, --.
  • DEI F. (a cura di) Cultura, scuola, educazione. La prospettiva antropologica.Percorso B, --. --: --, --.
  • KARP Ivan, Culture in mostra. Poetiche e politiche dell'allestimento museale.Percorso C, --. --: --, --.
  • RYAN, Indigenous Tourism,Percorso C, --. --: numero monografico rivista Ricerca Folclorica n 61, --.
  • SCHMIDT D, Tra sciamani, revitalizzazione e turismo. Percorso C, --. --: --, --.
  • RAZY E., Le disobbedienti. Storie di sei donne che hanno cambiato l'arte .Percorso C, --. --: --, --.
  • AIME M., Diario Dogon. Percorso C, --. --: --, --.
  • CAPPELLO, CINGOLANI, Etnografia delle migrazioni. Percorso D, --. --: --, --.
  • LIBERTI Stefano A Sud di Lampedusa. (nuova edizione). Percorso D, --. --: --, --.
  • MASSA et al., Rifugiati, Transazionalismo e Frontiere. Percorso D, --. --: --, --.
  • ALLIEVI, DALLA ZUANNA, Tutto quello che non vi hanno detto sull'immigrazione. Percorso D, --. --: --, --.
  • PINELLI, CIABARRI, Dopo l'approdo. Un racconto per immagini. Percorso D, --. --: --, --.
  • BROMBIN, Coltivare il pianeta per coltivare se stessi. Viaggio tra gli ecovillaggi italiani. E, --. --: --, --.
  • LIBERTI S, I signori del cibo. Percorso E, --. --: --, --.
  • FIAMINGO, CIABARRI, (a cura di) I conflitti per la terra.Tra accaparramento e consumo. Percorso E, --. --: --, --.
  • AIME M, L'arte della condivisione. Per un'ecologia dei beni comuni. Percorso E, --. --: --, --.
  • BRUSSET Christophe. E allora cosa mangio? Percorso E, --. --: --, --.
  • MARCOCCI G., Indios, cinesi, falsari. La storia del mondo nel rinascimento. Percorso A, --. --: --, --.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Action learning
  • Peer feedback
  • Videoriprese realizzate dal docente o dagli studenti
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Kaltura (ripresa del desktop, caricamento di files su MyMedia Unipd)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Citta' e comunita' sostenibili Agire per il clima